I ragazzi di Codemasters c’hanno provato con Dirt Rally, e il risultato ottenuto è più che ottimo, tornando così in scena con un prodotto che ha lasciato a tutti gli amanti del Rally a bocca aperta, ma soprattutto soddisfatti. Il risultato è dovuto anche allo sforzo degli utenti che hanno contribuito tramite l’Early Access a migliorare il gioco, dato che da un anno è su Steam ed è stato in continuo aggiornamento fino alla build attuale, che è approdata anche sulle console di nuova generazione. L’unanimità della community, ha fatto si che questo nuovo Dirt fosse il migliore della serie, e come abbiamo detto prima, ha portato la software house a una ripresa di mercato non indifferente, conquistandosi un posto nel cuore di chi ama questo genere videoludico.

DiRT-021215

Partiamo con l’aspetto più “consistente” del gioco, parliamo della carriera, che consiste nella creazione di un nostro team, nel quale le gare che affronteremo aumenteranno in modo esponenziale di difficoltà, mettendoci contro a delle meccaniche tipiche del genere rally. La difficoltà di questa modalità, risiede sul come spendere i propri guadagni, visto che un buon team di riparazione può fare la differenza su determinati tracciati, senza dover però tralasciare allo stesso tempo altri aspetti importanti che compongono una gara. Possiamo dire che la carriera di Dirt è un ottimo modo per immedesimare il giocatore all’interno di questo particolar mondo, un po’ come avviene nei giochi di Fifa con la modalità carriera. All’interno del gioco vi saranno degli eventi personalizzati, nel quale si potranno sfrecciare qualunque tipo di auto che vogliamo, senza dover limitarci a una determinata cilindrata, analizzando e valutando se quel veicolo sia all’altezza delle nostre aspettative, magari per un futuro acquisto all’interno della modalità fulcro di Dirt. La modalità multigiocatore online del gioco è impeccabile, visto che risulta molto divertente, e riesce a creare quella sensazione di sfida e competizione che si dovrebbe creare in questo genere di titoli, mettendo a pieno regime la nostra potenza e abilità da pilota. A un aspetto a cui abbiamo voluto dare un peso maggior è quello della qualità di guida dei veicoli, che fortunatamente è risultata ottima in tutta la sua durata, visto che i ragazzi di Codemasters hanno calibrato a pieno peso, misura e tipo di guida, rispetto a quanto visto nei risultati scarsi di un certo Sebastién Loeb Rally EVO, dove la macchina perdeva facilmente la stabilità, creando un contesto irreale e a tratti molto fastidioso.

110

I timori erano molti per il principale motivo che si trattava di un porting della versione uscita già su PC e disponibile su Steam, ma la smentita arriva subito appena si tasta con mano le prime gare, notando così la qualità di un titolo che spicca nel genere di guida. Il gioco è mosso da un motore grafico impeccabile, che mostra i suoi muscoli nelle fasi atmosferiche, ma che riesce a impressionare anche nelle fasi meno concitate, vedendo vetture sempre molto dettagliate, e prive di sbavature, che riesce a tener testa quello che abbiamo visto nel titolo di Evolve Studios – che ricordiamo che ora che è stato chiuso, lavora per Codemasters -. La versione da noi testata è quella per PlayStation 4, la quale gira all’unica risoluzione di 1080p quindi Full Hd, contro la versione Xbox One che a detta del team gira a 900p con alternanza a 1080p in alcune fasi, quindi non un Full HD costante. Fortunatamente, entrambe le console dispongono di un framerate a sessanta frame per secondo, ottenendo così non solo un ottima fluidità, ma delle animazioni fluide e dinamicissime. I ragazzi del team, hanno reso ogni singola location del gioco unica, quasi indimenticabile, basti vedere gli scenari dela Svezia, che lasciano spazio a degli scorci veramente indimenticabili, con gli effetti della neve che si ripercuotono sui veicoli che guidiamo, e non solo esteticamente, ma anche fisicamente, dato che la neve può compromettere la stabilità del veicolo. Altra feature importante, è quella che il gioco è completamente fruibile con un volante, che purtroppo dalla nostra parte non abbiamo potuto testare con mano, ma informandoci, abbiamo saputo che le prestazioni sono elevate con questa feature, e che rende a prefezione la sensazione di guida. Altra comodità del titolo, sono sicuramente i controlli immediati, che nel giro di poche ore si riescono a domare anche con il cambio manuale, adattandosi bene alla versione console, visto che il titolo in principio era studiato per essere giocato solamente su PC – infatti come abbiamo detto prima, il gioco è uscito l’anno scorso come Early Access sulla piattaforma di Steam -. Degno di nota anche il comparto audio, che mette in risalto il rombo dei rumori, che entra quasi in una sorta di armonia distorta con l’ambiente di gioco, tra fruscii di alberi, o di una pioggia tintinnante, crea un quadro generale unico, e che nonostante siano piccoli dettagli, lasciano molto felice chi gioca a Dirt Rally.

maxresdefault3

Per concludere, possiamo dire che Codemasters ha dato fondo a tutta la sua potenza, portandoci finalmente un titolo di Rally degno di avere questo nome. Di certo non si è trattato di uno sviluppo privo di travagli, visto che ricordiamo che il titolo è riuscito a diventare tale grazie anche alla comunità dell’early access del gioco, consigliando con diversi feedback agli sviluppatori cosa migliorare e cosa non andava all’interno del contesto di gioco. La promozione del titolo da parte nostra è assicurata, visto che è riuscito a soddisfare a pieno, anzi, a stupirci completamente rispetto a ciò che ci aspettavamo di giocare. Il consiglio è questo, se amate i giochi di guida, ma nella fattispecie i giochi di Rally, questo nuovo Dirt è un titolo che non dovreste mai farvi scappare.

DiRT Rally

DiRT Rally
9

Voto

9.0 /10

Pros

  • Stabilità unica di guida
  • Grafica ottima
  • Tante vetture

Cons

  • Non adatto a tutti gli amanti del genere
  • Molta pazienza con alcune meccaniche di gioco
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: