Tornare nella Terra di Mezzo è sempre un piacere, specialmente se questo avviene attraverso a un titolo mastodontico come L’Ombra della Guerra, che come abbiamo già detto in sede di recensione, si tratta di un titolo che rende giustizia come qualità, ai racconti che Tolkien c’ha lasciato in dono. Nonostante L’ombra della Guerra sancisce la fine completa della storia di Tallion e Celebrimbor, la Terra di Mezzo ha ancora delle storie da raccontare con questo nuovo contenuto aggiuntivo chiamato La Lama di Galadriel. L’offerta si presenta già appetitosa e noi non potevamo non dire la nostra in merito ed offrirvi così un parere anche su questo contenuto aggiuntivo per la storia del gioco.

In questa nuova storia vestiremo i panni di Eltariel, l’elfa che c’ha accompagnato per una buona parte della narrazione del gioco principale. La storia riprenderà dal confronto con Sauron insieme a Celebrimbor, che dopo un breve filmato ci ritroveremo convocati da Galadriel, il quale ci comunica che il nostro compito non è stato completato, dato che non abbiamo debellato i Nazgul, quindi, per poter far ritorno a casa dovremo armarci di tanto spirito combattivo. La somma Elfa ci indicherà anche che una certa conoscenza nostra è in vita e che dovremo mettere la parola fine alla sua nuova “vita” una volta e per sempre. Narrativamente parlando la struttura è valida, riesce a colmare il leggero vuoto che molti hanno accusato durante le fasi finali del gioco – nonostante noi non siamo totalmente d’accordo, dato che il finale per noi è già buono così -, aggiungendo anche qualche informazione aggiuntiva oltre che delle cut-scene inedite. Le missioni della Storia sono ben undici e sono più o meno lunghe, dato che abbiamo impiegato circa cinque ore per portare a termine l’espansione della Lama di Galadriel.

Il gameplay di base è rimasto quello dell’Ombra della Guerra, anche se c’è da dire che Eltariel è molto più scaltra nei movimenti, probabilmente dovuto alla sua corporatura più minuta rispetto a quella di Tallion. I nostri poteri si baseranno principalmente sulla luce, quest’ultima ci permetterà di abbagliare e finire i nemici oppure di curarci durante gli scontri utilizzando una tecnica che bloccherà ogni altra nostra azione, rendendoci così vulnerabili ad attacchi nemici. Ad arricchire il tutto vi è la crescita del personaggio, con un nuovo albero delle abilità che ci permetteranno di rendere Eltariel una letalissima elfa di tutto rispetto. Anche in questo caso dovremo preoccuparci dell’equipaggiamento del nostro personaggio, ma è possibile ottenerne a quantità spropositate affrontando determinati orchi più importanti nelle file nemiche. L’esperienza risulta molto divertente, anche perché spezza un po’ i ritmi del gioco base, lasciando un qualcosa di nuovo, ma che non muta troppo la struttura di fondo della produzione di Monolith. Purtroppo il livello di sfida non è altissimo, difatti sarà raro ritrovarsi davanti a una sfida veramente ostica o che possa mettere leggermente alle strette il giocatore.

Le ambientazioni dell’espansione sono le medesime del gioco principale, ma comunque fa sempre piacere vedere la terra di mezzo nei panni di un nuovo personaggio. Per quanto riguarda il comparto audio, ci ritroviamo di nuovo al cospetto di un doppiaggio di qualità, grazie anche al manforte di doppiatori d’eccellenza che avevamo avuto modo di gustare già con l’esperienza dell’Ombra della Guerra. Una delle note positive è che non abbiamo riscontrato alcun problema tecnico con il contenuto aggiuntivo, neanche un bug, il ché c’ha lasciati molto soddisfatti oltre che felici, segnale che Monolith ha testato in lungo e largo il contenuto prima di metterlo in commercio.

In conclusione si tratta di un Espansione valida, le ore che offre giustificano pienamente il prezzo di vendita del singolo contenuto, inoltre offre al giocatore un esperienza nuova e piacevole. I ragazzi di Monolith stanno dedicando anima e corpo a questa produzione e noi non vediamo l’ora di mettere le mani sul prossimo contenuto della storia, nella speranza che riescirà ad eguagliare o addirittura superare la qualità della Lama di Galadriel.

L'Ombra della Guerra: La Lama di Galadriel
Storia che si lascia seguireUn finale più approfonditoDivertente giocare nei panni di Eltariel, anche se a lungo andare...Doppiaggio promosso
...si comincia ad avvertire il senso di ripetitività
8Voto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: