FeaturedRecensioni

Analisi undicesimo episodio di Steins;Gate 0 – Pandora dell’oblio dell’essere

Continuiamo con le analisi dell’adattamento animato di Steins;Gate 0, che potete anche consultare dai nostri amici di Open The Steins;Gate Italia.

Quanto riportato include alcuni spoiler sulla puntata, vi consigliamo quindi di leggere solo dopo la visione di quest’ultima.

Sinossi undicesimo episodio di Steins;Gate 0

Dopo un episodio precedente piuttosto scarno a livello di trama, iniziamo col piede giusto questo undicesimo episodio di Steins;Gate 0. Maho ed Okabe, spinti dalla ricerca del laptopt di Kurisu, si recano presso il rifugio nascosto di Daru. Non a caso, quest’ultimo ha un lavoro confidenziale e deve mantenere certe precauzioni.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Maho, Daru e Okabe

Okabe fa intuire a Maho che il laptop è abbastanza pericoloso per tutti, converrebbe infatti sbarazzarsene ad ogni costo. All’improvviso una schiera di misteriosi uomini in tuta entra nel negozio dove è locato il rifugio! Daru mostra l’uscita d’emergenza e insieme fuggono dall’edificio, per essere prontamente rintracciati comunque.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Maho in ostaggio

Avendo preso Maho in ostaggio, Okabe consegna il computer al gruppo di attaccanti per salvare la ragazza indifesa. Non appena avviene lo scambio, un altro gruppo spara facendo a pezzi il dispositivo e ferendo gli attaccanti precedenti.

Maho è ferita alla mano sinistra, infatti ha tenuta salda la presa di un coccio appartenente all’ultimo cimelio di Kurisu. Non solo l’assalto è stato sfiancante fisicamente, ma anche psicologicamente dato che nessuno è riuscito a proteggere il computer di Kurisu.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Maho stringe un coccio

Veniamo a scoprire che Maho ha preso molto sul personale la custodia dell’ultimo ricordo della sua amica Kurisu, oggetto lasciato praticamente in eredità a lei. La determinazione però non basta, nessuno è riuscito ad avere accesso al contenuto e di conseguenza, non è più possibile conoscerne i segreti.

La puntata presenta un finale piuttosto bizzarro, Leskinen, Maho e Reyes ritornano in America, Amadeus cessa di essere operativa ed Okabe viene invitato alla Viktor Chondria come ricercatore. Possiamo presumere che si tratti di un ottimo espediente per separare la serie in due parti.

Maho e Kurisu (2)

Non è la prima volta che analizziamo il rapporto che lega Kurisu e Maho, ma concludiamo il discorso intrapreso in precedenza. A completare il mosaico dell’amicizia tra le due amiche è proprio il laptop di Kurisu, emblema della sua presenza, ovviamente di quella reale, non di Amadeus.

Maho ha tentato invano di scoprirne la password, impresa che nemmeno Daru stesso è riuscito a portare a termine. Malgrado l’impegno riposto, non è stato possibile svelare i mille segreti che celava il “vaso di Pandora“, ormai andato in pezzi. Per la precisione, la ferita di Maho deriva dall’aver stretto uno dei cocci rimanenti dal dispositivo, come se intendesse difendere la sua amica.

Il crollo emotivo dopo la doccia e il rimorso prima di addormentarsi riassumono perfettamente il climax costruito negli episodi precedenti.

Il vaso di Pandora: minaccia o male necessario?

Sappiamo con certezza che il rischio derivante dal “vaso di Pandora“, cioè il laptop, è scomparso. Ma siamo sicuri che porrà fine ai moventi della terza guerra mondiale? Secondo Suzuha no, la sete di conoscenza degli stati e delle organizzazioni non è stata placata.

D’altro canto, chi ci dice che la mancanza di fonti per la teoria sulla macchina del tempo sia per forza un bene? Ancora non sappiamo se Okabe ed i suoi amici verranno cercati in qualche modo da queste organizzazioni per estrapolare qualche informazione utile.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - laptop Kurisu

La presenza di Kurisu era destabilizzante già in Steins;Gate, mentre in questa serie il ruolo è svolto da Amadeus e in parte dal laptop. Abbiamo anche notato che l’IA cesserà di operare, quindi rimangono ben poche scelte per estrapolare i dati necessari all’impresa del viaggio temporale.

Proprio come in una tragedia greca, Okabe che rappresenta il centro delle vicissitudini, proclama che l’uso smodato del viaggio nel tempo rappresenta un atto innaturale, di superbia e di sfida alle leggi della natura. Steins;Gate 0 esiste grazie a questa rottura dell’ordine naturale delle cose, che può essere riparato oppure sovvertito.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Okabe e Suzuha

Rispetto alla serie precedente questo midquel pone maggiore enfasi sul percorso di un Okabe normale, senza le distorsioni di Hōōin Kyōma, suo alter ego fittizio. Questa presa di coscienza verrà esaminata in seguito a fine anime, per tirare le somme in maniera migliore.

Amici e guardati (2)

Ricordate l’episodio sette? Esattamente, succede la stessa cosa, rimangono ancora numerosi dubbi sulla vera identità di alcuni personaggi.

Yuki è da sempre stata rappresentata come una figura effimera e misteriosa, ma apparentemente innocua. Ci vengono dati anche troppi indizi sulle sue ferite, ma dobbiamo prestare attenzione, di solito si tratta di espedienti per ingannare lo spettatore, mostrandogli la risposta apparentemente più diretta.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Yuki ferita

Non è infatti specificato che l’aggressore al laboratorio sia lo stesso di questo episodio, anche se non va esclusa nessuna possibilità. Chi possiamo scartare? I Rounder e Moeka non sono coinvolti in questo tipo di attività, dovrebbe trattarsi di DURPA o Stratfor, mentre il gruppo che ha distrutto il portatile è, secondo Okabe, di origine russa.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 - Reyes ferita
Un altro possibile sospetto…

Nemmeno Reyes non ha un alibi tanto solido, in precedenza abbiamo pure accennato qualcosa a riguardo.

Un’occhiata al lato tecnico

Tecnicamente parlando, abbiamo qualche miglioramento rispetto all’episodio precedente, specialmente sul lato grafico. Tuttavia ciò non deve ingannare, infatti qualche disegno non si dimostra troppo “pulito”, ma essendo una pratica comune a molti anime recenti, non lo segnaliamo come difetto grave.

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 anime recensione Maho a letto
Un primo piano in omaggio

Comparto sonoro buono, con la presenza di alcune OST che dovreste conoscere, come Tactics in Confusion, che riassume perfettamente il costante pericolo. Segnaliamo inoltre l’aggiunta di una traccia che segnala il triste addio con fra Okabe, Leskinen, Maho ed Amadeus!

undicesimo episodio di Steins,Gate 0 - Okabe saluta Amadeus
Non poteva manca un ultimo saluto ad Amadeus!

Coerenza con l’opera originale

Le scene mostrate nell’undicesimo episodio di Steins;Gate 0 si dimostrano coerenti con l’opera originale, con i soliti accorgimenti. Alcune scene sono state estrapolate da un finale in particolare, mentre altre hanno seguito una linea narrativa opposta. Quelle già presenti nell’originale sono ottime e presentano qualche lieve cambio.

Tutto sommato, la coerenza c’è, ma non nel senso tradizionale del termine visti gli sviluppi particolari assunti da questo adattamento.

To be continued…

Cosa ne sarà di Suzuha e dei suoi genitori? Okabe riuscirà a ritrovare la pace interiore e risolvere il dilemma temporale in cui è imprigionato? Kagari è stata momentaneamente trascurata, ma vedrà la luce della ribalta fra non molto, ma in che modo?

Sono questi alcuni degli interrogativi che sorgono dopo la visione di questo undicesimo episodio di Steins;Gate 0, e probabilmente avranno una spiegazione successivamente. Questa svolta unica è stata ben realizzata fino ad ora grazie alla conclusione apparentemente serena e pacata, che lascia presagire grandi cose.

Ma soprattutto, siamo davvero sicuri che il mondo stia andando nella direzione giusta? Ogni cosa è seriamente serena e spensierata come vogliono farci credere?

undicesimo episodio di Steins;Gate 0 anime recensione Suzuha panchina

E voi cosa ne pensate dell’undicesimo episodio di Steins;Gate 0? Ricordiamo che è da poco in vendita su Steam la Visual Novel originale, già sbarcata su Sony nel 2016. Ne consigliamo caldamente l’acquisto e la recensiremo non appena possibile!

 

[amazon_textlink asin=’B01J0YC32E’ text=’ conclusione apparentemente serena e pacata’ template=’ProductLink’ store=’GameIndustry’ marketplace=’IT’ link_id=’3a973dc0-77e0-11e8-afe1-19641fe560a5′]
Tags

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Close