Guns, Gore & Cannoli è la nuova opera dei ragazzi di Crazy Monkey Studios, nel quale vestiremo i panni di Vincent Cannoli in un incrocio unico tra una storia e Metal Slug, con un gameplay ed uno humor tutti da scoprire ed assaporare.


Degli anni ’20 particolari

Come detto in precedenza, ci ritroveremo nell’America del 1920 durante gli anni del proibizionismo, periodo in cui le cosche mafiose cominciarono a svilupparsi ed a divenire realmente importanti. In questa avventura impersoneremo il sicario Vinnie Cannoli, assoldato dal boss della famiglia Belluccio con un obiettivo: recuperare Frankie a Thugtown. Un problema risulta emergere sin da subito, la città è stata colpita da una strana minaccia, gli abitanti infatti incominciano ad essere aggressivi attaccando chiunque abbiano vicino, facendo esplodere una vera e propria epidemia di zombie.

Il nostro viaggio, ricco di citazioni e dalle tinte umoristiche nonostante il contesto, ci porterà ad affrontare orde di questi temibili nemici per poter raggiungere il nostro obiettivo, ma non affronteremo solo zombie, anche altre minacce saranno pronte a mettersi sul nostro cammino.

Guns, Gore and Cannoli_20151208220150

Violenza e….Cannoli!

Tutto il quanto gira attorno a questi due fondamentali fattori: il primo è legato allo stile del titolo, essendo uno sparatutto bidimensionale è ricco d’armi di qualsiasi genere, dalle più realistiche alle meno, potendo distruggere qualsiasi cosa incontreremo (nemici oppure anche oggetti), ricco di esplosioni e sangue; mentre i cannoli vengono rappresentati sia dal nome del protagonista, che dal fenomenale cibo da consumare durante il nostro viaggio (aggiungendo inoltre l’agoniata ricerca di essi durante le missioni), poiché è l’unico metodo possibile per recuperare la barra della vita.

Torniamo ora alla questione armi; esse potranno essere reperite lungo la nostra strada nel proseguimento del gioco, così pure per le munizioni, imponendoci di scegliere sempre l’arma giusta al momento giusto cercando così di risparmiare quanti più colpi possibili. La loro varietà non è niente male, passiamo infatti dalla pistola iniziale (con munizioni infinite), alla lupara, al classico mitragliatore da gangstar fino ad arrivare ai lanciarazzi e tanto altro; in aggiunta avremo in dotazione un set d’esplosivi: granate a frammentazione e molotov.

L’utilizzo di queste meccaniche risulta molto semplice ed immediato, rendendo così il titolo alla portata di tutti, ma attenzione a sottovalutarlo, non sarà una quasi mai passeggiata; anche se non sarà richiesta nessuna abilità nel mirare (basterà infatti puntare il personaggio nella direzione in cui si vuole sparare ed alzarlo o abbassarlo all’occorrenza), saremo costantemente sotto pressione aggrediti da un numero ingente di nemici di vario tipo, le situazioni diveranno ancora più concitate quando anche i proiettili cominceranno a volare. Questo rendere il nostro avanzamento non semplice, spinge il giocatore ad impegnarsi sempre di più per perfezionare il proprio stile di gioco ed è questo uno dei punti di forza del titolo, dovendo migliorare ed essendo divertente farlo, ci permette di rigiocarlo più volte senza problemi, anche in compagnia di amici in locale (fino a quattro giocatori) oltre alla possibilità di sfidarli nella modalità versus.

 

Guns, Gore and Cannoli_20151208215802
Tanto bello da giocare, quanto da vedere!

Lo stile grafico del gioco è sicuramente da invidiare, con disegni puliti e d’impatto regalandoci sensazioni molto positive e piacevoli; non vi è la minima presenza d’imperfezioni d’alcun tipo, il tutto accompagnato da ottimi effetti per quanto riguarda le esplosioni e non solo, una menzione va fatta anche per l’effetto delle nubi e le animazioni di ogni singolo elemento su schermo. Si vede subito la cura per i particolari e quando è presente l’opinione non può che essere altamente positiva, da notare soprattutto la fluidità d’azione che rimane sempre costante anche in caso di molteplici esplosioni o invasioni di persone su schermo, veramente notevole pensando soprattutto ad altri titoli anche con budget maggiori che soffrono di questi gravi problemi.

Passiamo ora ad un altro grandissimo pregio di questo titolo: il comparto sonoro; le musiche sono eccezionali, senza riserve mi sento di dire che la playlist di background sono tra le migliori sentite negli ultimi anni in un videogioco, ognuna di loro fa il suo dovere essendo quella perfetta al momento ideale (mi viene da citare su tutte la tarantella durante una boss fight movimentata, meraviglioso). Tutto quanto accompagnato, come se non bastasse, da un doppiaggio di livello, veramente ben realizzato e divertente da sentire, anche per le gesticolazioni dei personaggi durante i dialoghi.

untitled-17-1050x591
Un gioco col botto

C’è tanto da dire su Guns, Gore & Cannoli, ma penso una sola parola possa bastare per riassumere tutto: Spettacolare! Dal gameplay, al personaggio (finalmente vediamo un personaggio carismatico e per il quale si arriva a tifare), lo stile grafico, tutto il comparto sonoro e soprattutto il divertimento regalato, semplicemente spettacolare, con pochi bug presenti e tutto assolutamente fluido. Si poteva volere di più? Forse le uniche cose migliorabili sono la durata della campagna (anche se assolutamente rigiocabile) ed il multiplayer, se fosse stato esteso anche per l’online sicuramente avrebbe avuto una marcia in più, ma merita al 100% l’acquisto da qualsiasi persona ami il genere o anche solo l’ambientazione, correte a comprarlo! (in fondo costa veramente poco per quello che vale)

Guns, Gore and Cannoli

Guns, Gore and Cannoli
0

Pros

  • Divertentissimo
  • Graficamente ben curato
  • OST ispirata
  • Personaggi Carismatici

Cons

  • Manca il multyplayer online
  • Poteva durare di più
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: