RecensioniFeatured

Analisi decimo episodio di Steins;Gate 0 – Pandora della Prova Ontologica

Continuiamo con le analisi dell’adattamento animato di Steins;Gate 0, che potete anche consultare dai nostri amici di Open The Steins;Gate Italia.

Quanto riportato include alcuni spoiler sulla puntata, vi consigliamo quindi di leggere solo dopo la visione di quest’ultima.

Sinossi della puntata

Dopo i toni sicuramente più bruschi dello scorso episodio, questa volta abbiamo modo di vedere un approccio più rilassato. Il tutto inizia con una breve, ma efficiente spiegazione sul rapporto tra Maho e Kurisu, facendo riferimento alle due storiche figure di Mozart e Salieri.

Se dai primi istanti sembra prospettarsi un intreccio più compatto e serio, noteremo subito dopo che invece si sceglie di seguire una via più “ortodossa”. Alcune scene che pensavamo fossero state saltate sono introdotte proprio in questa puntata, ma in maniera non pienamente soddisfacente. Nel mentre, alla Tokyo Denki Leskinen riavvia Amadeus, visti anche i recenti avvenimenti, e si apre un simpatico siparietto tra l’IA e Maho, elementi che onestamente ci sono mancati abbastanza.

Spostiamo successivamente l’attenzione verso Okabe e Mayuri che offrono una visita a Faris, restando increduli dello spettacolo che si para davanti ai loro occhi. La presenza di Moeka non ha fatto altro che alimentare la spazzatura, combinando il disordine di Maho ad una confusione ancora maggiore. Chi può risolvere questa drastica situazione se non…

La simpatica Nae, anzi, il suo alter ego, coordinerà le attività di pulizia all’interno dell’appartamento per farlo tornare limpido come una volta. Goduto questo simpatico sketch, Okabe e Maho si trovano presso un locale nei dintorni, per discutere di alcune cose, come ad esempio il perché del nome Salieri come username di accesso.

decimo episodio di Steins;Gate 0

Verso la fine dell’episodio possiamo notare qualche tono più drammatico, con la visita a Radio Kaikan e il riaffiorare di mesti ricordi nella mente di Okabe. Infine, Maho rivela che in realtà ha lei il laptop di Kurisu, fatto che non è assolutamente secondario e porterà ad una inevitabile catastrofe.

Maho e Kurisu

Come svelato dalla stessa Maho, il rapporto che lega lei e Kurisu è molto simile a quello dei due compositori, Mozart e Salieri. Precisando nel corso della puntata che quest’ultimo non fosse geloso del talento del suo amico come si pensa in genere, infatti Maho senza dubbio stimava la figura di Kurisu, sia come amica che come professionista.

decimo episodio di Steins;Gate 0

Scavando più a fondo, possiamo anche precisare altro. Fino ad ora abbiamo visto che Maho nutre una certa curiosità verso la relazione esistente tra Okabe e Kurisu, dato che è molto improbabile che si tratti semplicemente di un’amicizia tra intellettuali. Inoltre, Amadeus stessa provoca più volte Maho suggerendole di attaccare bottone con Okabe, probabilmente perché potrebbe nutrire un certo interesse verso di lui.

decimo episodio di Steins;Gate 0

Particolare menzione a quanto ci racconta Maho, il pupazzo di @Channel è un oggetto che desidera moltissimo, non a caso, era uno dei pochi ricordi rimasti alla madre di Kurisu di sua figlia. Tuttavia, dopo un “fortuito” incendio, molte cose sono andate perdute, tra cui il peluche menzionato sopra.

La goccia che fa traboccare il vaso

Nelle puntate precedenti il fanservice era comunque consono con lo stile della serie, non troppo preponderante ma nemmeno inesistente. Al contrario, questa volta assistiamo a scene che potevano essere sicuramente evitate o accorciate, visto che sono solamente riempitive.

decimo episodio di Steins;Gate 0

La presenza di Sergeant Clean serve per dare coerenza rispetto al prodotto originale e smorzare l’oscurità che pervade la serie, regalandoci degli spaccati di vita quotidiana allegri. Lo stesso non si può dire della scena sul letto tra Faris e Moeka, totalmente superflua rispetto a come presentata in origine.

