Yooka-Laylee è il grande ritorno del classico platform “collect-a-thon”, sono così chiamati quei platform in cui l’obiettivo è collezionare tutti gli oggetti raccoglibili sparsi per la mappa. Questo genere era molto in voga durante i primi anni 2000, raggiungendo il suo massimo splendore con storici titoli come Banjoo-Kazooie e Spyro the Dragon. Dopo molti anni un nuovo esponente del genere arriva sul mercato, proponendosi come seguito spirituale di Banjoo-Kazooie: Yooka-Laylee.

Il ritorno del platform classico

Il titolo, fortemente influenzato dai giochi precedentemente citati, punta a riproporre quelle meccaniche platform ormai perse e desuete, riuscendo così a creare un ottimo connubio fra nostalgia e qualità. Fin dai primi momenti di gioco infatti, è subito riconoscibile un setting generale molto semplice e “soft”, proprio come da copione per giochi simili. La trama di Yooka-Laylee è altrettanto semplice e per nulla articolata, ma una storia di questo tipo si sposa perfettamente con lo stile di gioco: scanzonato, rilassante e fanciullesco. Capital B, il cattivo di turno del gioco, sta sfruttando un macchinario per rubare tutti i libri del mondo, così da ottenere l’esclusiva sul mercato editoriale. Tra questi libri c’è ne uno magico, in possesso dei due simpatici protagonisti Yooka e Laylee, che però viene strappato e diviso in tante pagine durante il furto; ovviamente toccherà alla coppia di eroi recuperare tutte le pagine e sconfiggere Capital B. La storia è un semplice pretesto per far viaggiare i nostri protagonisti, che però è arricchita da diversi personaggi simpatici e buffi, che proprio come da tradizione nei giochi di questo tipo, si esprimono solamente tramite mugugni. Insomma un vero e proprio omaggio ai più grandi classici del genere, un titolo allegro e pieno di citazioni che punta al sano divertimento dei giocatori.

yooka-laylee-screen-07-ps4-eu-07jun16

Si esplora e si raccoglie insieme a Yooka e Laylee

Per tuffarci nel vivo dell’azione bisognerà entrare nei cosiddetti “grandi tomi” ovvero libri che ci permettono di spostarci nei mondi di gioco. Si potrà accedere ai grandi tomi tramite l’hub centrale di gioco che è sua volta un mondo a sè. Ogni mondo può essere considerato un sandbox a sè stante, quindi non ci saranno ne limiti, ne indicazioni nell’ordine in cui vogliamo esplorare e raccogliere i collezionabili di quel livello, quindi un tipo di progressione non lineare che farà sicuramente felici i più nostalgici, mentre i nuovi giocatori potrebbero ritrovarsi leggermente spiazzati da quest’impostazione di gioco.  Il gameplay di Yooka-Laylee si basa principalmente sull’esplorazione dei mondi e la risoluzione di piccoli puzzle per ottenere le pagine del libro magico.  Per trovare il modo di collezionare tutte le pagine dovremo spesso e volentieri ingegnarci, usare le varie abilità dei due protagonisti e sfruttare un po’ di pensiero laterale. Non sarà sempre facile, infatti il gioco offre un ottimo grado di sfida che non scoraggia, ma che ci dà quel filo da torcere che non guasta per tenerci ben impegnati e concentrati. Oltre alle pagine ci saranno molti altri tipi di collezionabili da raccogliere in giro per i mondi, a partire dalle piume che ci serviranno per acquistare nuove abilità dal simpatico serpente Trowzer. Accumulare piume sarà fondamentale perché senza nuove abilità sarà praticamente impossibile riuscire ad acquisire nuove pagine, che serviranno a loro volta per sbloccare nuovi grandi tomi. Tutto il processo di esplorazione, oltre che la raccolta degli oggetti, è assolutamente divertente e piacevole. Questo grazie al level design decisamente di ottimo livello: i vari livelli sono tutti quanti strutturati in modo molto interessante e fanno in modo che ci sia bisogno di sfruttare a pieno le abilità dei protagonisti, riuscendo così a creare un sempre piacevole senso di varietà. Un altro aspetto molto ben riuscito della produzione sono sicuramente le boss battle, impegnative al punto giusto e molto soddisfacenti da portare a termine. Peccato per qualche sezione di gioco particolarmente frustante, come la raccolta delle gemme con il carrello minerario, un vero e proprio incubo riuscire a superare queste sfide. Inoltre i comandi di gioco, purtroppo, non sono sempre molto reattivi e questo in alcuni momenti può essere un difetto parecchio fastidioso, vista la necessità di avere il massimo della precisione durante le sezioni fatte di salti e piattaforme.

yookalaylee_10

Anche i dettagli contano

Dal punto di vista tecnico il gioco non fa di certo miracoli. Il motore grafico utilizzato per Yooka-Laylee è il famoso Unity, che fa il suo lavoro senza infamia e senza lode. L’impatto generale è molto piacevole alla vista, grazie anche ai colori sgargianti dei livelli, ma andando a guardare nel dettaglio le texture non sono per nulla all’avanguardia anzi, in alcuni punti sono decisamente brutte da vedere. Da sottolineare invece la qualità audio del titolo che propone un comparto sonoro di tutto rispetto, insieme a una colonna sonora allegra e decisamente piacevole da ascoltare. Anche le tante citazioni e i riferimenti inseriti sono un aggiunta molto apprezzata, aggiungono quella dose di ironia che fa sempre bene. Un difetto che poteva essere evitato è la telecamera di gioco che a tratti si posiziona decisamente male. Più di una volta è stato difficoltoso riuscire a capire cosa stava succedendo per via di una telecamera di gioco posizionata in modo totalmente scomodo.

1-1280x720

Conclusioni

Yooka-Laylee è un titolo consigliatissimo a tutti i nostalgici che non aspettavano altro che un ritorno dei classici platform: divertente, piacevole da giocare, impegnativo al punto giusto e longevo (Ci sono servite circa 20 ore di gioco per concludere l’avventura). Si poteva evitare quel problema con la telecamera e a livello grafico si poteva fare sicuramente di più, ma nel complesso il gioco è un titolo di qualità che è aiutato anche dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Se amate i platform non fatevelo scappare!

 

Yooka-Laylee

Yooka-Laylee
7.8

Pros

  • Classico platform
  • Divertente e immediato
  • Level design ottimo

Cons

  • Telecamera gestita male in alcune sezioni
  • Alcuni momenti frustanti
  • Grafica non all'avanguardia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: