Spike Chunsoft ha rilasciato nuove informazioni sulle meccaniche di gioco di Zanki Zero: Last Beginning, dungeon RPG in arrivo questa estate.

Zanki Zero Last Beginning Screenshot

La morte ti rende più forte!

Tramite il sito ufficiale del gioco veniamo a conoscenza di quella che sarà la meccanica principale del gioco, il sistema “Shigabane”.

Grazie a questa meccanica, i cloni che verranno a sostituire un personaggio dopo la sua morte, acquisiranno particolari resistenze contro la causa del decesso del loro predecessore. Se, per esempio, dovessimo morire di avvelenamento, il nostro nuovo clone verrebbe creato con una speciale resistenza ai veleni.

Attraverso numerosi tentativi e morti diverse, verranno lentamente costruiti personaggi sempre più resistenti e abili, capaci di addentrarsi sempre più in profondità dentro ai dungeon.

Il sistema Shigabane consente anche di trasferire qualsiasi abilità acquisita dal personaggio morto al suo nuovo clone.

Aumentando di livello è possibile guadagnare punti spendibili per ottenere nuove abilità. Queste sono divise per personaggio, range d’età dello stesso e categoria (battaglia, esplorazione e crafting).

L’aumento di livello non influenza però le statistiche, in quanto esse sono legate esclusivamente all’età del personaggio e alle sue abilità.

Zanki Zero: Last Beginning Screenshot

È infine possibile ampliare e potenziare la propria base operativa, se si possiede un personaggio con le abilità adatte.

In questo modo sarà possibile fabbricare nuove armi e cucinare varie pietanze utili nell’esplorazione dei pericolosi dungeon del gioco.

Zanki Zero: Last Beginning Screenshot

Zanki Zero: Last Beginning uscirà in Giappone il 5 luglio per Playstation 4 e PS Vita. È già confermata una localizzazione occidentale del gioco per Playstation 4 e Steam, la cui data d’uscita è ancora ignota.

Trailer di annuncio del gioco:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: