GamesRecensioniFeatured

NAIRI: Tower of Shirin – Recensione

Un gioco puccioso all'ennesima potenza

Siete pronti ad aiutare la piccola (ma tenace) Nairi a svelare l’oscuro mistero che aleggia attorno all’affascinante Torre di Shirin?

NAIRI: Tower of Shirin sarà disponibile e acquistabile a partire dal 29 Novembre 2018 per Nintendo Switch su  Nintendo eShop e PC tramite Steam a € 9,99.

NAIRI: Tower of Shirin è un gioco d’avventura punta e clicca con qualche elemento puzzle, dalla grafica molto kawaii e pucciosa. Il gioco è stato sviluppato da HomeBearStudio e pubblicato grazie all’alleanza tra Hound Picked Games e Another Indie.

HomeBearStudio è un piccolo studio indie con sede in Olanda, composto da sole due persone.
You Miichi  si è occupata di tutta la parte artistica, mentre Joshua van Kuilenburge di quella tecnico-narrativa.

Noi di GameIndustry abbiamo provato per voi la versione per PC su Steam, e siamo pronti a darvi il nostro parere!

nairi tower of shirin recensione
Noi abbiamo provato la versione per PC, ma il gioco sarà disponibile anche per Nintendo Switch!

Dalle stelle alle stalle:

Nairi è la giovane, ricca e testarda  protagonista  di questo tenerissimo gioco, che ci proietterà nella realtà di Shirin, alla scoperta dell’oscuro mistero che aleggia attorno alla Torre. All’inizio della nostra avventura ci ritroveremo costretti a dover scappare in fretta e furia da Shirin, senza che ci venga data alcuna spiegazione.  Mano a mano che proseguiremo cambieremo aspetto, faremo parte di una gang e verremo aiutati da un ex delinquentello  per portare a termine  i nostri incarichi.

Durante il nostro viaggio (costellato di alti e bassi), incontreremo tantissimi personaggi, tutti molto particolari. Impareremo a nostre spese cosa significhi vivere nei bassifondi, cercando di passare inosservati ed evitando di attaccare briga con tipi loschi e (almeno in apparenza) aggressivi.

Un’avventura grafica misteriosamente pucciosa:

nairi tower of shirin recensione
Il temibile covo miao-lefico dal quale tenteremo di scappare

Per quanto riguarda il gameplay, non c’è molto da dire (almeno per quanto riguarda la versione PC): si tratta del classico punta e clicca. Il segreto è, ovviamente, non tralasciare alcun particolare ed essere minuziosi osservatori: un oggetto precedentemente visto in uno scenario, potrebbe tornare utile proprio quando meno te l’aspetti.

Altro aspetto comune dei giochi di questo genere è combinare in maniera particolare oggetti strambi tra loro, per creare oggetti altrettanto improbabili (vestiti, rampini e tanto altro). Per farlo basterà trascinare l’oggetto da combinare sopra all’altro, et voilà.

Gli enigmi -o rompicapo, che dir si voglia- all’interno di questo pucciosissimo gioco spaziano da quelli abbastanza facili ed intuivi a quelli per i quali ci si deve applicare: questa caratteristica rende il gioco adatto a qualsiasi età.  Sia che siate alle prime armi o amanti del genere, sicuramente questo gioco fa al caso vostro. Poco impegnativo dal punto di vista tecnico, ma molto ricco a livello narrativo e grafico:  non potrete non apprezzarlo!

nairi tower of shirin recensione
Tramite l’inventario avremo accesso ad oggetti, monete, dialoghi e aiuto!

Come ogni punta e clicca che si rispetti, nella barra inferiore della visuale sarà presente il nostro inventario.  All’interno di esso troveremo tutti gli oggetti rinvenuti qua e là dagli scenari, il diario di Rex (che ci servirà a proseguire, nel caso fossimo bloccati su un enigma), i nostri soldoni rubacchiati in giro e tutti i momenti rilevanti vissuti fino a quel momento, sottoforma di filmato.

Musica tosta per tipi… miao-lefici:

Personalmente pensiamo che in un punta e clicca ci debba essere una buona colonna sonora: che non stoni, che accompagni, ma che non distolga assolutamente la concentrazione mentre sei nel bel mezzo di un grattacapo.

nairi tower of shirin recensione
Durante i grassi filmati una simpatica melodia ci farà da sottofondo

In Nairi: Tower of Shirin, la colonna sonora è assolutamente in linea con tutto il resto: non è oppressiva e impreziosisce ulteriormente il gioco. Durante l’avventura incontreremo pure un musicista (un po’ scorbutico, o sarà solo concentrato?) nella pericolosissima e famigerata Locanda delle Anatre, impegnato a rendere l’atmosfera  più movimentata.

Grafica teneramente pucciosa (e grassa):

nairi tower of shirin recensione
Pucciosamente grassa… !

Come brevemente accennato, tutta la parte grafica di Nairi: Tower of Shirin è stata disegnata a  mano da  You Miichi. Inutile dire quanto abbiamo apprezzato lo stile dei disegni, molto curati e particolarmente kawaii, che rendono l’interfaccia grafica molto gradevole.

nairi tower of shirin recensione
I tratti tipici dei personaggi sono raffigurati, tramite i disegni, in maniera eccellente

Per quanto riguarda gli scenari, c’è da esaltarne la semplicità. Sì, pensiamo sinceramente che il tutto, nonostante sia armonioso, tenero e vivace, si possa definire (in positivo, ovviamente) semplice.

L’interfaccia grafica non ha grosse pretese, ed è molto lineare e pulita: tanti scenari hanno luci soffuse, a mezz’ombra, che rendono l’atmosfera più misteriosa (ma non cupa) e adatta alla trama del gioco.

nairi tower of shirin recensione
La luce soffusa rende l’avventura grafica più misteriosa e avvincente

Conclusioni su NAIRI: Tower of Shirin:

Fino ad ora non l’abbiamo specificato, ma è il primo progetto di  HomeBearStudio. Questa coppia è stata capace di creare  e sviluppare quest’avventura grafica con le sole proprie forze, che hanno creduto nel loro  progetto  senza puntare troppo in alto.

Il gioco è localizzato in italiano, altro punto a favore, specialmente se si tratta di un punta e clicca, capace di raccogliere una più ampia fetta di pubblico.

Se siete amanti del genere, ci sentiamo di consigliarvi NAIRI: Tower of Shirin. Per € 9,99 ne vale assolutamente la pena, garantito!

NAIRI: Tower of Shirin

Riassumendo

NAIRI: Tower of Shirin si è rivelato un punta e clicca davvero molto carino, impreziosito sicuramente non solo dalla trama, ma anche dai disegni eseguiti a mano.  Adatto agli amanti del genere e a chi, per la prima volta, si avvicina all’universo delle avventure grafiche.

Se siete amanti delle avventure grafiche, di tutto ciò che è kawaii e amate i rompicapo, vi consigliamo l’acquisto di questo titolo.

Overall
8.7/10
8.7/10

Pros

Storia carina

Personaggi buffi e particolari ( pacioccosi e grassi)

Colonna sonora adatta, non invasiva

Interfaccia grafica  ben strutturata

Cons

Un pochino breve

Tags
Vedi altro

Giulia Panoga

Cresciuta a pane e videogiochi dal fratello maggiore, ama particolarmente le avventure grafiche vecchio stile. Fa finta di studiare e lavora a causa di forza maggiore; nel tempo libero ama dedicarsi a Netflix e a far piazza pulita di zombies.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close