Ed eccoci qua nell’anno 2016 a parlare dell’edizione di quest’anno di Formula Uno. La cara Codemasters ha voluto fare ammenda dei propri peccati compiuti con il capitolo precedente, infatti questa volta la serie è riuscita a stupire a noi della critica e a chi è amante delle corse di F1. Per chi come noi ama e segue da tanto tempo questo sport sa benissimo che giocare un titolo di una certa qualità può che fare solo piacere. All’interno di questa produzione son tornate tantissime chicche che hanno fatto la storia della serie ma allo stesso tempo delle novità succulenti che riescono ad aumentare la longevità complessiva di moltissimo, aumentando il fattore rigiocabilità a lunga durata. Da buoni piloti ci siamo gettati in questa mischia con tante buone aspettative che Codemasters ha promesso di mantenere, evitando di dirvi altro vi rimandiamo alla nostra recensione.

Il primo step è stato quella della personalizzazione del nostro alterego con tantissime feature che non si limitano sono all’origine del pilota ma alla vera e propria customizzazione del nostro personaggio e i dettagli da pilota come il casco e il numero del nostro veicolo. A far ritorno in questo capitolo – come vi avevamo già accennato nel paragrafo precedente – è la modalità Carriera che per qualche strano motivo nella versione del 2015 era assente e che ha fatto storcere il naso a molti di noi amanti della F1. Se iniziamo la modalità carriera ci verrà chiesto di scegliere la scuderia, con la possibilità di scegliere i team più blasonati o quelli più di nicchia. La cosa che incanta sicuramente di questo titolo è come si ci riesce a essere completamente partecipi della vicenda, visto che il Team avrà delle esigenze e in base alle nostre azioni avremo dei compiti da adempiere. La competizione non si sofferma solo ai team avversari ma anche al nostro compagno di scuderia, che tenterà sempre di fare meglio di noi per essere il top della squadra, creando una sorta di rivalità interna che appaga non poco. Quando non saremo nella pista avremo la possibilità di valutare tutti i dati della stagione, valutando dove poter far meglio o comunque ammirare i risultati ottenuti lungo il gran premio. Il gioco permette di valutare degli investimenti sulle migliorie delle vetture, aumentando il monoposto – cosa che farà spesso anche la squadra avversaria – potrà avantaggiare noi sul nostro compagno o comunque sui team avversari, usufruendo dei punti che otterremo a fine stagione. La difficoltà del gioco è dettata dal team al quale apparteniamo, infatti se scegliamo un team di punta come Ferrari le richieste e l’esigenze del team saranno maggiori rispetto a quelle che è possibile trovare in una scuderia di nicchia, visto che la nostra crew punteranno a vincere il campionato il prima possibile riducendo i fallimenti quasi a zero. Per poter ottenere facilmente dei punti da poter spendere nei potenziamenti vi sono dei compiti secondari, una volta adempiti a questi compiti che ci verranno dati dal nostro team riceveremo la moneta da usare davanti al nostro laptop nell’appposito menù. A condire questo imponente titolo vi è il multiplayer, che è possibile giocare fino a ventidue giocatori in una sola sessione effettuando delle corse mozzafiato contro gli altereghi di tutto il mondo. Il server da quel che abbiamo potuto testare è molto solido e non ha problemi di netcode, fortunatamente la struttura funziona perfettamente. Ultimo aspetto ma non per importanza, la difficoltà è completamente personalizzabile in base all’esigenza del giocatore, infatti vi sono diverse opzioni disponibili per adattare il gioco anche al più neofita del genere facendogli così godere a pieno il titolo.

f1 2

A fare la sua bella figura c’è un comparto audio ottimo che riesce a simulare alla perfezione la F1 che siamo abituati a vedere in TV inoltre la telecronaca è curata da Luca Filippi e Carlo Vanzini. Il comparto grafico non fa faville ma è comunque ottimo, più che altro siamo felici di come le vetture siano state curate rispetto ai scarsi modelli poligonali dei piloti e del pubblico che ci seguirà lungo le nostre emozionanti corse. Il motore grafico però permette il gioco di girare a sessanta frame per secondo donando una fluidità unica e godibile perfettamente senza alcun calo di framerate. Altro problema che andrebbe sistemato è sicuramente il filtro AA che in alcune scene sembra quasi di veder modelli molto seghettati oltre che delle animazioni molto rudimentali specialmente nelle fasi più concitate come la premiazione. Per quanto riguarda i danni possiamo dire di essere in parte soddisfatti, riesce a raggiungere i giusti standard dei titoli automobilistici finora usciti sebbene si potrebbe far ancor più a nostro avviso. In sostanza il comparto grafico è un passo avanti rispetto al predecessore ma non riesce comunque ad eccellere nei suoi miglioramenti, ma noi siamo fiduciosi, sappiamo che Codemasters con il prossimo capitolo potrà fare molto di più di quello che ha raggiunto finora.

f1

Commento Finale

Dopo il mezzo flop dell’anno scorso, i ragazzi di Codemaster sono riusciti a rimettersi in carreggiata e sistemare i danni compiuti con il precedente F1. La modalità carriera è stata sicuramente un ottima mossa ma fortunatamente, non è stata la sola aggiunta che è riuscita a far spiccare a pieno questo capitolo. Probabilmente si poteva fare molto di più per quanto concerne il comparto grafico, ma il risultato ottenuto non è da buttar via, anzi speriamo che l’anno prossimo riescono a curare ancor più questo aspetto. Sicuramente questo è un titolo che sentiamo di consigliare a tutti gli amanti di F1, un titolo completo e pienamente godibile.

F1 2016

F1 2016
8.8

Voto

8.8 /10

Pros

  • Ritorno della modalità Carriera
  • Multiplayer solido
  • Tantissima rigiocabilità

Cons

  • Tecnicamente si poteva fare di meglio
  • I danni non convincono ancora pienamente
  • Mancanza dello Split-Screen
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: