Come avrete ben notato, la nostra sezione da qualche tempo si chiama Comics, questo perché non tratteremo più soltanto i Manga di natura orientale, ma anche i classici Comics. A battezzare il nome della sezione è proprio Low, con i suoi primi due volumi che appartengono alla collana Star Comics Presenta, nel quale l’editore perugino pubblica fumetti che vanno oltre il territorio nipponico, come in questo caso un fumetto dalle origini brasiliane, dalla geniale mente di Rick Remender e l’artista Greg Tocchini. Vi invitiamo a leggere il nostro articolo e l’analisi su i due volumi che finora sono usciti in Italia, dato che a nostro avviso si tratta di un’opera molto differente dai solito standard, di grandissima qualità.

Un ringraziamento speciale all’editore Edizioni Star Comics per averci fornito i volumi per questo articolo.

Low1Titolo: Low: Il delirio della speranza (Volume 1) – Low: Prima che l’alba ci bruci (Volume 2)
Editore IT: Edizioni Star Comics – Collana Star Comics Presenta
Autori: Greg Tocchini & Rick Remender
Volumi: 2 (in corso)
Prezzo: 15,00€ Volume 1 – 13,00€ Volume 2

 

 

Il destino del timoniere

La storia ruota tutto attorno ad una famiglia chiamata Caine, coloro che vengono nominati e destinati ad essere i timonieri, che procurano il cibo e mantengono in vita la città di Salus. Ci viene fatto capire fin dall’inizio che l’ottimismo non può sempre aiutare, di questo ne è convinto Johl Caine.

Un giorno, il timoniere Johl decide che è arrivato i momento che le figlie vedano il mondo al di fuori della città di Salus, di andare finalmente per la loro prima volta a caccia, visto che un giorno il ruolo che ricopre il padre si riverserà in una delle due figlie: Della e Tajo. Possiamo apprendere come la famiglia Caine sia piena di valori forti e giusti, basti vedere le figlie che rigano dritto e che rispettano ciò che il padre gli dice di fare. Purtroppo l’escursione di caccia non avrà un buon esito, dei Pirati attaccheranno la nave e da lì in poi si susseguiranno una serie di tragici eventi che porteranno Stel, la moglie di Johl, ad essere forte e parte centrale della narrazione. Se nel primo volume il fulcro è la famiglia Caine, nel secondo volume il focus narrativo è incentrato sul Stel Caine, che dovrà risalire dalle profondità del mare. In questo arco narrativo, si può avvertire come la volontà umana è al centro di tutto, che senza di questa l’umanità è destinata ad estinguersi

Low1

Profondo nell’ambientazione e nel significato

Low non è solo una storia, ma un atto d’amore nel proporre una narrazione ricca di significati e con una morale dietro. A donare carattere all’intera opera vi è anche il disegno di Greg Tocchini, unico e sempre molto ispirato. Le ambientazioni di questo mondo subacqueo lasciano a bocca aperta, tavola dopo tavola ci ritroveremo sempre delle ambientazioni molto ben curate, oltre che dei personaggi completamente caratterizzati sia a livello narrativo, che grafico. Quindi sì, artisticamente Low sbaraglia tantissimi concorrenti. La cosa che fa gradire ancor più l’opera è il commento iniziale prima della lettura del volume, dove Rick Remender parla della sua infanzia e su come è nato Low, facendo capire che in qualche modo la sua infanzia ha influito sull’opera, infatti non mancherà occasione durante la lettura dove si farà riferimento a quanto detto dall’autore. Il supporto di Dave McCaig per quanto riguarda i colori del secondo volume, si vede eccome, riuscendo a dare quel tocco in più di qualità che rende piacevole la lettura.

A prima vista, per un amante dei videogiochi, le ambientazioni di Low possono ricordare un po’ Rapture del primo BioShock sviluppato da Irrational Games. In realtà è un luogo a suo modo pure distorto, ma diverso da quello visto nell’opera di Ken Levine. Sull’opera di Remender e Tocchini i colori si alternano da caldi a freddi, con una sua storia concentrata principalmente sulla follia umana, sulla concezione di destino. Anche la tecnologia presente nell’universo di Low è in qualche modo originale, oltre che dei luoghi totalmente ispirati, con diversi riferimenti ad alcune epoche, tra cui quelle romane.

low2

L’ottimismo e la famiglia

Stando a quanto dichiarato da Remender, tutta la positività che vediamo trasparire da Low è dovuto al fatto di auto-convincersi e convincere anche ai lettori, che essa può aiutare a realizzare l’impossibile. Questa la vediamo spesso nella protagonista “Principale” della vicenda, Stel Caine, che come vi abbiamo già anticipato poc’anzi, lei è la positivista dell’intera storia. La positività non è l’unico elemento dell’opera, altre tematiche più delicate come la famiglia o la fine del mondo gioca un ruolo importante, specialmente nel primo volume, dove queste si fanno forti e trovano conforto da un disegno ispirato.

low3

Edizione Italiana

L’edizione italiana curata da Edizioni Star Comics si mantiene su standard molto alti, specialmente per la rilegatura con una cover con alette lucida e le pagine – ovviamente – a colori, con una qualità ottima della carta. Nel secondo volume, oltre grazie al supporto di Dave McCaig per la colorazione delle tavole originali, le pagine sembrano più vive e di una qualità migliore, come se l’editore è riuscito a migliorare ancor più un elemento che era già buono di suo.

low4

Commento Finale

In conclusione Low in questi due volumi dimostra di essere un’opera dal potenziale immenso, che può riuscire a donare con semplici tematiche una profondità aldilà dell’immaginazione del lettore, lasciando a quest’ultimo un messaggio importante come la speranza e la voglia di credere in ciò che si fa. Il duo Tocchini – Remender è eccezionale, il disegno del primo riesce a caratterizzare perfettamente l’opera, mentre la narrazione di Rick riesce a lasciare il segno ai lettori. Noi non vediamo l’ora di leggere gli altri volumi di questo fantastico duo, come sempre quindi, vi diamo appuntamento al prossimo volume e per l’ennesima volta vi consigliamo un’opera dal grande spessore qualitativo.

Low #1 & #2

Low #1 & #2
9.2

Voto

9/10

    Pros

    • Narrativamente sopraffino
    • I disegni di Greg Tocchini sono stupendi
    • Personaggi ben caratterizzati
    • Vicende con una morale profonda
    • Gli scenari sono mozzafiato

    Cons

    • La partenza è un po' lenta nel primo volume
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: