La conferenza di Microsoft a Los Angeles si è aperta con un filmato introduttivo con le varie risoluzioni di gioco che si sono evolute nel corso degli anni, fino ad arrivare all’odierna Xbox One X che offrirà il 4K. Il presidente Phil Spencer ha iniziato il suo discorso parlando di come la console a livello di dimensioni è veramente piccola, inoltre, nel crearla hanno tenuto in mente diversi obiettivi come una sorta di mantra da seguire, che furono gli stessi obiettivi proposti alla creazione della prima console di Microsoft e sono i seguenti: innovazioni tecnologiche, far divertire i gamer e lasciare piena libertà agli sviluppatori.

Dopo questa breve introduzione di Phil Spencer, abbiamo finalmente avuto modo di vedere la scheda tecnica ufficiale di Xbox One X che presenta il seguente hardware: 6 Teraflops 1.172, 12GB GDDR5 e Ultra Blu Ray. Il raffreddamento dell’hardware avviene attraverso il sistema a liquido, già visto più volte nei PC di fascia alta. La console offre la piena compatibilità con tutti gli accessori usciti in precedenza sulla Xbox One. Come già accaduto con PlayStation 4 Pro e la modalità booster, qui sarà presente una modalità simile chiamata supersampling per migliorare le prestazioni dei giochi già usciti su One.

Xbox one X

Primi giochi in maxi-schermo, si parte con Forza Motorsport 7. Il direttore creativo, Dan Greenvalt, spiega come ormai il titolo è un tassello importante nell’industria automobilistica e appunto per questo a Los Angeles mostrerà un auto inedita che sarà presente pure sul gioco. L’auto che viene mostrata è una Porsche 2018 GT2RS. Per quanto riguarda il gioco, il primo gameplay mostra come la fisica di gioco sia migliorata, come l’aggiunta della vibrazione della macchina e il surriscaldamento dei copertoni. Anche il comparto grafico vuole la sua parte, infatti sarà possibile assistere a diversi cambiamenti climatici con un ciclo atmosferico mozzafiato. Il gioco vanterà più di settecento auto, tra una collezione vasta di Ferrari, Porsche e Lamborghini. L’uscita è fissata per il 3 Ottobre su Xbox One e Windows 10.

Ritorna sul palco Phil Spencer che annuncia che durante la conferenza ci saranno ben quarantadue giochi da presentare e mostrare per la prima volta di cui ventidue sono esclusive Microsoft.

Si parte con il primo titolo inedito, Metro Exodus, capitolo della serie che si svolgerà tra le due opere letterarie dal 2033 al 2035. Già dai primi footage è possibile ammirare l’ambientazione post-apocalittica in una location più focalizzata sugli ambienti esterni anziché sulle metro sotterranee come avveniva nei capitoli precedenti. Pure la breve fase di battaglia mostra come il gameplay abbia fatto passi da gigante, rendendo il tutto più frenetico e survivor.

MetroExodus

Anche Ubisoft ha fatto il suo debutto nella conferenza di Microsoft mostrando il suo Assassin’s Creed Origins. Il titolo, come previsto dai vari leak, si svolge nell’Egitto ed il protagonista si chiama Bayek, che è una sorta di sceriffo egiziano che fonderà la confraternita degli assassini. Gli sviluppatori si sono posti l’obiettivo di espandere gli elementi RPG nella serie e aggiungere meccaniche interessanti per i videogiocatori. La missione che è stata mostrata aveva come obiettivo un assassinio, che viene compiuto in brevissimo tempo, grazie all’aiuto dell’aquila Senu che svolgerà il ruolo da drone sentinella per poter targettare la preda. Per certi versi il titolo si è ispirato ad Horizon: Zero Dawn, lo dimostra una scena in salto con l’arco, che effettua lo stesso effetto slow motion visto nel titolo di Guerrilla Games. Tra gli elementi positivi, ci troviamo difronte a un combat system dinamico, molto alla souls-like, ornato da un hitbox per ogni colpo che sferreremo. Il titolo è previsto per il 27 di Ottobre.

acorigins-4-810x400

La conferenza è continuata con la presentazione di diversi titoli tra cui: Deep Rock Galaxy, State of Decay 2, Minecraft in 4K, Dragon Ball Fighter Z sviluppato da Arc System, Black Desert Online ed infine The Last Night, un indie con ambientazione pseudo futuristica.

Phil Spencer ha dichiarato che i titoli presentati all’E3 2017 saranno prenotabili da stasera nella sezione apposita del Microsoft Store.

Sempre all’insegna dei titoli “artistici”, viene mostrato The Artfull Escape, con un trailer molto particolare nel tentativo di esprimere quanto questa avventura possa essere differente dalle altre.

