E nessuno si aspettava questo gran ritorno di Mount & Blade Warband, specialmente su una piattaforma come quella di Sony o Microsoft. Il successo di questo brand è dovuto alla grande mole di modder che lavorano costantemente per creare nuovi contenuti per il gioco, ad oggi la community più attiva all’interno di un gioco. A prima vista il gioco propone un motore grafico molto antiquato, animazioni molto scarne e che può quasi sembrare che possa compromettere il tutto. Ma Mount & Blade riesce sicuramente a convincere attraverso un altro aspetto ovvero quello del gameplay e della sua vastità di azioni che possiede. Ribadiamo che da Mount & Blade non bisogna aspettarsi un gran lato tecnico, specialmente per quanto riguarda la grafica, visto che il gioco punta alla profondità delle sue meccaniche di gioco.

Come capita spesso in titoli del genere, il primo passo sarà quella della personalizzazione del nostro eroe, partendo dal sua aspetto fisico e il suo sesso fino ad arrivare alla fazione al quale appartiene e alle sue origini. Il nostro inizio non è dei migliori, visto che partiremo dal basso per progredire verso l’alto, iniziando con dell’equipaggiamento veramente molto scarno e poco funzionale che darà non pochi impedimenti a chi sta giocando. Sicuramente prima di vedere un buon equipaggiamento bisognerà sempre effettuare tantissime missioni secondarie e mettere da parte una porzione dei soldi guadagnati in modo da investire in futuri equipaggiamenti e arruolamenti.

L’arruolare membri non è una cosa così semplice, infatti se prenderemo con sé dei poveri contadini ci ritroveremo con dei soldati ancora non molto capaci e mal equipaggiati per poter affrontare un campo di battaglia. Per poter migliorare questa situazione avremo a disposizione la possibilità di poterli addestrare e offrire loro del buon equipaggiamento con il quale ci difenderanno. Quello che offre Mount & Blade Warband è sicuramente un sistema molto interessante, che non mette mai sotto il naso la soluzione, ma cerca di spronare sempre il giocatore a trovare una via di sblocco.

war2

Il campo di battaglia di Mount & Blade Warband è sicuramente uno di quelli più emozionanti, visto che la varietà di situazioni tra una scontro all’altro è infinita, visto che ciò che ci porterà a una battaglia sarà dovuto unicamente alle nostre scelte intraprese lungo il viaggio del nostro alterego. Da questo punto di vista la rigiocabilità è alta, perché con ogni personaggio sarà possibile intravedere diverse situazioni. Una delle cose più interessanti è la presenza di un sistema di sviluppo del nostro personaggio, sarà infatti possibile aumentare alcuni parametri e imparare determinate abilità, la cosa che rende ancor più appagante questo aspetto è che in base a ciò che apprenderemo avremo anche dei malus, quindi le scelte da questo punto di visto bisogna farle in maniera abbastanza accurata.

Effettivamente a venire in manforte a questa produzione vi è un comparto multigiocatore online che arriva fino ad ospitare ben trentadue giocatori, creando un massacro tra giocatori online, tra battaglie barbare fino ad arrivare ad assalti e scorrerie di gruppo. Se non siete amanti delle battaglie multigiocatore, il gioco offre la possibilità di poter giocare contro dei bot, sempre con trentadue giocatori. Purtroppo le animazioni sono quel che sono, abbastanza spartane e legnose, rimaste quasi identiche a quelle che avevamo visto qualche tempo fa sulla versione per PC, altrettanto si può dire della grafica, in sostanza è sempre quella con delle leggere migliorie che non fanno tanto testo. In compenso la fluidità generale del gioco è ottima, nessun calo di framerate e molto godibile. I comandi sono molto complicati rispetto a quelli per la piattaforma PC, con il pad sarà leggermente più difficile gestire le battaglie, specialmente quando si dovranno impartire degli ordini o si dovrà gestire la spada in una determinata maniera per buttare giù un cavaliere dal suo cavallo.

war

In conclusione

In conclusione possiamo affermare che Mount & Blade Warband è un discreto titolo che nonostante i suoi difetti si difende bene dal suo ormai lato tecnico abbastanza obsoleto, offrendo però dal punto di vista del gameplay diverse situazioni appaganti che purtroppo sono anch’esse afflitte da qualche problema dalla trasportazione mouse – tastiera a joypad. Per chiudere il discorso possiamo affermare che il titolo è consigliato ma solo per chi riesce a sorpassare quei difetti sopracitati, visto che dopotutto il titolo parte da un prezzo abbastanza basso sotto allo standard di un titolo a prezzo budget.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: