E mentre tutti sono in trepida attesa per l’arrivo di Kingdom Hearts 3, le cui informazioni stentano ad arrivare con la paura di dover attendere ancora molto tempo prima del suo rilascio, arriva questa nuova collection con l’obiettivo di collegare narrativamente gli avvenimenti dei precedenti capitoli, che ricordiamo essere molteplici sparsi per le varie console portatili e non, a quelli che vedremo nell’ultimo atto della saga. Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue racchiude in se: Kingdom Hearts 3D Dream Drop Distance, Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep e Kingdom Hearts χ Back Cover; per fornire al giocatore un esperienza completa in compagnia di Sora, Riku e amici, per comprendere a fondo come è iniziato il tutto e come dovrà andare a finire, nell’ultima terribile battaglia che aspetta i nostri eroi del Keyblade.

Pronti a mettervi in pari con le complesse vicende narrate in Kingdom Hearts? L’eterna lotta tra luce ed oscurità continua senza sosta.

Ultimo atto prima del gran finale

Partiamo dal primo capitolo di quelli presenti, ossia Dream Drop Distance; il titolo è uscito per 3DS e vede protagonisti Sora e Riku nell’intento di divenire maestri del keyblade ottenendo il simbolo della maestria e acquisire il potere di risvegliare il cuore delle persone, visto la missione che dovranno intraprendere in seguito, per farlo dovranno sigillare le sette serrature di luce dei mondi addormentati nell’oscurità. Ma qualcosa va storto ed i due si ritrovano separati in due mondi paralleli, quindi dovranno con le proprie forze sigillare le serrature, per questo potremo usare un personaggio alla volta per un determinato lasso di tempo prima che egli cada addormentato in modo da passare all’altro. Ovviamente dietro tutto c’è lo zampino dell’oscurità, con il Maestro Xehanort intento a proseguire il proprio oscuro piano. Nota positiva da sottolineare nel titolo è la presenza, mediante cronache riassuntive, della trama di tutti i Kingdom Hearts precedenti, per avere una sorta d’infarinatura generale visto gli eventi trattati nel titolo, il che risulta letteralmente fondamentale per chi magari si affaccia per la prima volta alla saga Square Enix.

In 0.2 Birth by Sleep invece vivremo le vicende di Aqua subito dopo il finale segreto di Birth by Sleep, rappresentando quindi un vero e proprio mini seguito del titolo, con la durata pari a poco più di due ore, intrappolata nell’oscurità in cerca di un uscita per potersi ricongiungere agli amici Ventus e Terra. In questo suo breve viaggio dovrà lottare più volte con se stessa per non farsi avvolgere dall’oscurità che la circonda, aggrappandosi ai suoi preziosi ricordi.

Infine abbiamo χ Back Cover, un riassunto di cut scene in stile film in cui vivremo la storia avvenuta prima che tutto quello che conosciamo avvenisse, un prologo in cui vediamo gli allievi del gran maestro crescere prima che scoppi la famosa Guerra del Keyblade, con la consapevolezza che un giorno l’oscurità scenderà sui mondi per spegnere la luce.

Kingdom-Hearts-2.8-2

 

Un gameplay con alti e bassi

Il gameplay di Kingdom Hearts è ormai famoso e sinonimo d’eccelsa qualità, ogni sua ramificazione tra le varie console ha sempre lasciato intatto il nucleo centrale del sistema, aggiungendo delle feature per adattarlo alla periferica dedicata.

