FeaturedSpeciali

ALEcomics 2018, il nostro viaggio tra giallo e noir

Anche GameIndustry ha partecipato alla quarta edizione di ALEcomics: fiera del fumetto, dell’intrattenimento e dei videogames, in Alessandria.

La Cittadella di Alessandria ha ospitato ALEcomics 2018 per la sua quarta edizione

AleComics 2018
La locandina ufficiale di ALEComics 2018

Il festival del fumetto, dell’intrattenimento e del videogames in Cittadella di Alessandria, ha rallegrato l’umore di grandi e piccini per due giornate.

L’attrattiva si è divisa tra conferenze, workshop, cosplay contest e tornei di videogames, sessioni di gioco da tavolo e… abbracci di gruppo.

Più di 30000 persone hanno goduto di questa quarta edizione di ALEcomics, superando nettamente le scorse quote annuali.

Presenti i due grandi padiglioni, come gli scorsi anni: quello Comics – Games, riservato a manga/fumetti, e lo spazio Live – Games, dedicato interamente all’universo videoludico. A partire dal retro gaming per finire a titoli contemporanei.

 

 

Il tema di quest’anno è stato quello Giallo – Noir, in onore del quale è stato creato un Corto – Promo intitolato “Ipotesi di reato”, dove Mario Zucca ha ‘prestato’ la sua voce a scopo narrativo:

L’ingresso alla Fiera è libero (da quattro anni) ma quest’anno ad accoglierci all’entrata c’è stata una barriera della sicurezza.

Per alcuni aspetti è rassicurante veder messe in atto delle procedure di sicurezza per degli eventi pubblici, ma per tanti altri aspetti… no. Tra gli oggetti col divieto d’accesso figuravano deodoranti, profumi… e spade, lance, katane […] . I body-guard hanno fatto “gettare” queste “armi potenzialmente letali” dentro dei bidoni della spazzatura; all’uscita non sono state più ritrovate (per rimanere in tema Giallo – Noir).

Sicuramente interessante – oltre che pratica, per tutti coloro che vi partecipano – è la “Terra di Mezzo“. Trattasi di un’area interamente dedicata a dare visibilità ai giovani in ascesa, desiderosi di fare il loro debutto nel mondo dell’illustrazione.

 

AleComics 2018
La mappa dettagliata della Fiera

La posizione scelta è strategica: parcheggi gratuiti attorno alla fiera e gli spostamenti facilitati grazie al servizio di navetta gratuita.

La fiera è stata ospitata tra le affascinanti e antiche mura della Cittadella di Alessandria. Il Bastione Sant’Antonio ha accolto le iniziative di Live – Games, mentre la Caserma Montesanto è stata dedicata allo spazio Comics – Games.

 

 

Il cosplay contest ha preso vita grazie alla collaborazione con Cospa Family. Gli iscritti sono stati ben 60! Le categorie premiate sono state:

  • Miglior personaggio maschile
  • Miglior personaggio femminile
  • Miglior gruppo
  • Miglior interpretazione
  • Premio simpatia

Special Guest è stata Cristina D’Avena, che ha divertito grandi e piccini in un melodico tuffo nel passato, all’insegna degli anime più amati.

All’interno dello spazio Live Games sono stati organizzati tornei di video games (con un’area retro games che ho particolarmente apprezzato), sessioni di giochi da tavolo e lezioni per “diventare un vero maestro Jedi“.

In conclusione: sono rimasta abbastanza soddisfatta da questo ALEcomics, se ovviamente escludiamo l’organizzazione e la gestione degli ingressi a inizio fiera. L’entrata libera, l’opportunità lasciata ai giovani emergenti, Cristina D’Avena, i padiglioni ben organizzati… beh, quelli hanno segnato positivamente il nostro viaggio.
L’anno prossimo? GameIndustry ci sarà!

Se vuoi darci qualche suggerimento, o ti va di scambiare opinioni su videogiochi, anime, serie tv e tanto altro, puoi unirti alla nostra community oppure registrarti sul canale notizie di Telegram, per essere sempre aggiornato!

Tags

Giulia Panoga

Cresciuta a pane e videogiochi dal fratello maggiore, ama particolarmente le avventure grafiche vecchio stile. Fa finta di studiare e lavora a causa di forza maggiore; nel tempo libero ama dedicarsi a Netflix e a far piazza pulita di zombies.

Lascia un commento

Close