GamesRecensioniFeatured

The Elder Scrolls Legends: Ritorno a Clockwork City – Recensione

The Elder Scrolls: Legends da quando è uscito dalla sua fase beta, in cui ha ricevuto svariati feedback della community e tramite questi, tra Reddit e quelli inviati direttamente agli sviluppatori, è riuscito a crescere notevolmente, raggiungendo una certa maturità, quasi sorprendente visto la sua “tenera età”. Quest’oggi siamo qui per parlare della nuova avventura, Ritorno a Clockwork City, attesissima sia per la lore che avvolge questa città, sempre presente nel cuore degli appassionati di TES, sia per le nuove meccaniche e carte nuove, pronte a dare nuova linfa dopo l’uscita dell’espansione di buste Skyrim.

L’abbiamo testata, vissuto la campagna e visionato quelle che sono le carte, oltre che meccaniche, aggiunte. Ecco cosa ne pensiamo!

Ritorno a Clockwork City

Siamo in uno dei luoghi più amati dagli appassionati di The Elder Scrolls, specialmente del terzo capitolo della serie, Morrowind; città conosciuta anche come Sotha Sil, prendendo il nome da uno dei membri del “Tribunal”, i dominatori divini di Morrowind, un personaggio dall’indubbia importanza e carisma. Questa avventura è ambientata secoli dopo la sua morte, in cui vivremo un viaggio all’insegna di cacce al tesoro, banditi, abomini, trappole, ricchezze e meraviglie, per giungere a Clockwork City in cerca di fortuna.

L’avventura è venduta al costo di 19.99€ per averla completa, mentre 7.99€ per ognuno dei singoli tre atti, acquistabili anche con la moneta di gioco, per un importo pari a 1000 pezzi d’oro ciascuno.

TES legends 2

All’avventura!

Come accennato poc’anzi, Ritorno a Clockwork City è formato da tre atti, suddivisi in due episodi ciascuno, per godersi al meglio un’avventura decisamente interessante e ricca di narrativa, cosa del tutto inaspettata visto il gioco che abbiamo davanti. In totale abbiamo ben 35 missioni da vivere, ognuna con una narrazione ottimale, scelte multiple, ricompense e personaggi interessanti, tutto in pura salsa RPG, al cui termine otterremo oltre 50 nuove carte, pronte a rimpolpare una collezione già interessante di suo.

Per creare un effetto novità sono stati inserite nuove meccaniche: Assemblaggio, Caccia al Tesoro ed i Fabbricanti.

Quando giochiamo una creatura Assemblaggio, possiamo scegliere tra due bonus disponibili che varranno per la stessa in gioco, ma anche per tutti i Factotum presenti nella mano e nel nostro mazzo, in grado creare combinazioni molto interessanti su cui riflettere attentamente. Caccia al Tesoro rappresenta una nuova meccanica decisamente particolare, dove i giocatori dovranno pescare una serie di carte una volta attivata, cercando il tesoro desiderato; una volta trovato riceveremo una gradita ricompensa.

Infine i Fabbricanti rappresentano creature composte da carne e parti metalliche, in grado di alimentare il deck building e la fantasia dei giocatori che scelgono di giocare con carte neutrali come i costrutti Dwemer, dandoci cinque creature di grande impatto.

Infine avremo la possibilità di giocare l’avventura anche a difficoltà Maestro, per metterci alla prova, migliorare come giocatori e sbloccare, una volta portata a termine, un’art alternativa della leggendaria Swims-at-Night.

TES legends 1

In conclusione

A nostro avviso Ritorno a Clockwork City vale abbondantemente il prezzo del biglietto, con una storia interessante da vivere e che raramente vediamo in titoli del genere, oltre alla presenza di nuove meccaniche e carte in grado di dare nuova linfa al gioco che, man mano che passa il tempo, acquisisce sempre più maturità ed una profondità di deck building notevole; affiancando una struttura di gioco complessa, ma allo stesso tempo facile da imparare, con una curva di apprendimento lineare che può garantire sicure soddisfazioni. Ovviamente The Elder Scrolls Legends è un titolo che finora ha ricevuto non troppe attenzioni, sfortunatamente, visto anche il suo scontrarsi con colossi pluri-affermati del calibro di Hearthstone e Gwent, oltre tanti altri concorrenti di pari livello, ma siamo sicuri che, se continueranno a lavorarci costantemente e pubblicizzarlo a dovere, magari affacciandosi al mondo del competitivo per attirare una schiera di utenti sempre maggiore, riuscirà ad avere i risultati che obiettivamente merita. Quest’oggi però siamo qui per valutare l’avventura e ne siamo rimasti piacevolmente colpiti, se siete giocatori assidui sarà per voi un must-have, per i neofiti interessati invece a dargli un’occhiata, possiamo sicuramente invitarvi a dargli una chance, magari troverete esattamente ciò che stavate cercando.

Tags
Vedi altro

Emanuele Cevoli

Amante di videogiochi e non solo, tutto quello che è informatico attira la sua attenzione, ma anche Anime e Manga non sono da meno. Sin da piccolo è abituato a giocare un po' di tutto, ma gli action-adventure la fanno da padrone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close