Razer Ornata Chroma – Recensione

Razer è un marchio di eccellenza per quanto riguarda i prodotti da gaming, che siano device di cattura video oppure strumenti ideali per i videogiocatori più incalliti come mouse, tastiere e cuffie. Quest’oggi siamo qui per recensire la tastiera meccanica Ornata Chroma, una dei primi device ad essere dotata di mecha-membrane, essendo a tutti gli effetti una via di mezzo tra le tastiere tradizionali a bassa corsa e quelle meccaniche da gioco. Il dispositivo era stato presentato all’IFA 2016, destando curiosità tra gli esperti del settore e noi possiamo finalmente mettere le mani su questo gioiello per testarne: la qualità, la comodità e la sua possibilità di personalizzazione mediante il Razer Synapse.

Pronti a saperne di più su questo modello di casa Razer? Buona lettura!

Jpeg

Comodità su ogni fronte

Come abbiamo pre-annunciato durante la prefazione dell’articolo, il fulcro del discorso riguardo la differenza tra questa tastiera e le altre è la mecha-membrana: una struttura che unisce la morbidezza alla pressione dei dispositivi a membrana, ideali per la scrittura, alla precisione della pressione meccanica, quindi ideale per il gaming, il tutto accompagnato da una media corsa che permette una digitazione rapida senza problemi di sorta. Quindi un brevetto molto interessante da parte di Razer, che ha voluto portarla sul mercato partendo dalle sue nuove tastiere Ornata, per testare anche quanto l’utenza potesse essere soddisfatta da questa tecnologia, dalla nostra possiamo definirla unicamente comoda.

Oltre a questa, la tastiera è munita di poggia polsi in pelle, per una grandissima comodità anche dopo ore ed ore di gioco, visto che non poggeremo più sul duro tavolo, ma bensì su una struttura morbida e confortevole. Molti magari potranno pensare che sia scomodo inserirlo, oppure troppo ingombrante, su questo possiamo tranquillizzarvi; per il secondo caso, eventualmente per problemi di spazio, è possibile non utilizzarlo, visto che è un pezzo estraneo alla tastiera, mentre per il primo dubbio c’è un termine che può spiegare al meglio il tutto: magnetismo. Non vi è alcun incastro per collegarlo il supporto, è tutto tramite un magnete che si attacca autonomamente alla tastiera una volta posto vicino ad essa, senza rischio di rovinare alcun incastro a causa di eventuali “attacca-stacca” continui, oltre ad essere molto veloce e facile da staccare.

Tra tutte le feature di cui è disposto questo modello, di cui parleremo anche nel dettaglio in seguito, ce n’è uno molto interessante: l’anti-ghosting fino a 10 pressioni contemporanee; questo aiuta ad evitare che vi siano degli input “morti” durante il suo utilizzo, visto che con alcune tastiere ergonomiche è possibile, visto la loro struttura in griglia, che un input possa non essere riconosciuto quando vi è una pressione simultanea. Questo viene ammortizzato sensibilmente, permettendoci per l’appunto la pressione sicura fino a 10 tasti contemporaneamente.

Jpeg

Tradizione ed innovazione

Razer è sinonimo di qualità ed anche questa volta non vi è alcuna eccezione, Ornata Chroma in tutto e per tutto è realizzata alla perfezione, sia come materiali, con una plastica che al tatto da sensazione di resistenza e spessore, oltre a dei led regolabili di pregevole qualità, che a livello di funzionalità. Oltre a questo ribadiamo ancora il feeling ottimale all’utilizzo, che sia per gaming o non, grazie alla media corsa dei tasti, garantendo sia precisione che velocità di scrittura, seppur quest’ultima naturalmente inferiore rispetto alle tastiere a bassa corsa, ma queste sono solitamente inadatte al gaming serio, possiamo dire che è stato realizzato un mix ottimale. In aggiunta è da lodare pure la qualità del cavo, molto resistente e schermato, ed una porta usb con placcatura dorata, per un miglior trasporto del segnale.

Ma questa tastiera è utilizzabile soltanto con un computer? Ovviamente no, è infatti possibile collegare il dispositivo a qualsiasi device che permette l’utilizzo di una tastiera USB esterna, che sia questo un Computer fisso o portatile, oppure anche su console di nuova generazione come la PlayStation 4, che una volta collegata ad essa potrà fungere da controller di gioco, mantenendo l’illuminazione a led. Per cui diventa un dispositivo utile anche a chi il gaming vuole viverlo da console, sfruttando la combo Mouse e Tastiera per giocare al meglio, magari con strategici o FPS.

Che illuminazione scelgo?

Come ogni prodotto Razer, è possibile grazie all’applicazione ufficiale Synapse personalizzare al meglio la nostra tastiera, ma in cosa consiste nello specifico questa nostra possibilità? In primis c’è la gestione dell’illuminazione, la prima voce che ogni possessore di questa tastiera andrà a spulciare nel dettaglio. Questa è completamente modificabile sia come colori – stili, sia per quanto riguarda l’intensità dell’illuminazione, con ben nove stili utilizzabili come: None, Wave, Static, Starlight, Spectrum Cycling, Ripple, Reactive, Fire e Breathing; questi con 40 colori a disposizione per personalizzarli al meglio. Per osservarli nel dettaglio vi invito a dare un occhiata al video presente sopra questo paragrafo, effettuato da me per l’occasione, in modo da avere un idea chiara di cosa potete fare e non.

Ovviamente non è finita qui, abbiamo a disposizione anche la possibilità di attivare la “Gaming Mode”, ossia una modalità in cui è possibile rimuovere l’utilizzo di una certa lista di comandi rapidi, per evitare problemi alla nostra sessione, come per esempio i comandi: Alt+TAB, Alt+F4 e Windows; il tutto a nostra discrezione se lasciare attivi o meno ognuno di loro. Oltre a tutto questo c’è pure la possibilità di creare Macro, la sezione dedicata ai più smanettoni che posso trarre grande vantaggio da questa feature, visto che potremo semplificare una lunga serie di comandi in pochi semplici passi.

Infine a nostra disposizione abbiamo un ultima feature veramente interessante per gli amanti delle statistiche e per chi il gamer lo fa di professione, ossia le statistiche; tramite questa voce è possibile guardare il numero di pressioni, la parte della tastiera più cliccata e tanto altro per ogni singolo gioco installato sul sistema, un modo per tenersi sempre sotto controllo veramente molto gradito.

Jpeg

In conclusione

In conclusione possiamo dire di avere davanti un autentico gioiello del gaming, la tastiera Razer Ornata Chroma rappresenta una grande innovazione per quanto riguarda la sua struttura dotata di mecha-membrane, potendo garantire sia la precisione della pressione meccanica, sia la comodità di una media corsa del tasto, facilitando anche l’utilizzo classico per la scrittura al computer, confermando quanto di buono questo marchio sta facendo nel corso degli anni. Nonostante il prezzo non sia alla portata di tutti, seppur i 109€ richiesti per l’acquisto non siano eccessivamente alti, sono meritati dal primo all’ultimo centesimo, diventando un must per chi può spendere cifre di questo genere. Per cui possiamo sicuramente consigliare questa Ornata Chroma, visto il poggia polsi magnetico incluso nella confezione ed i motivi elencati in precedenza, non ne rimarrete delusi, sarete sicuramente soddisfatti.

Avatar

Amante di videogiochi e non solo, tutto quello che è informatico attira la sua attenzione, ma anche Anime e Manga non sono da meno. Sin da piccolo è abituato a giocare un po’ di tutto, ma gli action-adventure la fanno da padrone.

Leave a Reply