L’ormai affermato mondo dei Massive Multiplayer Online Role-Playing Game è predominato da quei quattro nomi blasonati, che hanno conquistato da qualche anno a questa parte il mercato videoludico dei titoli online. In questa folla è presente Black Desert Online, appartenente allo stesso genere ma che porta con se una ventata d’aria fresca, oltre che una formula senza abbonamento, dove basterà comprare il gioco per poter iniziare la propria avventura. Per chi non lo sapesse, si tratta di un prodotto di fattura coreana, il titolo ha riscosso un grande successo l’anno scorso, quando fece il suo primo debutto in Europa, noi quest’oggi, analizzeremo la “nuova” versione uscita sulla piattaforma di Valve.

Una solida base di un MMO

Il gioco parte da una base molto solida, grazie all’editor dei personaggi che permette di personalizzare al meglio il nostro alter-ego virtuale, anche se siamo sicuri che molti di voi ne erano già a conoscenza, data la fama di Black Desert Online per i suoi modelli poligonali sontuosi e ammalianti dei personaggi del sesso femminile. Il mondo del progetto di Pearl Abyss è ben caratterizzato, principalmente grazie a un ambientazione sempre ricca di dettagli, molto piena per quanto riguarda gli NPC e sempre coerente con la situazione.

BDO2

Il punto forte della produzione risiede nel lato tecnico, il gameplay risulta molto affine a quello dei Hack ‘n Slash e rende il tutto molto più movimentato del normale MMO, accompagnato da una serie di contenuti validi tra missioni principali e secondarie. Purtroppo a lungo andare ci si accorgerà come alla fin fine come tutti i titoli del genere, le secondarie risultano a conti fatti prive di personalità, messe lì giusto per arricchire la longevità del titolo. Noi abbiamo impiegato diverse ore prima di essere completamente catturati dal mondo di gioco, perché le prime ore non saranno altro che una grande introduzione al gameplay e al mondo di Black Desert Online. Abbiamo analizzato diverse classi e possiamo confermarvi che sono tutte ben bilanciate e divertenti da giocare, che vi porteranno anch’esse diverse ore per masterarle se siete dei completisti e non volete perdervi nulla del gioco. Uno dei difetti che maggiormente affliggono Black Desert Online è quello di una mancata guida ai contenuti, dopo un po’ è facile accorgersi di come il titolo non spieghi quasi nulla, lanciandoci in questo vasto mondo alla ricerca del nostro “obiettivo”. Altra scelta che non abbiamo gradito è quella della non-presenza di un teleport, gli sviluppatori costringono il giocatore a far avanti e indietro da una città all’altra senza la possibilità di poter spostarsi rapidamente. Gli sviluppatori hanno pensato anche a chi non è amante del Pc Gaming, infatti sarà possibile giocare completamente il titolo con un Joypad, basterà configurarlo sul PC e Black Desert Online ci offrirà una mappatura di tasti veramente comoda per poterci godere l’esperienza. La versione Steam del gioco ha aggiunto una serie di achievement conquistabili giocando il titolo, inoltre, sarà possibile – come in tutti i giochi presenti nel catalogo Valve – collezionare le carte Steam in modo da ottenere la medaglia e qualche sfondo per il nostro profilo del titolo targato Pearl Abyss.

BDO1

Farming da coreano

Se dobbiamo trovare un neo alla produzione coreana è proprio quello del farming, visto che non tutte le missioni secondarie ci offriranno punti esperienza, ma ci daranno in cambio dei punti da usare per svolgere diverse attività secondarie. Per poter livellare senza troppi problemi, l’unico metodo efficace resta quello di eliminare i nemici più “difficili” da sconfiggere, rendendo molto tedioso il raggiungimento del level cap. A tendere la mano verso la varietà vi sono i compiti secondari, come la pesca che ci permetterà di “staccare” dall’usuale farming ossessivo e che ci lascerà rilassare guadagnando punti in questo Job.

Per quanto riguarda il PVP, il gioco ci propone una formula totalmente diversa, una volta raggiunto il livello massimo saremo soggetti ad essere attaccati da altri giocatori senza preavviso, rendendoci così vulnerabili ad imboscate nemiche. Uno degli elementi a sfavore di questo sistema è quello che una volta perso uno scontro, perderemo un po’ dell’esperienza che con fatica abbiamo conquistato oltre che gli oggetti raccolti. In sé l’idea di un PvP senza barriere non è male, ma ha bisogno di alcuni perfezionamenti, a nostro avviso gli sviluppatori dovrebbero valutare un opzione per far scegliere al Player se usare questo sistema di PVP “Selvaggio” oppure no, in modo da non ostacolare a chi è interessato solo al PvE del gioco.

BDO3

Tecnicismi lodevoli

Il comparto grafico che compone quest’opera coreana è di altissima fattura, infatti richiede un hardware molto ben performante che viene però ripagato da un panorama visivo veramente eccellente, non solo per i poligoni dei personaggi ma anche per la varietà di colori che compongono gli ambienti di gioco. Altra nota positiva che va sicuramente fatta notare è quella del comparto audio, molto belle e ammalianti le tracce della colonna sonora del titolo, anche se certe volte risultano fin troppo monotone e ripetitive.

BDO4

Commento Finale

In conclusione possiamo assicurarvi che anche a distanza di un anno, Black Desert Online è un titolo valido e competitivo nel suo genere. Le ore che vi richiederà non saranno indifferenti, ma verranno sempre ripagate dal divertimento. Ci sentiamo quindi in dovere di consigliarvi il titolo, visto l’ottimo prezzo al quale viene venduto all’interno dello Store di Steam. Un acquisto quasi obbligato per chi gioca su PC ed è alla ricerca di un titolo che lo tenga impegnato magari per tutta l’estate.

Black Desert Online (Versione Steam)
Gameplay che si stacca dai canoni a cui i più blasonati MMORPG c'hanno abituatoAmbientazione ammaliantePossibilità di poterlo giocare anche con un JoypadFinalmente sono presenti degli achievement grazie a SteamTante ore di divertimento
Server non sempre stabiliIl gioco disorienta molto al giocatore, visto che tralascia diverse spiegazioni importantiIl Farming è veramente tediosoAlle volte l'ost diventa troppo monotona
7.8Voto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: