GamesRecensioniFeatured

SNK 40th Anniversary – Recensione

Una collezione nostalgica?

SNK 40th Anniversary Collection è un tuffo nel passato che ci consentirà di sguizzare fra le “antiche” glorie che hanno contribuito a creare e definire i videogiochi come li conosciamo al giorno d’oggi.

La raccolta contiene al momento ben 14 giochi, ma in futuro ne saranno rilasciati altri gratuitamente.
Sebbene l’azienda di per sé sia nata nel 1973, il primo titolo che venne sviluppato e divulgato al pubblico dovette aspettare 6 anni per vedere la luce del sole.

Questa raccolta è stata sviluppata da Digital Eclipse, che è nota per aver svolto diversi progetti di riadattamento di titoli arcade. Inoltre tramite Backbone Entertainment ha anche rilasciato diverse collezioni di videogiochi, fra cui la Megaman Legacy Collection, che abbiamo provato e recensito.

Ma i giochi valgono la candela? Scopriamolo insieme in questa recensione.

Effetto nostalgia

snk 40th anniversary recensione

Chi non ha vissuto gli anni ’80 e ’90 non potrà capire l’emozione che si provava quando si scendeva nel bar sotto casa per inserire una monetina dietro l’altra nel cabinato arcade del tuo gioco preferito, che ti costringeva a finire la paghetta settimanale in un giorno per poter finire il gioco e poterti vantare con gli amici.

SNK 40th Anniversary vuole riproporre questo sentimento, ma non semplicemente emulando in serie questi titoli. Infatti potremo scegliere se avventurarci subito in una partita o consultare il Museo. Questo conterrà gallerie di concept art, materiale pubblicitario inedito e la possibilità di ascoltare le colonne sonore dei giochi contenuti nella collezione.

snk 40th anniversary recensione
Il Museo ci proporrà manuali di gioco o pubblicità, apparentemente senza significato.

Purtroppo il Museo non lascia molto spazio alla cultura, perché invece che spiegare a fondo le immagini o la storia dei classici SNK, ci ritroveremo ad esaminare informazioni incomplete e curiosità fini a se stesse, senza apparente motivo.

Nonostante sia lodevole che Digital Eclipse abbia incluso questa galleria, il risultato non tocca il cuore o la curiosità del giocatore. Essendo spoglio di iniziativa nel voler intrattenere il giocatore, verrà accantonato immediatamente, rendendolo superfluo.

Mi presti una monetina?

Scegliendo la modalità Arcade nel menù principale, potremo scegliere uno dei titoli disponibili e sbizzarrirci con la personalizzazione della nostra partita.Potremo infatti scegliere, a seconda della disponibilità del titolo, se giocare la versione per console o quella arcade ed eventualmente la regione di gioco.

Oltre a questo, potremo in ogni gioco personalizzare anche l’aspetto del video, potendo scegliere di giocare con risoluzione originale o a schermo intero, potendo anche emulare le scanline dei tubi catodici che contraddistinguevano i cabinati arcade e i televisori ai quali attaccavamo le nostre console.

snk 40th anniversary recensione
Potremo scegliere la visuale a schermo intero o la risoluzione originale ed impostare i filtri  dei monitor o degli schermi a tubo catodico.

Fortunatamente potremo anche scegliere di modificare la configurazione dei pulsanti a nostro piacimento, per essere più comodi coi comandi. Se disponessimo di un arcade stick compatibile per la nostra console, di conseguenza potremo gustarci appieno l’aria che si respirava in sala giochi.

Ma Metal Slug?

Considerando che la collezione contiene al momento già 14 giochi, avremo diversi titoli per poter variare la nostra esperienza, da soli o in compagnia di un amico, purtroppo solo a livello locale. Grande nota negativa è l’assenza di poter giocare insieme ad un amico tramite collegamento internet, riducendo di conseguenza lo spettro di gioco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Saranno presenti infatti giochi come Athena e God Slayer – conosciuto col nome di Crystalis in Occidente – che uniscono componenti RPG ad un gioco action, oppure la famosa trilogia sparatutto a visuale isometrica Ikari Warriors.

Tuttavia, nonostante avremo fra le mani differenti tipi di giochi, ad un pubblico giovane potrebbe non piacere la collezione, perché i giochi sentono molto il peso degli anni e il pubblico sentirà la mancanza di altri titoli più recenti che hanno contribuito a far crescere negli ultimi tempi SNK come i vari Metal Slug, i King of Fighters o Sengoku, per citarne alcuni.

Inoltre nella raccolta non è presente il primissimo titolo che abbiamo citato all’inizio della nostra recensione, quindi perché non aggiungere anche giochi più recenti?

SNK 40th Anniversary Collection

Conclusioni

SNK 40th Anniversary è una raccolta di gemme antiche, con tanta polvere addosso, e può non riuscire a soggiogare il mercato videoludico con l’effetto nostalgia. Nonostante abbia qualche difetto però, come la mancanza di un comparto online, lo consigliamo sopratutto ai giocatori di vecchia data che vogliono riscoprire le origini di SNK.

Overall
7/10
7/10

Pros

Le antiche glorie del passato esattamente come le ricordavamo

Disponibile al lancio con 14 titoli ai quali se ne aggiungeranno altri gratuitamente

Ampia galleria multimediale nel Museo

Comandi personalizzabili

Cons

Il peso degli anni si fa sentire bene da alcuni titoli

Multiplayer online assente

Sarebbe bello giocare a titoli più recenti

Il museo sembra inserito nel titolo quasi per sbaglio

Tags
Vedi altro

Giovanni Panoga

Videogiocatore di non troppa vecchia data e appassionato di viaggi mal organizzati. Nel tempo libero lavora.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close