AnteprimeFeaturedVideogames

Hyper Speed – Provato

Un progetto che punta tutto sul sociale

Oggi abbiamo modo di parlarvi di un gioco ancora in fase di sviluppo di nome Hyperspeed, prodotto dello studio islandese TeaTime Games, con sede a Reykjavik.

Hyperspeed è gioco di corse tutto basato sulla comunicazione tra utenti e un sistema di Realtà Aumentata (AR) che consente di rendere il tutto più divertente; ve ne parleremo e vi daremo la nostra opinione!

hyperspeed provato
Prepariamoci ad un’avventura tutta social!

Uno Spazio Sociale

Hyperspeed si basa su un gioco di corse spaziali dove avremo la possibilità di scegliere una navicella e di seguire un percorso dove per vincere servirà rimanere sempre in pista senza incappare nei diversi tipi di ostacoli che la corsa ci pone davanti.

Il tutto viene rinforzato da un forte elemento Social su cui il gioco punta tutto, ossia il fatto che l’intero gioco si basi sul confronto online tra persone, in un’interfaccia face-to-face dove potremo vedere il nostro avversario e viceversa.

Il gioco si rende più leggero e divertente grazie a dei filtri facciali abbastanza divertenti e molti vari, alcuni di essi già disponibili sin da subito.

I filtri collezionabili saranno molti e di diverse rarità, stando a noi riuscire a collezionarli tutti e scoprire fino a dove arriva l’inventiva dei creativi dello studio TeaTime.

Hyperspeed ci mostra subito come giocare, permettendoci di scegliere tra le prime 3 navicelle a disposizione: Atlas, Bubble Cruiser e la T-79 Alchemist.

Una volta scelta la nostra nave potremo muoverla con il dito in un percorso che continua e spesso ci mette di fronte a degli ostacoli da schivare, accompagnato da gemme di diverso colore da collezionare; queste gemme ci serviranno per poter accumulare abbastanza energia per dei comandi speciali.

Come vi mostriamo qui sopra questo è il design delle prime tre navicelle, ma sarà possibile averne sempre di più potenti e particolari.

Durante il tutorial ci viene anche mostrato cosa significhi ostacolare l’avversario con le gemme accumulate, attraverso prove da superare che porranno diversi ostacoli che normalmente non sarebbe possibile incontrare, come poltiglia verde in grado di limitare la visuale del giocatore o scenari 3D pieni di ostacoli.

hyperspeed provato
La modalità Inferno, uno dei tanti ostacoli utilizzabili contro un giocatore

Ciò che vi abbiamo mostrato qui sopra è la modalità Inferno, uno degli ostacoli che possono essere usati se raccoglieremo abbastanza gemme.

Ogni volta che vorremo giocare contro un avversario basterà scegliere uno dei pianeti disponibili ( Che hanno la funzione di server ) e attendere che il gioco trovi un avversario adatto; ogni pianeta ha diversi livelli di difficoltà e ricompense, che saranno sempre maggiori all’aumentare della difficoltà.

Cambiando pianeta sarà richiesta una tassa d’ingresso minima, con l’unica eccezione per il primo pianeta che permette di entrare gratuitamente ma offre ricompense molto ridotte; per ognuno di essi vi saranno delle Leaderboard con classifiche suddivise per pianeta e una universale, permettendo sempre di tenersi aggiornati sui migliori giocatori in circolazione.

hyperspeed provato
Il primo dei pianeti selezionabili, Gallion

Al termine di ogni sfida otterremo dei punti a seconda del risultato, che ci serviranno per acquistare nuove navicelle o nuovi filtri, con diverse rarità e dunque diverse Pull selezionabili a seconda di quanto ampie saranno le nostre finanze.

E’ possibile giocare anche con amici, tramite un sistema ad inviti oppure con la possibilità di autorizzare il gioco ad accedere ai nostri contatti per vedere se qualcuno dei nostri amici gioca ad Hyperspeed.

Al termine di ogni partita il gioco ci chiederà inoltre di dare un report della partita assieme al nostro avversario con un grado di soddisfazione, in caso volessimo valutare in modo positivo o negativo le prestazioni dei server o in generale dell’esperienza di gioco il giocatore.

hyperspeed provato

In conclusione

Hyperspeed è un gioco che al momento offre solo un buon progetto, ma poco su cui lavorare e valutare; il fatto che si punti tanto sul lato social è davvero interessante, in quanto permette di connettere due giocatori in maniera molto diretta e senza giri di parole.

L’esito e il tono della partita starà poi interamente ai due, che avranno la piena libertà di dialogare, concentrarsi sulla sfida o distrarsi per ottenere vantaggio; ciò è comunque un’arma a doppio taglio, a seconda di chi potremmo incontrare online.

Al momento i server hanno ancora qualche difficoltà a dare buone prestazioni se i giocatori saranno molto distanti, ma nel complesso c’è sempre spazio per migliorare.

Hyperspeed è un gioco che allo stato attuale non offre molto di cui godere, ma che ha le basi per poter diventare un titolo divertente e creativo, con la possibilità di fare grandi cose con le giuste accortezze e qualche buona idea.

Vi consigliamo caldamente di visitare il sito ufficiale di TeaTime per rimanere aggiornati sui progetti di questo giovanissimo studio Islandese!

E’ possibile scaricare gratuitamente Hyperspeed da App Store e Google Play!

Se volete darci suggerimenti, o scambiare opinioni su videogiochi, anime, serie tv e tanto altro, potete unirvi alla nostra community oppure registrarvi sul canale notizie di Telegram, per essere sempre sulla cresta dell’onda!

Tags
Vedi altro

Nicholas Adrati

Nicholas, ragazzo appassionato di Game Design e sonoro. Comincia il suo viaggio con Super Mario Bros 1 per Gameboy Advance, e da quel momento sta ancora marciando! Probabilmente sta ancora lodando Keiichi Okabe..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close