Speriamo che si adotti un taglio diverso riguardo la gestione di queste scene, relegandole ad alcune parti delle puntate come spezzoni ludici e niente di più.

Un’occhiata al lato tecnico

Tralasciando le solite considerazioni, naturalmente positive sul doppiaggio, qualche parola andrebbe spesa sul comparto sonoro. Vediamo la presenza di Easygoing Members, traccia usata durante i momenti di svago, in questo caso durante il party a casa Faris. Ma a stupire non è nemmeno la presenza di Messenger, tema principale di Steins;Gate 0, bensì l’uso di una sonata di Mozart in persona.

decimo episodio di Steins;Gate 0

Nel mondo dell’animazione nipponica è frequente il riferimento a brani di musica classica, e ne abbiamo un palese esempio in questa puntata oggetto di analisi.

Nulla da precisare sul resto, che si tiene sempre su livelli più o meno costanti, fatta eccezione per la regia che non si dimostra una delle migliori, e molto distante da quanto gustato durante l’episodio otto.

Coerenza con l’opera originale

Questo decimo episodio di Steins;Gate 0 presenta delle differenze rispetto all’originale, mischiando elementi di diverse route della Visual Novel. Non precisando di quali stiamo parlando per evitare spiacevoli spoiler, questa idea però si ricollega alla nuova linea di universo usata, ottimo espediente per giustificare questo adattamento animato.

Infelice invece l’uso di alcune situazioni, come la visita a Faris. La scena con Sergeant Clean era leggermente più gradevole nell’originale, ma non è questo il problema principale. Sucessivamente, le tre ragazze – Moeka, Maho e Faris – avrebbero dovuto continuare la loro interazione maturando un rapporto di amicizia niente male.

decimo episodio di Steins;Gate 0
Il temibile Sergeant Clean

Questa mancata opportunità di caratterizzazione è sicuramente un malus non indifferente, dato che Steins;Gate punta molto sugli attori delle sue storie. Il breve scambio di battute e i momenti preziosi “sprecati” per una scena fanservice evitabile rappresentano uno dei difetti di questo episodio.

Non tanto il miscuglio e l’ordine diverso di alcuni eventi, ma di più la mancanza di impegno di usare meglio certe situazioni ci ha deluso maggiormente. Nonostante ciò, quello che vedremo successivamente assumerà toni molto più drammatici di quelli visti ad ora, quindi non disperate!

To be continued…

Cosa succederà al laptop di Kurisu? Riuscirà Okabe a prevenire l’incombente minaccia della terza guerra mondiale? Il laptop è nelle mani di un tale DaSH, del quale non conosciamo l’identità (forse). Non ci resta altro che aspettare la prossima puntata, di certo ne vedremo delle belle!

Purtroppo non abbiamo gradito la direzione di questa puntata, usata come transizione necessaria per prepararci ad un episodio più drammatico. Ci distacchiamo molto stavolta dal pacing della Visual Novel, gestito meglio e con un respiro più ampio lasciato alla caratterizzazione.

Sebbene ci siano molte cose da questionare al regista, aspettiamo di giudicare il tutto con gli sviluppi successivi. Al pari dell’episodio quarto, quello in questione si presenta pure come uno dei meno solidi e discutibili.

decimo episodio di Steins;Gate 0

E voi cosa ne pensate del decimo episodio di Steins;Gate 0? Ricordiamo che è da poco in vendita su Steam la Visual Novel originale, già sbarcata su Sony nel 2016. Ne consigliamo caldamente l’acquisto e la recensiremo non appena possibile!

 

Tags
Vedi altro

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close