Questo è indubbiamente il caso di Dream Drop Distance, sin dalle prima battute possiamo notare qualche sia stato in origine un gioco per 3DS, visto la grande semplificazione del battle system, con la rimozione degli mp (magic point) e qualsiasi altra barra al di fuori della vita, oltre alla presenza di una lista di skill che ad ogni utilizzo ruoterà in attesa di ricaricarsi nuovamente. Sicuramente un modo eccellente per rendere il gioco più “user friendly” ad un pubblico di console portatili, ma che una volta tornato su PlayStation 4 rende da subito evidenti i propri limiti; molto carina invece la presenza di un’abilità speciale diversa in ogni mondo. La modalità Cambia Realtà infatti ci consente di eliminare uno o più nemici contemporaneamente tramite un mini gioco diverso per ogni mondo in cui ci troviamo, dal trasformare il nemico in una catapulta, fino a giochi ritmici musicali e via discorrendo; da non sottovalutare però la difficoltà del gioco, nonostante sia nato per 3DS, è carico d’insidie e servirà sempre un accurato farming per proseguire con più tranquillità, oltre a poter superare le boss fight più ardue.

0.2 Birth by Sleep invece si avvicina ad un gameplay più tradizionale e se vogliamo più incline al mondo delle console fisse, i fan sicuramente si troveranno più a proprio agio e perché no, si divertiranno anche di più, con la serie di enigmi presenti e battaglie molto movimentate. Peccato solo per la ripetitività dei mostri presenti senza una vera e propria boss fight che possa rimanerci impressa, anche se è intuibile il motivo visto il luogo in cui ci troviamo; oltre ad una durata della campagna effimera, tra le due e tre ore di gioco, facendoci rimanere con l’amaro in bocca, dato che avremmo preferito vestire i panni di Aqua più a lungo.

tante-nuove-immagini-per-kingdom-hearts-hd-2-8-final-chapter-prologue-v8-280669

Una remastered coi fiocchi

Tecnicamente parlando non c’è nulla da dire, il titolo ha un livello assolutamente notevole rispetto alla sua controparte originale, specialmente il capitolo 0.2 Birth by Sleep è spettacolare a livello visivo, sia per i momenti in game, sia le varie cut scene. Questo viene accompagnato da un frame rate cristallino senza la minima incertezza, giocato con una PlayStation 4 standard, il che è un fattore sicuramente positivo per un gioco che fa della dinamicità del combattimento una delle sue punte di diamante. Come accennato le cut scene rimasterizzate sono semplicemente spettacolari da vedere, lo erano ovviamente già nella loro prima versione, ma una pulita in questo caso non guasta mai e lo si può notare dal luccichio dei nostri occhi alla loro visione.

Anche il sonoro è d’applausi, un capolavoro unico in questo ambito senza la minima incertezza, le musiche ti segnano dentro trasportandoti nei ricordi e caricandoti di emozioni, oltre ad un adrenalina sempre crescente; il lavoro per questa è stato semplicemente perfetto, probabilmente l’aspetto migliore di tutti i titoli presenti in questo Kingdom Hearts HD 2.8 è proprio la soundtrack.

Kingdom-Hearts-2.8-3

In conclusione

Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue è un must assoluto per tutti i fan della serie, non tanto per il suo contenuto, decisamente inferiore rispetto ai precedenti, ma per la sua importanza a livello narrativo. Infatti senza aver giocato i titoli qui presenti, sarà impossibile essere in pari con l’inizio del tanto atteso Kingdom Hearts 3 ed ogni cosa al termine della collection vi sarà più chiara, anche se statene certi, arriveranno nuovi dubbi ad attanagliarvi la mente, in attesa di una, speriamo, rivelazione finale nel capitolo conclusivo di questa incredibile saga. Per cui posso definire questo titolo indispensabile per chi ha giocato i Kingdom Hearts precedenti e per chi vuole,anche senza aver giocato gli altri per i motivi elencati, avventurarsi nel terzo capitolo avendo chiaro quello che sta accadendo; guardando invece la qualità dei prodotti inseriti non possiamo certamente gridare di gioia, sono buoni capitoli, specialmente 0.2 Birth by Sleep nonostante la sua effimera durata, ma niente di paragonabile con le altre due collection uscite in precedenza.

Avatar

Amante di videogiochi e non solo, tutto quello che è informatico attira la sua attenzione, ma anche Anime e Manga non sono da meno. Sin da piccolo è abituato a giocare un po’ di tutto, ma gli action-adventure la fanno da padrone.

0 Comment

Leave a Reply