FeaturedRecensioniVideogames

Beat Saber – Recensione PSVR

Il tanto atteso rhythm game è finalmente approdato sulla console di Sony.

La Virtual Reality ha ormai preso una posizione molto importante sull’ampio parco titoli che Sony dispone. Tra questi non poteva di certo mancare un ryhthm game del calibro di Beat Saber, il quale è stato annunciato durante il pre-E3 di quest’anno. Il titolo è disponibile da diverso tempo su PC come accesso anticipato, molti di voi sicuramente lo avranno giocato nelle fiere – nel quale è quasi sempre onnipresente – con l’Oculus Rift.

Visto che Sony ci ha inviato un codice review per poter analizzare questa versione, ci siamo fiondati nel mondo musicale di Beat Saber per vedere che cosa ha da offrire e come si comporta con il PlayStation VR.

Dalle basi

Abbiamo giocato per diverse ore al titolo, in primis ci siamo fiondati sulla modalità libera, in modo da prendere un po’ di confidenza con i comandi del gioco. La modalità libera ci permette di scegliere la traccia e la difficoltà, gettandoci nella mischia di note. I comandi sono piuttosto “semplici”, il problema principale è quello di abituarsi al ritmo delle note e allo schivare degli ostacoli.

All’interno delle tracce troveremo delle note da tagliare con le nostre “Saber” luminose – che ricordano le spade laser di Star Wars – ognuna con la sua direzione, quindi il nostro taglio deve essere rivolto al verso della nota.  Sono presenti anche gli ostacoli ovvero dei muri di Laser che dovremo evitare di colpire spostandoci fisicamente nel lato giusto, evitando anche di colpirlo con la nostra spada laser. Altri ostacoli sono le sfere spinose, che se colpiti ci interromperanno la nostra combo, segnandoci un errore così.

Beat Saber recensione PS4

Per arricchire l’esperienza di gioco ci pensano i modificatori, i quali ci permetteranno di aumentare la sfida e rendere il tutto ancor più movimentato. Bisogna dire che Beat Saber permette al giocatore anche di effettuare un buon esercizio fisico, visto che oltre l’oscillazione delle spade, richiede anche un buon movimento fisico per schivare gli ostacoli e ottenere ottimi risultati. Se volete allenarvi, il titolo ci propone una modalità Training. Un guanto di sfida lo getta pure la modalità a una spada, dove con un solo PlayStation Move dovremo completare l’intera traccia, cercando di ottenere un risultato ottimo, contando che l’unica difficoltà in questa variante è quella di Esperto e non è possibile abbassare quest’ultima.

Beat Saber recensione PS4

Nuova Versione

La versione per PlayStation 4 è uscita con una modalità aggiuntiva rispetto a quella per PC, ovvero una Campagna, che ci permetterà di affrontare le tracce in una prospettiva diversa. La fluidità dei comandi è ottima, i PlayStation Move e la calibrazione del visore di Sony sono pressoché ottimi, non abbiamo avuto problemi nella configurazione, anzi è stato piuttosto immediato il setup iniziale. Il divertimento vero e proprio di Beat Saber arriva solo quando si riesce a capire meglio le meccaniche principali del gioco, si tratta di una produzione che richiede dedizione e passione, senza queste è quasi inutile l’acquisto.

A livello estetico il risultato è ottimo, l’ambientazione futuristica e che strizza l’occhio a Tron è qualcosa di fenomenale, specialmente durante le canzoni più movimentate dove è possibile ammirare un comparto di luci uniche e degli effetti particellari che lasciano a bocca aperta. Anche le tracce presenti sono piacevoli, anche se ci saremmo aspettati qualche varietà in più.

Beat Saber recensione PS4

Commento Finale

In conclusione, il risultato ottenuto con Beat Saber nella sua versione per PlayStation VR è ottimo, anche se a nostro avviso si poteva fare qualcosa in più per le tracce presenti al momento sul gioco. Bisogna anche dire che il prezzo al quale viene venduto è ottimo, ma purtroppo il titolo non è adatto a tutti. Nonostante viene pubblicizzato come “facile da imparare”, a nostro avviso non è propriamente adatto a dei neofiti o per chi non ha una leggera esperienza con il genere. In ogni caso, per noi Beat Saber è un esperienza gradevole e che si lascia facilmente apprezzare.

Beat Saber è disponibile per Playstation VR e Steam.

Beat Saber
Voto
7/10

Riassumendo

Beat Saber ci ha divertiti con questa sua nuova versione, purtroppo non è consigliato a chi non ha un minimo di esperienza con il genere, inoltre ci saremmo aspettati qualche traccia in più.

Pros

Divertente da giocare

Ottimo per l’esercizio fisico

Le tracce sono piacevoli d’ascoltare

Presente una modalità campagna e training

Cons

Ci saremmo aspettati qualche traccia in più

Tags

Federico Molino

Amante delle opera di nicchia e delle belle OST. Appassionato instancabile di molte cose, ma tra le tante spiccano il cinema e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close