Sicuramente Atlus negli ultimi tempi sta puntando molto sulla saga di Etrian Odyssey, visto che giusto recentemente è uscito Etrian Mystery Dungeon su Nintendo 3DS, ed ora è giunto il momento di Etrian Odyssey 2 Untold: The Fafnir Knight. Un aspetto che Atlus ha rivisto e perfezionato è sicuramente quello della narrazione, visto che nei capitoli precedenti della serie Etrian, era come se quest’ultima fosse un elemento di fondo, quasi poco importante ai fini del divertimento del gioco. Senza ombra di dubbio i Dungeon-Crawler sono come l’acqua e il pane per i denti dei videogiocatori, visto che sono i giochi più “portatili” che vi siano sul mercato.

La trama ci introduce un comparto storia molto ben curato, mettendo in evidenza i nostri eroi, i quali saranno impegnati a scortare una principessa verso un altare per compiere un sacro rituale. L’incipit seppur semplice, riesce a prendere e coinvolgere il giocatore, specialmente nelle prime fasi visto che la curiosità su come si evolve quest’ultima è davvero tanta. Come al solito, giunti alla prima città del gioco, avremo a disposizione un tour della città, il quale ci spiega la funzionalità di ogni locanda o negozio. Come di consueto, avremo la possibilità di acquistare equipaggiamenti per i nostri combattenti, farli riposare in una locanda e ripristinandogli i punti vita, oppure andare al Cafè, dove avremo la possibilità di cucinare degli alimenti da portar con noi durante i nostri dungeon. Uno dei punti più importanti della città è sicuramente il Duke’s Palace, visto che rilascia a intervalli le missioni principali e secondari che dobbiamo affrontare per poter proseguire nel gioco.

Etrian-Odyssey-2-GH2

 

Seppure il titolo punta principalmente a un pubblico più “anziano”, Etrian Odyssey 2 Untold: The Fafnir Knight, ha un occhio di riguardo anche per i neofiti dei Dungeon Crawler, dando spiegazioni esaustive e offrendo una difficoltà apposita per chi non si è mai avventurato in questo genere di gioco, o specialmente in questa saga. Non c’è da temere, il titolo è esattamente difficile quanto il gioco originale, anzi, se dobbiamo dirla tutta certe volte è stato anche molto più difficile da quel che abbiamo visto su Etrian Odyssey 2 dei tempi. Una feature molto appetitosa di questo nuovo Etrian, è sicuramente il fatto di poter modificare la classe di appartenenza di ogni singolo avventuriero, e oltre questo, avremo la possibilità di usare le Grimoire Stones, pietre che, permettono di utilizzare le abilità di altre classi in modo da creare delle combinazioni e colmare una mancanza in un determinato tipo di Skill. I combattimenti risultano molto divertenti, anche se certe volte – anzi il più delle volte – mentre affronteremo il boss di turno, avremo una sensazione di frustazione, sia per la difficoltà e sia per capire quale meccanica dà la forza motore a quell’ostacolo immenso. La possibilità di poter sfruttare l’ambiente durante le lotte con i boss, per noi è un ottima Feature, specialmente perché crea una infinità di possibilità per poter abbattere un boss.

KA2enY2Bj6UnHrS63fcziRsY1wEox3kR_thumb

Le tecniche speciali del Force Boost fanno il loro ritorno, infatti usufruendo di questa abilità avremo a disposizione un set di mosse prolungato nei turni e una forza maggiore. Oltre al Force Boost, sarà possibili usufruire del Force Break, un attacco finale che crea un immenso danno al nemico di turno, ovviamente, così facendo, sacrificheremo la barra del Force Boost e non avremo la possibilità di usarla fino al prossimo labirinto. Seppure tutte queste meccaniche nelle prime ore di gioco risultano molto complicate, con l’avanzare delle ore sarà possibile rendersi conto di quanto semplice e immediato siano quest’ultime, specialmente per la loro gestione e dinamicità che propongono. Ovviamente, visto che il gioco propone un gran alto livello di sfida, sarà pressoché obbligatorio capire al meglio come gestire un party e come disporre le proprie abilità, anche perché, facilmente si riesce a incappare in una fase di gioco dove la scritta Game Over ci tartasserà. Un po’ come accadeva con i precedenti, la sconfitta di un Boss o di un Mini-Boss donerà al giocatore una immensa soddisfazione, anche perché è la dimostrazione che le scelte intraprese e le abilità fatte apprendere ai nostri eroi sono state più che azzeccate, e la vittoria è il premio di quelle scelte difficili. Molto gradite pure le Gag e dialoghi che avremo modo di ascoltare durante il percorrimento di un Labirinto, il tutto decorato dal Box di dialoghi con l’artwork del personaggio che sta parlando in quel momento.

etrianodyssey2untoldprotector_thumb
Anche se il motore grafico non è stato cambiato dall’ultimo Etrian Odyssey, il titolo propone, comunque, un ottimo comparto grafico, seppure sia il medesimo del precedente. L’ambientazione di ogni labirinto è ben caratterizzata, e sembra quasi che ogni labirinto abbia una propria personalità, come se ogni luogo in cui ci troviamo ha qualcosa da esporre a noi giocatori. Le animazioni che compongono il gioco sono altrettanto da premiare, visto che durante gli scontri concitati vi è un gran comparto stilistico. Altro comparto da lode è sicuramente la Soundtrack curata da Yuzo Koshiro, uno dei compositori più conosciuti da noi giocatori più anzianotti, per la precisione è colui che si occupò del caro e antiquato Streets of Rage. Purtroppo il doppiaggio si limita giusto a qualche parola, o a qualche lieve suono, e quindi non creando la giusta enfasi in alcuni dialoghi o cut-scene drammatiche nel gioco.

NEO2-Chara-PV-Arianna

Nonostante il titolo punta a un target molto piccolo, Etrian Odyssey 2 Untold: The Fanfir Knight è un ottimo titolo che, chi possiede un Nintendo 3DS dovrebbe assolutamente giocare, visto che il fattore portatilità è molto alto, e sarà possibile sempre portare dietro con sé il gioco e poter continuare un determinato dungeon anche fuori casa, senza doversi preoccupare di non riuscire a completare quest’ultimo. Fortunatamente i contro di questo titolo sono di piccola importanza, come l’assenza di un Voice Acting concreto e la difficoltà certe volte non troppo bilanciata. In sostanza, questo capitolo di Etrian è super-consigliato dalla nostra redazione, specialmente se volete giocare un ottimo titolo dalle ottime meccaniche che si distacchi dal solito titolo nipponico di turno.

Etrian Odyssey 2 Untold: The Fafnir Knight

Etrian Odyssey 2 Untold: The Fafnir Knight
8.9

Voto

8.9 /10

Pros

  • Ottima storia
  • Soundtrack eccellente
  • Gameplay dinamico e pieno di possibilità

Cons

  • Difficoltà certe volte non troppo bilanciata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: