Buon anno a tutti ed eccoci finalmente nel 2016! Sarà un anno videoludicamente incredibile visto la miriadi d’uscite già annunciate e non, tra tutte è d’obbligo citare titoli del calibro di Uncharted 4 per PS4 e Quantum Break per Xbox One, oltre all’apprezzato Dark Souls 3 ed a tanti altri titoli in fase di sviluppo di cui ancora non si ha data certa (qualcuno ha parlato di NieR: Automata o Scalebound?). Ma sono quì a scrivere questa breve comunicazione per un altro motivo, il sito è ovviamente ancora agli inizi e punta a crescere grazie soprattutto a voi lettori, sperando possiate apprezzare il lavoro che la nostra piccola redazione ha effettuato e farà soprattutto in futuro, questo nuovo anno porta nelle nostre menti tantissime idee e tanti buoni propositi per realizzare materiale a nostro avviso di qualità, ricco di passione per potervi trasmettere le nostre sensazioni ed emozioni per ogni titolo che proveremo; tra queste tante idee una in particolare vedrà luce a breve. Sono quì per annunciare la nascita della rubrica: “Uno sguardo al passato”; in cui ogni membro della redazione periodicamente, con uscita con regolare o prestabilita, discuterà di un titolo che nel suo passato videoludico, recente o remoto, lo ha colpito particolarmente, nello specifico non si tratteranno di recensioni vere e proprie, ma proprio un far conoscere a magari non lo conosce un gioco ritenuto di nicchia capace di regalare emozioni, ispirando chissà qualcuno ad acquistarlo per dargli una possibilità.

Ci sono tante altre idee più o meno vicine alla realizzazione, è fondamentale per noi cercare sempre qualcosa di nuovo oltre alle semplici recensioni o anteprime per offrire qualcosa di personale, sempre differente e che rispetti appieno la nostra passione; ed è proprio di questa che vado a parlare ora, il mondo videoludico è guidato nel profondo da persone con una grandissima passione, sia chi li sviluppa, sia il videogiocatore che ha la fortuna di provarli ed anche noi abbiamo bisogno di persone con essa, per poter arricchire la nostra redazione con nuovi elementi e nuove idee, essendo ben predisposti ad ascoltare proposte di nuove rubriche, articoli o qualsiasi altra cosa. E’ un lavoro non retribuito se non per le promo dateci dai PR dei vari publisher, con libertà per la creazioni di contenuti nuovi che magari covate nel profondo da anni, quì può vedere la luce.

Chiunque sia interessato non esiti a contattarci per poter discutere di questo meraviglioso mondo ed il modo più veloce ed efficacie è tramite le nostre pagine Facebook (GameIndustry Official Facebook Page), Twitter (@GameIndustry_IT) o Ludomedia (Gruppo GameIndustry.it); vi invito in ogni caso a visitarle ed a mettere mi piace e condividere per aiutarci a crescere.

Ancora buon 2016 a tutti, videoludicamente parlando e non solo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: