Monster HunterMonster Hunter: WorldNews

Monster Hunter: World bandito dalla Cina

Dopo aver superato la barriera delle 10 milioni di copie vendute in pre-ordine. Monster Hunter: World non verrà più distribuito in territorio cinese.

Il Governo Cinese in conflitto con Tencent

Monster Hunter World bandito Cina

Il governo cinese, poco dopo il lancio, ha deciso di escludere la commercializzazione del tanto atteso videogioco dal proprio territorio. La versione PC disponibile su WeGame, non sarebbe stata abolita a causa dei contenuti ma per delle proteste non meglio definite, da parte dei clienti nativi. Il governo richiede, appunto, che i videogiochi vengano ritoccati specificamente per la popolazione cinese.

Alla luce di questi fatti, Tencent (proprietaria di WeGame) sta offrendo un risarcimento completo per tutti i players che hanno acquistato una copia del gioco, e non vogliono rischiare di imbattersi nell’interruzione del servizio nel bel mezzo dell’azione.

 

Eccovi la nostra recensione!

Fonte: NicheGamer

 

Se volete potete unirvi alla nostra community di Telegram per condividere con noi pensieri su cosa state giocando o guardando. Inoltre vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale notizie per rimanere sempre aggiornati su videogiochi, manga ed anime, tecnologia e tanto altro!

[amazon_link asins=’B072N357CC’ template=’ProductCarousel’ store=’GameIndustry’ marketplace=’IT’ link_id=’d5f4f3ce-9f45-11e8-8409-03ecba969892′]
Tags

Giulia Panoga

Cresciuta a pane e videogiochi dal fratello maggiore, ama particolarmente le avventure grafiche vecchio stile. Fa finta di studiare e lavora a causa di forza maggiore; nel tempo libero ama dedicarsi a Netflix e a far piazza pulita di zombies.

Lascia un commento

Close