Yu-Gi-Oh! Duel Links è l’ultima incarnazione dell’ormai famosissimo brand di carte collezionabili. Il gioco è disponibile in Europa da una settimana gratuitamente su Android e iOS.

Il gioco è stato testato su un Asus Zenfone Max.

kbp_yugiohduellinks_game1

Duel Links si presenta come un classico gioco di Yu-Gi-Oh ispirato alla prima serie, ma in realtà il gioco ha alcune differenze rispetto alla controparte cartacea. Alcune regole sicuramente note a qualunque giocatore del brand, sono state rivisitate, ad esempio durante il primo turno si pescheranno 4 carte invece che 6. Gli slot in campo per i mostri sono solo 3 e lo stesso vale per le carte magia e trappola. I mazzi devono essere formati da un minimo di 20 carte e un massimo di 30, a differenza della regola standard di un minimo di 40 e un massimo di 60; infine i life points iniziali saranno 4000 invece che 8000. A primo impatto questi cambiamenti potrebbero far storcere il naso, in realtà si rivelano una scelta molto intelligente per un titolo che punta al mercato mobile. Queste modifiche, hanno accelerato e velocizzato notevolmente i tempi delle partite di Yu-Gi-Oh, rendendo tutto più fluido e meno pesante. Personalmente condivido la scelta di Konami di adottare questo stile di gioco, spesso e volentieri chi gioca su mobile ha voglia di farsi solo una partita veloce, o che comunque duri poco, di conseguenza questa si rivela vincente e funzionale.

Una volta completato il breve tutorial iniziale, il gioco ci trasporterà a Duel World, un’ambiente virtuale che ci farà da HUB durante tutto il gioco. Da quel momento in poi potremmo dedicarci a diverse attività come: completare le missioni assegnate, giocare contro l’IA, giocare in PVP, giocare contro gli amici, o partecipare all’accademia per duellanti. Le missioni saranno di vario tipo, e richiederanno obiettivi diversi fra loro. Ad esempio ci potrà essere chiesto di vincere un determinato numero di duelli contro l’IA, oppure riuscire a giocare un numero x di carte trappola in un solo duello e così via. Queste missioni non solo ci permetteranno di accumulare gemme, che servono a comprare i pacchetti di carte, ma ci faranno anche sbloccare i più famosi personaggi della prima storica saga. Il gioco può essere cominciato con Yugi o Kaiba ma portando a termine le missioni si potranno sbloccare anche Joey, Tea, Pegasus, Mai e tanti altri.

Ogni personaggio può a sua volta salire di livello e sbloccare un’abilità unica. Ad esempio, Yugi può sbloccare l’abilità “Potere dell’oscurità” che gli permetterà di iniziare le partite con la carta terreno Yumi già in campo. Joey invece, può sfruttare “Incremento LP” che gli consentirà di iniziare con ben 1000 life points di vantaggio in più.

Anche giocare in PVP è molto gratificante, visto che fortunatamente il pay-to-win è praticamente minimo. Con un po’ di pazienza sarà facile accumulare abbastanza carte per costruirsi un bel mazzo e iniziare a giocare contro altri giocatori. Il gioco mette a disposizione sia una modalità normale che una classificata.

L’accademia dei duellanti ci permette di giocare con diverse modalità. La prima è il quiz duello: il gioco ci metterà in una determinata situazione e noi dovremmo capire come fare per vincere il duello con le sole carte assegnate. Ad esempio potremmo essere costretti a dover vincere in un solo turno e starà a noi capire come sfruttare al meglio gli effetti delle carte che il livello ci ha fornito per ottenere il massimo rendimento possibile. Il livello di difficoltà cresce ovviamente pian piano e quiz sempre più difficili potranno essere sbloccati completando le missioni.

Un’altra modalità proposta dall’accademia è il “deck in prestito”. Non potremo utilizzare le nostre carte e dovremo affrontare un duello con dei particolari mazzi già forniti dal livello. Questi mazzi possono essere più o meno potenti, ma generalmente sono un ottimo modo per provare dei set particolari e capire se fanno al caso nostro.

unnamed

Una piccola chicca che gli sviluppatori hanno inserito, sono le animazioni speciali di alcune carte. Ogni personaggio ha una propria carta preferita, se riusciremo ad evocare quel determinato mostro con il personaggio a cui è collegata, una cinematografica animazione 3D ci presenterà il mostro in modo del tutto spettacolare.

L’obiettivo finale del gioco è sempre lo stesso di ogni gioco della saga: arrivare a costruire il miglior mazzo possibile e trovare tutte le carte più rare e potenti. Fortunatamente il gioco riesce a spingere il giocatore a continuare a giocare per cercare sempre carte migliori. La soddisfazione di trovare una carta ultra rara aprendo un pacchetto è veramente unica per un fan della saga.

Il gioco non ha mai avuto problemi di frame rate o di connessione, rimanendo sempre stabile anche durante i duelli online. Inoltre il livello grafico delle animazioni è di ottima fattura per essere un titolo mobile.

Duel Links è sicuramente uno dei titoli mobile più interessanti in assoluto degli ultimi mesi, un must per chiunque sia appassionato della saga, o per chi abbia amato il gioco di carte cartaceo da bambino. Per tutti gli altri probabilmente risulterà noioso nel breve periodo, visto che non propone nulla di particolarmente innovativo e non punta alla massa, ma probabilmente è meglio così.

In conclusione consiglio il titolo a tutti quelli che sono stati giocatori di Yu-Gi-Oh anche solo per poco durante la loro infanzia, questo gioco potrebbe farvi riaffiorare parecchi bei ricordi.

 

 

Yu-Gi-Oh! Duel Links

Yu-Gi-Oh! Duel Links
7.5

Pros

  • è Yu-Gi-Oh!
  • Semplice e immediato
  • Diverte e dà soddisfazione

Cons

  • Può risultare ripetitivo
  • Le carte disponibili non sono moltissime per ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: