GamesRecensioniFeatured

Salt and Sanctuary per Nintendo Switch – Recensione

Se il termine “Sale quanto basta” è di uso comune in alcuni casi, nel mondo videoludico non basta mai! Ed ecco perché Salt and Sanctuary, titolo souls-like realizzato da Ska Studios, approda finalmente su console Nintendo Switch!

Abbiamo avuto modo di provare questo porting e non vediamo l’ora di darvi la nostra opinione. Avrà soddisfatto le nostre aspettative ? Scopriamolo assieme!

Salt and Sanctuary
Logo del titolo

Il grande successo del titolo

Salt and Sanctuary racconta della storia di un mortale, il nostro personaggio, che comincia il suo viaggio dentro una grande imbarcazione con lo scopo di salvare una principessa, ed evitare che sposi un tiranno.

Ciò che ancora non sa è che per arrivare al suo obiettivo dovrà superare innumerevoli ostacoli e nemici assetati di “Sale” in un viaggio ricco di diverse ambientazioni curate e un numero spropositato di migliorie per rendere il nostro eroe un guerriero a tutti gli effetti.

Questo gioco che tanto si rifà al suo capostipite Dark Souls, opera ormai culto del maestro Hidetaka Miyazaki, ne riprende le meccaniche per personalizzare il tutto con un bel tocco d’autore.

Va comunque considerato che il gioco, essendo in grafica bidimensionale, è limitato in alcune scelte di gameplay che nella maggior parte dei casi fanno 1spazio a piccole chicche, non presenti nemmeno nel titolo primario.

Lo stile grafico dei personaggi ad esempio, elemento che divide molto l’utenza, è veramente semplice e approssimato ma molto distintivo.

La cura meticolosa per gli sfondi e le ambientazioni, crea invece un bel contrasto che sicuramente compiacerà chiunque cerchi un’opera ricca di piccoli dettagli a cui prestare attenzione.

Salt and Sanctuary è stato acclamato come il miglior titolo ispirato da Dark Souls mai creato, arrivando in alcuni casi quasi a sfiorare il plagio ma mai distaccandosi da quelle che sono le nuove idee per il titolo.

Andiamo allora a parlare delle sue meccaniche e eventualmente a come sono state rese su console Nintendo!

Salt and Sanctuary
Artwork di gioco

Meccaniche intuitive e approccio in pieno stile Souls

Il titolo parla da sé, ma analizziamone il perché assieme!

Il tutto comincia dal menù di creazione del personaggio, molto inerente alla serie di riferimento e veramente ridotto all’osso per quanto riguarda la personalizzazione di capigliature e segni particolari, in cui potremo scegliere tra otto diverse classi: Cavaliere, Mago, Paladino, Ladro, Cuoco, Chierico, Squattrinato e Cacciatore.

Salt and Sanctuary
Menu di creazione personaggio

Il nostro personaggio, nonché futuro eroe di una grande avventura, utilizzerà valute quali Sale e Oro per proseguire col suo viaggio.

Il sale è il corrispettivo delle Anime nella serie Dark Souls, che ci permetterà dunque di avanzare di livello e fare uso delle tante abilità presenti nell’albero delle skill, aggiunta di gioco molto interessante e in pieno stile JRPG di vecchia data.

L’oro invece, come è facile intuire ci permetterà di acquistare risorse e pezzi di equipaggiamento per il nostro personaggio.

Le meccaniche del gioco, che riprendono fedelmente la serie Souls originale, ci permetteranno di muoverci, saltare, attaccare a due diversi livelli di potenza, rotolare, parare e interagire con oggetti e ambiente circostante.

Per console Nintendo Switch i settaggi sono i seguenti:

  • Levetta sinistra per muoverci
  • Levetta destra per inclinare la telecamera
  • B per saltare
  • Y per effettuare un attacco leggero
  • X per effettuare un attacco pesante
  • A per interagire con persone e oggetti
  • R per utilizzare gli oggetti consumabili
  • ZR per effettuare una rotolata
  • L per cambiare l’arma da una mano a due mani
  • ZL per effettuare una parata
  • La freccia direzionale in basso per accendere una torcia
  • Le frecce direzionali destra e sinistra per selezionare oggetti
  • Il tasto + per avere accesso all’inventario

L’inventario ci permetterà di avere accesso a tutti gli oggetti raccolti, equipaggiamenti in nostro possesso e info su statistiche e bonus/malus in del nostro personaggio. 

Si rivelerà inoltre molto utile consultare il bestiario, aggiunta interessante che ci permetterà di addentrarci nella “Lore” di gioco, nello specifico riguardante le diverse creature che affronteremo nel nostro viaggio.

Viaggio che sottolineiamo, ha inaspettatamente per un titolo del genere la durata di circa 25 ore.

Salt and Sanctuary
Inventario con menu personaggio

Nuova luce su Nintendo Switch

La console Nintendo di nuova generazione ben si sposa con il titolo, essendo pratica e comoda per questo tipo di settaggio comandi.

La modalità che più risulterà soddisfacente sarà quella da tavolo con i due joycon, che permetterà di avere libertà nei movimenti e praticità nel combattimento.

La risoluzione, come è facile aspettarsi, è di 1080p su Tv fissa e 720p su console portatile, dando un bel feeling sia su console fissa che su grande schermo.

A discapito di qualche imprecisione nel filtro di Antialiasing, la qualità dell’HUD è di buona rendita.

Un aspetto rimasto invariato è la localizzazione del gioco, che ad oggi può essere considerata un cult di questo titolo, proponendo frasi che solo Yoda della serie Star Wars sarebbe in grado di formulare.

Nel complesso, il porting effettuato su Nintendo Switch è soddisfacente e comodo per donare un nuovo ciclo di utilizzo ad un titolo dai grandi pregi, meritevole di essere giocato.

 

Dove acquistare Salt and Sanctuary

Salt and Sanctuary può essere giocato su PC tramite la piattaforma di Steam e per Playstation 4 a EUR 17,99.

Su Nintendo Switch può invece essere scaricato per EUR 14,99, probabilmente per giustificare la localizzazione di scarso livello.

Per chiunque volesse, un Sito Ufficiale dedicato è disponibile in qualsiasi momento, utilizzabile per supportare il gioco acquistando Merchandising o la Colonna Sonora ufficiale.

Siamo dunque soddisfatti? Assolutamente sì, e non vediamo l’ora di sapere cosa Ska Studios avrà in serbo per noi!

Volete rimanere aggiornati su questo gioco e altri titoli? Registratevi sul nostro canale notizie su Telegram per potere rimanere sempre sulla cresta dell’onda per quanto riguarda anime, videogiochi, film e tanto altro!

Tags
Vedi altro

Nicholas Adrati

Nicholas, ragazzo appassionato di Game Design e sonoro. Comincia il suo viaggio con Super Mario Bros 1 per Gameboy Advance, e da quel momento sta ancora marciando! Probabilmente sta ancora lodando Keiichi Okabe..

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close