GamesRecensioniFeatured

12 Orbits – Recensione

12 Orbits Switch
Immagine promozionale per il titolo su Switch

Cos’è 12 Orbits?

12 Orbits è un gioco multiplayer da 2 a 12 giocatori dal design minimal pieno di colori, con la caratteristica chiave di poter permettere a tutti i giocatori di giocare assieme in locale, indipendentemente dal tipo di controller utilizzato.

Il titolo è uscito originariamente su PC il 24 Ottobre 2016 e ora si rinnova con la sua uscita per Nintendo Switch prevista per il 27 Aprile, al costo di EUR 1.99.

Trailer del titolo:

Abbiamo avuto modo di provarlo, e ora vi diremo la nostra!

Si comincia!

Il tutto si apre con un menù minimale che permette di scegliere tra Gioca, Tutorial&Pratica, Aggiungi i Controller e Opzioni.

12 Orbits menu
Come si presenta il menù iniziale

Notare bene che giocando da soli si potrà solo fare pratica, in quanto come abbiamo spiegato, si tratta di un gioco multiplayer.

Altra nota importante è che, a differenza di molti giochi, 12 Orbits offre la possibilità di registrare 30 secondi prima una clip video, aggiunta sicuramente interessante e che dona un piccolo valore aggiuntivo.

Nel menù delle opzioni si potranno regolare la lingua, il volume audio, volume degli effetti e poco altro, con presenza di modalità per daltonici.

Sarà possibile giocare in modalità TV con 1080p di risoluzione, mentre in modalità portatile la risoluzione scenderà a 720p.

Essendo tra l’altro 12 Orbits un gioco molto caotico, la scelta migliore sarebbe sicuramente la modalità TV, sia dal punto di vista grafico che di gameplay.

Iniziare la partita

Una volta passati a Gioca, potremo scegliere tra più modalità per divertirci con 12 Orbits, ovvero:

  • Arena: Riempire l’arena di sfere del tuo colore ed evitare quelle dei tuoi avversari.
  • Multiball: Simile a una partita di calcio, ma con porte che esplodono e tanti palloni che cambiano costantemente colore.
  • Scie: Raccogliere sfere per creare una scia più lunga di quella dei tuoi avversari, ovvero una sorta di serpente in stile Snake, molto simile a “Slither.io”.
  • Tormenta: Difendersi da una pioggia incessante di sfere e rispedirle indietro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ognuna di queste modalità avrà la possibilità di essere giocata in tutorial, per poter dare spazio a ogni giocatore inesperto o nuovo al titolo.

Il meccanismo di gioco alla base di questo titolo è molto semplice e funziona allo stesso modo per tutte le modalità: Il giocatore sceglie un tasto a sua scelta tra quelli presenti nella console Nintendo Switch o nei suoi controller individuali e non si dovrà far altro che premere quel pulsante per giocare.

Il proprio personaggio sarà una piccola sfera di un colore a scelta, che avanzerà incessantemente per la mappa in linea retta, subendo delle deviazioni di rotta grazie al controllo del giocatore, che potrà schivare gli ostacoli sulla mappa premendo una volta sul pulsante scelto, oppure tenerlo premuto quando ci si trova dentro a una zona orbitale (rappresentata nel gioco da un cerchio grigio di varie dimensioni).

Una volta entrati dentro a una zona orbitale si comincerà a girare in tondo, in modo da scegliere quando uscirne e cambiare rotta del proprio punto colorato.

 

In conclusione

Abbiamo tra le mani un gioco veramente semplice e intuitivo, che può nella sua semplicità essere competitivo e divertente.

Costando solamente EUR 1.99 fa il suo lavoro e offre qualche momento di divertimento con gli amici senza troppe pretese, riuscendo nel suo piccolo a guadagnarsi un poco di onore.

 

Dove acquistare il gioco

Sarà possibile acquistare il gioco direttamente dal Sito Nintendo

In alternativa, su Steam per PC

 

 

Tags
Vedi altro

Nicholas Adrati

Nicholas, ragazzo appassionato di Game Design e sonoro. Comincia il suo viaggio con Super Mario Bros 1 per Gameboy Advance, e da quel momento sta ancora marciando! Probabilmente sta ancora lodando Keiichi Okabe..

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close