Abbiamo anche il ritorno di Code Vein, con lo stesso trailer di annuncio mostrato poco più di un mese fa, con la conferma della sua uscita durante il 2018.

Codevein

Lunga dimostrazione di Sea of Thieves, riguardo una sessione multigiocatore, in cui vengono mostrate sia la fase di esplorazione alla ricerca del tesoro, mediante l’utilizzo di una mappa ricca di indizi, sia l’azione contro gli altri giocatori, facendo presagire cosa il titolo potrà regalare.

Breve trailer di Tacoma, in uscita il 2 Agosto.
Subito dopo un altro titolo particolare appare sullo schermo, si tratta di Super Lucky’s Trail, un platform vecchio stampo in 3D molto interessante, sia come design, che a livello di gameplay mostrato, in esclusiva Xbox One con data di rilascio prevista per il 7 Novembre.
Brevissimo teaser di Cuphead, titolo assai particolare che si rifà come stile ai vecchi cartoni animati, previsto per il 29 Settembre.

Uno dei titoli tanto attesi arriva a mostrarsi, si tratta di Crackdown 3, dopo mesi di dubbi riguardo l’andamento del suo sviluppo, abbiamo avuto modo di vedere un po’ di azione e soprattutto una data di rilascio che ci fa ben sperare: 7 Novembre.

Successivamente abbiamo su schermo un trailer che ci mostra tutta una serie di giochi Indie in uscita nei prossimi mesi, anche trasposizioni di titoli conosciuti su PC in arrivo esclusivamente sulla console di casa Microsoft (come per esempio Battlerite), per il progetto Id@Xbox.

Della serie “Souls Like”, come già visto in Necropolis qualche mese fa, vediamo Ashen, un titolo che pare basare molto della sua attrattiva nelle meccaniche punitive di combattimento, oltre ad un design particolare che ricorda molto il titolo citato.

AshenXbox

Grande momento per i fan di DONTNOD Entertainment è quello dell’arrivo di Life is Strange: Before the Storm, dove vivremo le vicende di Chloe prima del ritorno di Max. Sono previsti 3 episodi di cui il primo è assai imminente: 31 Agosto.

LifeIsStrangeBeforeTheStorm

Un altro grande titolo arrivo sullo stage, si tratta di Shadow of War, inizialmente previsto per il prossimo mese e rimandato al 10 Ottobre, dove, con un ampio footage, abbiamo potuto apprezzare le nuove meccaniche che caratterizzano il titolo, tra tutte la possibilità di creare una propria armata in vista della guerra, per assaltare fortezze ben difese, oltre ad un gameplay che pare decisamente più fluido e rifinito.

Shadowofwar

Come trapelato qualche giorno fa, Ori and the Will of the Wisps viene mostrato, con il compositore sullo stage a rendere il tutto più intenso grazie al suo pianoforte.

Il programma retrocompatibilità si estende alla prima Xbox, con tanti titoli in arrivo durante il corso dell’anno che potranno essere finalmente nuovamente giocati, come per esempio Crimson Skies.

Si ritorna nuovamente sul discorso riguardante Xbox One X e soprattutto la sua modalità Enhanched, con cui tanti giochi usciti negli ultimi anni (come Gears of War 4, Halo Wars 2 e Final Fantasy XV) godranno gratuitamente di un aggiornamento tale da renderli notevolmente più gradevoli sulla nuova console Microsoft.

FFXV

Il momento più atteso della conferenza è infine giunto, si parla di cifre riguardante la nuova console Xbox, in primis Phil Spencer ci ricorda che da Agosto la Xbox One S sarà venduta al prezzo di 249€, mentre per la Xbox One X, di cui ricordiamo l’uscita a livello globale per il 7 Novembre, parliamo di 499€ al lancio.

XONEX

Chiusura di conferenza con Anthem di Bioware, annunciato ieri nella conferenza EA solo di sfuggita, questa volta è stata mostrata una corposa fase in-game in versione Alpha del titolo, in cui abbiamo potuto intuire di cosa si tratterà, ossia un RPG Open World con la possibilità di collaborare con i nostri amici.

AnthemOne

Ed anche la conferenza Microsoft ha giunto il suo termine, dopo quasi 2 ore ricche di annunci più e meno positivi. Sicuramente il focus principale, come intuibile, è stato Xbox One X, sia per il suo hardware, che per le funzionalità in grado di migliorare le performance di molti giochi già usciti, con il più volte sbandierato 4K a 60 Frame per secondo dei giochi in uscita ottimizzati per la suddetta. Detto questo vi ricordiamo che la prossima conferenza è prevista per stanotte con Bethesda, mentre domani alle ore 19 con PC Gaming, alle 22 Ubisoft ed alle 03.00 l’attesissima conferenza di Sony, non mancate a visionarle!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: