Supereroe o criminale? Salvatore o carnefice? Injustice 2, sviluppato da NetherRealm Studios e pubblicato da Warner Bros, vi fornirà diverse risposte in merito. Il titolo ci ha convinto? Scopritelo nella nostra recensione!

TITOLO: Injustice 2

PIATTAFORMA: Xbox One (versione testata), PS4

GENERE: Picchiaduro

DATA D’USCITA: 18 maggio 2017

SVILUPPATORE: NetherRealm Studios

EDITORE: Warner Bros

Uno degli aspetti fondamentali della trama di Injustice 2 riguarda il come usare i propri poteri da eroe, seguito poi da diverse prospettive date dai vari supereroi. Ci sono fondamentalmente due scuole di pensiero: la prima mette al primo posto i cittadini e gli indifesi, in modo tale da utilizzare le proprie abilità ed i propri poteri per proteggere gli abitanti della Terra contro forze dalle quali non possono nulla. La seconda, molto più oscura, dipinge il supereroe come una sorta di tiranno in grado di utilizzare i propri poteri per dettare legge con violenza e arroganza, togliendo la vita a criminali e persone che si oppongono alla sua parola. Nello specifico, la trama di Injustice 2 riparte dal finale del primo capitolo (Injustice: Dei fra noi),  dove un Superman sotto effetto di droghe ha ucciso sua moglie Lois incinta e il Joker, ovvero colui che l’ha drogato e l’ha reso un assassino. Dopo ciò, Superman finisce in una prigione di stretta sorveglianza, dove rimarrà per un bel po’ di tempo. Ma non è finita… mentre il kryptoniano sta scontando la sua pena, un nuovo nemico sta per attaccare la Terra: Brainiac. L’imperatore galattico vuole conquistare il suddetto pianeta acquisendone le conoscenze, inoltre vuole metter fine alla razza umana che reputa un semplice scarto. Ovviamente, Batman e gli altri supereroi si opporranno a ciò. La longevità della modalità storia si attesta sulle circa 5 ore, ma la rigiocherete sicuramente una seconda volta quasi tutta, poiché in alcune missioni avrete la possibilità di scegliere quale personaggi utilizzare tra quelli proposti in quel determinato frangente (ad esempio, contro Gorilla Grodd, avrete la possibilità di scegliere se affrontarlo con Black Canary o Freccia Verde). Sul finale, invece, le cose cambieranno non poco: vi verrà chiesto da che parte schierarvi dopo un certo colpo di scena di trama (ciò influenzerà il finale, dato che ne sono presenti più di uno).

Supergirl Injustice 2

Il gameplay di Injustice 2 riprende a piene mani dal primo capitolo e da Mortal Kombat X, ma con diverse aggiunte assai gradite ed interessanti.  Nello specifico, i tasti dedicati all’attacco sono stati ridotti a tre, mentre il quarto pulsante attiva un’abilità speciale unica per ogni supereroe o criminale (ad esempio, Batman potrà utilizzare dei batarang particolari). La parata viene effettuata in stile Mortal Kombat, ovvero bisognerà spostare la levetta sinistra nella direzione opposta a quella in cui è rivolto il nemico, mentre la barra dedicata agli attacchi speciali (posta in basso a sinistra) indica possibilità di eseguire super mosse, fughe particolari e mosse evasive. Inoltre, bisogna sfruttare anche i vari oggetti presenti nello scenario in cui si combatte, poiché il terreno di scontro potrebbe rivelarsi un buonissimo alleato se sfruttato a dovere. Oltre a ciò, ad influire sul gameplay incide una feature parecchio importante introdotta proprio con Injustice 2: il Gear System. Questa importante aggiunta fa acquisire al titolo una piccola vena GDR, poiché introduce la personalizzazione dei vari supereroi o criminali in modo tale da potenziare i vari fattori di difesa o attacco, andando quindi a modificare il nostro personaggio preferito secondo il nostro stile di gioco (sarà possibile modificare solamente testa, busto, gambe, colore e cintura). I vari pezzi dell’equipaggiamento si potranno ottenere con l’avanzare del livello del nostro supereroe, oppure decodificando le scatole madri. Per quanto riguarda proprio queste ultime, potremo ottenerle grazie al completamento della storia o altri specifici obiettivi, per poi decodificarle nella sezione Brother Eye nel menu principale. Ovviamente esistono diversi tipi di scatole madri (da quelle di tipo bronzo a platino), ed ognuna vi sbloccherà in maniera random colori per i vostri eroi ed equipaggiamenti unici.

