Just Dance 2018 – Recensione

Come ogni anno Just Dance si fionda sul mercato videoludico per attirare a se una fetta di giocatori nonché amanti del brand. Il fulcro e obiettivo della serie di Ubisoft è quello di proporre ogni anno un catalogo ricco, ma sopratutto che possa soddisfare le esigenze di tutti. Nel nostro caso, parlando redazionalmente, si tratta della prima volta che mettiamo sotto esame la serie, con la speranza di ritrovarci un titolo divertente e soddisfacente, come quando lo si giocava in compagnia di amici fino a qualche anno fa.

Si adatta a tutti!

La cosa che ha regalato un bel sorriso sulla faccia è il come è stato concepito Just Dance, ossia come un titolo adatto a tutti indiscriminatamente, a partire dalle piattaforme su cui è approdato, che ricordiamo essere: PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4, Xbox One, Wii, Wii U e la neo arrivata di Nintendo ovvero Switch.

Le modalità che il titolo di quest’anno ci propone sono molte. Proprio come anticipato poc’anzi, il titolo non si sofferma solo un determinato pubblico, ma pensa proprio a tutti. A partire dai più piccolo è difatti disponibile una modalità “Kids”, che permette di giocare il titolo senza troppi pensieri e senza quasi nessun indicatore di punteggio, in modo da semplificare la giocabilità ai bambini. Mentre per chi ama la competizione è disponibile un laboratorio di danza che propone tante sfide interessanti tutte a tema. Per il fitness è disponibile un conteggio delle Kcal.

jd2018screen

Tracklist variegata

Quest’anno è possibile giocare il titolo senza l’utilizzo della PSCamera o del Kinect, il tutto grazie all’applicazione ufficiale di Just Dance 2018 che si collega al gioco. La giocabilità è buona con l’utilizzo dello smartphone, anche se ammettiamo di aver riscontrato qualche disconnessione di troppo durante le nostre sessioni di gioco, invece per i movimenti non abbiamo avuto gran problemi, il sistema li riconosce fortunatamente senza troppi ostacoli.

La tracklist di quest’anno è molto variegata e numeristicamente alta, parliamo di ben quaranta tracce dove è possibile leggere nomi noti come Ed Sheeran, Katy Perry o nomi più riconoscibili dai giovani di oggi come Ariana Grande. Di seguito vi lasciamo la tracklist ufficiale:

All You Gotta Do – The Just Dance Band
24K Magic – Bruno Mars
Another One Bites The Dust – Queen
Automaton – Jamiroquai
Bad Liar – Selena Gomez
Beep Beep I’m A Sheep – LilDeuceDeuce con Black Gryph0n & TomSka
Blow Your Mind (Mwah) – Dua Lipa
Blue (Da Ba Dee) – Hit the Electro Beat
Boom Boom – Iggy Azalea con Zedd
Bubble Pop! – HyunA
Carmen (ouverture) – Just Dance Orchestra
Chantaje – Shakira con Maluma
Daddy Cool – Groove Century
Despacito – Luis Fonsi & Daddy Yankee
Dharma – Headhunterz & KSHMR
Diggy – Spencer Ludwig
Fight Club – Lights
Footloose – Top Culture
Got That – Gigi Rowe
How Far I’ll Go – Disney’s Moana
In The Hall Of The Pixel King – Dancing Bros
Itsy Bitsy Teenie Weenie Yellow Polka Dot Bikini – The Sunlight Shakers
Instruction – Jax Jones con Demi Lovato & Stefflon Don
John Wayne – Lady Gaga
Keep On Moving – Michelle Delamor
Kissing Strangers – DNCE con Nicki Minaj
Love Ward – Hatsune Miku
Make it Jingle – Big Freedia
Naughty Girl – Beyoncé
New Face – PSY
Risky Business – Jorge Blanco
Rockabye – Clean Bandit con Sean Paul & Anne-Marie
Sayonara – Wanko Ni Mero Mero
Shape of You – Ed Sheeran
Side To Side – Ariana Grande con Nicki Minaj
Slumber Party – Britney Spears con Tinashe
Swish Swish – Katy Perry con Nicki Minaj
The Way I Are (Dance With Somebody) – Bebe Rexha con Lil Wayne
Tumbum – Yemi Alade
Waka Waka (This Time For Africa) – Shakira

Come vi avevamo già anticipato, la tracklist è varia e competitiva, ma se questo non fosse abbastanza, Ubisoft ha dato via al servizio ad abbonamento Just Dance Unlimited. Se volete solamente far una prova, il servizio è gratuito per i primi tre mesi e propone diverse tracce prese dalle edizioni precedenti della serie Just Dance. Certo, purtroppo il lato negativo del tutto è che dopo quel periodo le canzoni diventano a pagamento, costringendo al giocatore più assiduo ad abbonarsi per poter riaccedere a quelle tracce.

Il titolo resta sicuramente molto divertente e poco “dispendioso”, visto che non richiede assolutamente l’utilizzo dei due dispositivi d’eccellenza di Sony e Microsoft. Per quanto sia ottima l’applicazione, a nostro avviso non bisogna mai far pieno affidamento su questa a causa delle disconnessioni, di cui non siamo certi che sia un problema totalmente patchabile.

Jd2018screen2

Commento Finale

In conclusione Just Dance 2018 è un titolo valido e competitivo nel suo genere, Ubisoft è riuscita a dare una ventata d’aria fresca a questo brand introducendo delle novità molto interessanti. Il titolo si propone come un brand adatto a tutti e possiamo confermarvi che effettivamente è così, basti vedere la modalità Kids pensata per un pubblico giovanissimo. La tracklist è ottima, ma il servizio Just Dance Unlimited riesce ad ampliare il tutto in maniera ottimale, anche se quest’ultimo diverrà a pagamento dopo i tre mesi di prova.

Amante delle opera di nicchia e delle belle OST. Appassionato instancabile di molte cose, ma tra le tante spiccano il cinema e la fotografia.

Leave a Reply