injustice2sup

Per quanto concerne le modalità di gioco, una delle novità più apprezzate di Injustice 2 è proprio la modalità Multiverso (andando a sostituire le sfide Laboratori S.T.A.R.). Il concetto di base è molto semplice e riprende un tema molto caro al recente mondo DC Comics: esistono infiniti universi paralleli, ciascuno con le sue vicende e le sue versioni di vari supereroi o criminali. Questi universi vengono generati in maniera casuale e si rendono disponibili nella medesima modalità per un determinato periodo di tempo, scaduto il quale verranno sostituiti da altri nuovi universi. Nello specifico, questi universi racchiudono una serie di incontri da affrontare in successione, caratterizzati dall’aggiunta di particolari regole o obbiettivi mentre si gioca. In soldoni, stiamo parlando di ostacoli sull’arena, la possibilità di essere aiutati dagli interventi di un altro personaggio, usare determinate mosse o specifici eroi. Il tutto rende quindi la modalità single player di Injustice 2 praticamente infinita, anche perché il Multiverso (così come qualsiasi altra modalità o attività del gioco) fa guadagnare premi utili a sbloccare nuovi pezzi di equipaggiamento per i personaggi giocabili.

swamp-thing-injustice-2

Sul fattore tecnico invece, NetherRealm Studios ha sfruttato  a dovere l’Unreal Engine 3 “modificato” per la realizzazione di Injustice 2 ed Il risultato finale è magistrale. Lo stile è chiaramente parecchio improntato su quello dei fumetti, ma la cura che è stata riversata nei modelli è assolutamente da oscar. Ci teniamo a precisare che Il passaggio dalle fasi narrate a quelle di gioco è quasi impercettibile, poiché tutti i filmati sono stati fatti in-game. Nonostante alcune critiche sparse in rete, abbiamo trovato le animazioni davvero ben fatte dei vari volti dei personaggi, soprattutto nelle fasi iniziali/finali dei combattimenti. Lode anche al comparto audio, sia per quanto riguarda il sonoro, sia per il doppiaggio, anche se alcuni doppiatori stonano un po’ con il personaggio a cui sono stati assegnati (non siamo ai livelli di Mortal Kombat X, per fortuna) e certe volte la voce del doppiatore non è sincronizzata alla perfezione con il movimento delle labbra.

injustice-2-joker

Sul bilanciamento dei vari personaggi, abbiamo notato che il tutto è stato fatto piuttosto bene. Quel che forse fa leggermente la differenza sono le abilità speciali o addirittura aggiuntive che si possono sbloccare nelle varie scatole madre, ma possiamo comunque confermare che solo una cosa conta più di tutte: l’abilità del giocatore. Tornando invece sul roster di gioco, Injustice 2 mette a disposizione 28 personaggi in totale (tra cui supereroi e criminali, escludendo però Darkseid ottenibile con il bonus preorder oppure tramite acquisto sui rispettivi store online di Xbox One e PS4), ma in confronto al primo capitolo è evidente che c’è stata una certa cura nel rendere tutti i vari personaggi quasi dello stesso livello. Ci teniamo a precisare, come quanto successo con Mortal Kombat X, che le cose potrebbero presto cambiare, siccome NetherRealm Studio  pubblicherà sicuramente parecchi update per il titolo che potrebbero alterare, in bene o in male, alcuni personaggi.

injustice-2-1

Qualitativamente parlando, l’online di Injsutice 2 è anni luce avanti rispetto ad alcuni picchiaduro. Nei primi giorni del lancio abbiamo sì riscontrato alcuni errori, ma nei giorni successivi il tutto filava liscio come l’olio, anche perché nei versus online si giocava così bene che sembrava davvero di stare ancora in modalità offline. Altra feature online molto importante e davvero innovativa in Injustice 2 sono le Gilde, ovvero veri e propri team di persone che si riuniscono per un obbiettivo comune o semplicemente per battersi l’uno contro l’altro. Nel gruppo, potrete affrontare un indipendente Multiverso e con l’aiuto di due compagni potrete cimentarvi nelle sfide contro il boss, nelle quali un giocatore sarà attivo mentre gli altri due potranno aiutare il compagno con attacchi a distanza o curandolo ad esempio. Se il vostro compagno viene sconfitto contro il boss, tornerà in panchina e toccherà al secondo del gruppo, fino al terzo se necessario. Esistono missioni di gilda che possono essere completate per portare benefici a tutto il gruppo come cambi di icona, scatole madri e denaro virtuale. Inoltre, parlando proprio di monete particolari, ne esistono diversi tipi:  Crediti, Crediti Gilda, Gettone Rigenerazione e Crediti Oro. Ognuna delle quattro valute può essere ottenuta nel gioco semplicemente portando a termine gli obbiettivi o aprendo scatole madri. La prima valuta serve principalmente all’acquisto di scatole madri o per sbloccare alcune missioni del Multiverso; la seconda valuta, ovvero i Crediti di Gilda vi permetteranno di sbloccare missioni nel Multiverso gilda o di comprare le stesse scatole madri di prima, ma nella sezione gilda. Il Gettone Rigenerazione vi permetterà di cambiare le caratteristiche di un oggetto o di fargli fare un upgrade di livello. L’ultima valuta, la più rara del gioco, può invece servire per sbloccare skin per i personaggi.

injustice-2-2

Vorremmo inoltre aprire anche una piccola parentesi per quanto riguarda i DLC di Injustice 2. Il costo totale del “season pass” per ottenere tutti e 9 personaggi in totale è di 39,99 euro. Precisamente, sono previsti circa 3 pack principali, ciascuno con 3 nuovi personaggi giocabili (il primo pack conterrà Cappuccio Rosso, Starfire e Sub-Zero). Come avrete certamente notato, Sub-Zero non fa ovviamente parte dell’universo DC, ma NetherRealm Studios ha confermato che tramite DLC aggiungerà anche dei personaggi provenienti da brand come Mortal Kombat e altri. Una trovata davvero geniale, dato che sarà interessante vedere un bel confronto tra Batman ed un futuro Scorpion.

injustice-2

In conclusione, crediamo che Injustice 2 sia un titolo più che riuscito. Partendo dalla storia, non ci saremmo mai aspettati un tale livello di qualità, soprattutto per quanto riguarda le animazioni ed i filmati girati in maniera eccellente. Il tema del “supereroe o tiranno?” ha ancora parecchio da offrire (soprattutto nel campo cinematografico proprio con l’uscita verso fine anno del film dedicato alla Justice League diretto da Zack Snyder), ma il titolo in questione ha comunque trasmesso una propria visione in merito. Sul fattore gameplay sono stati fatti bei passi avanti rispetto al predecessore, dunque gli sviluppatori hanno ben compreso alcuni errori sul bilanciamento di alcuni personaggi e aggiunto piccole cose che rendono il tutto meno frustrante. Le modalità di gioco ci hanno divertito tutte davvero tanto, in particolare la modalità Multiverso in grado di intrattenere il videogiocatore in una maniera così semplice. Il Gear Systeam, invece, è una trovata davvero buona, anche perché (esteticamente parlando) è davvero bello personalizzare il proprio supereroe come pare e piace. Applausi anche per la modalità online, poiché raramente dei titoli in multiplayer riescono a mantenere un così alto livello qualitativo, riducendo il lag praticamente a 0. Insomma, Injustice 2 è un buon trampolino di lancio per futuri picchiaduro dedicati ai supereroi. Promosso a pieni voti.

Injustice 2 – Recensione

8.4

Voto

8/10

    Pros

    • Trama coinvolgente
    • Modalità di gioco divertenti e interessanti
    • Roster di gioco piuttosto vasto
    • Animazioni ben fatte
    • Graficamente buono

    Cons

    • Doppiaggio in italiano non perfettamente sincronizzato
    • Il Gear System potrebbe rivelarsi una condanna a morte
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: