FeaturedRecensioniVideogames

Nelke & the Legendary Alchemists: Ateliers of the New World – Recensione

Guardiamo insieme questo simpatico spinoff

La serie Atelier esiste da piuttosto tempo, vantando una consistente serie di giochi dal 1997 fino ad oggi. In occasione del 20° anniversario, Gust ha deciso di rilasciare un nuovo titolo celebrativo, Nelke & the Legendary Alchemists: Ateliers of the New World.

La storia verte intorno a Nelke, un’aristocratica a cui viene assegnato l’obiettivo di fare prosperare un villaggio, Westwald. Per fare ciò, servirà l’aiuto di molte più persone, che si uniranno al nostro nobile fine durante l’avventura.

Oltre ad incrementare la popolazione, vorremo prestare occhio anche alla reputazione di cui gode il centro urbano, caratteristica abbastanza interessante e di fatto sensata.

Notiamo da subito il fatto che la protagonista non sia affatto un’alchimista, ed è anche questo che differenzia il titolo dalla serie.

Configurandosi come uno spinoff alla serie, il gioco ha uno stampo prettamente gestionale con elementi da classico JRPG, quali i combattimenti e le esplorazioni. Ma sarà davvero all’altezza delle nostre aspettative?

I primi momenti di gioco e le meccaniche

Sin da subito, ci verranno spiegate le meccaniche principali nei minimi dettagli, quindi non aspettatevi una totale libertà. Infatti, il ritmo è abbastanza lento all’inizio ma tende a ravvivarsi dopo i primi tutorial, fortunatamente.

Molti giocatori potrebbero addirittura scoraggiarsi e per questo li invitiamo a resistere durante le primissime ore. Fortunatamente, le spiegazioni sono abbastanza chiare ed esplicative, lasciando al giocatore veramente pochi dubbi in merito.

Nelke & the Legendary Alchemists Ateliers of the New World recensione menu
Anche dopo ore il menù sarà sempre lo stesso

Verremo guidati passo dopo passo nel processo di gestione della città, imparando le meccaniche che useremo in seguito per il resto del gioco. Per esempio, sin da subito verremo introdotti al sistema di commercio presente, che ci permetterà di guadagnare soldi da reinvestire successivamente per la costruzioni di edifici e molto altro.

Nelke & the Legendary Alchemists Ateliers of the New World recensione costruzione

Nelke & the Legendary Alchemists: Ateliers of the New World riesce a fare capire abbastanza bene di che tipo di titolo si tratti, mostrandosi piuttosto lineare nella sua esecuzione.

Un lato JRPG nascosto

Sebbene questa new entry della serie Atelier sia uno spinoff, mantiene comunque in parte una sua componente JRPG come visibile durante le spedizioni. In parole povere, potremo andare a caccia di materiali col nostro team, incontrando eventuali nemici lungo il tragitto.

Il sistema di combattimento è veramente molto basilare e scontato, si può tranquillamente lasciare il gioco in modalità auto e guardare semplicemente.

Nelke & the Legendary Alchemists Ateliers of the New World recensione battaglia jrpg
Non vi preoccupate, le battaglie saranno abbastanza agevoli ed intuitive

A dirla tutta, avremmo preferito una maggiore attenzione verso i combattimenti in generale, che invece vengono relegati ad essere secondari rispetto allo scopo principale. Nonostante ciò, la parte minima presente va più che bene per il genere in questione.

Altra nota dolente sono le musiche, che non si distinguono affatto e principalmente perché in un prodotto del genere non se ne sente l’esigenza primaria come in un normale JRPG di Atelier, per esempio.

Impariamo a gestire il tempo come si deve

Nel gestire Westwald, Nelke dovrà stare attenta alla gestione del tempo. Infatti, il gioco distingue fra giorni della settimana e ferie, con differenti azioni ovviamente. Durante la settimana, potremo svolgere normalmente le nostre mansioni, mentre quando saremo nel fine settimana potremo intensificare i rapporti con i nostri amici o avventurarci in spedizioni.

Nelke & the Legendary Alchemists Ateliers of the New World recensione giorni liberi

Vista la mole di personaggi presenti in questo titolo, è davvero molto bello per i fan di vecchia data assistere alle interazioni tra di loro. Non disperate, sono anche presenti figure più recenti, non serve necessariamente essere fan sfegatati della serie!

Il nostro verdetto

Nelke & the Legendary Alchemists: Ateliers of the New World è sicuramente diverso dal classico titolo della saga Atelier. Per questo motivo, ne sconsigliamo l’acquisto ai nuovi giocatori e ai vecchi fan che si aspettano un Atelier a 360° gradi.

Nelke & the Legendary Alchemists Ateliers of the New World recensione

Le meccaniche sono abbastanza azzeccate ma rischiano di cadere nel ripetitivo dopo qualche ora, anche se funzionano nel complesso e convincono.

Piuttosto, se gradite la presenza di molti personaggi storici della vostra serie preferita in un unico titolo, potreste anche fare un pensierino a questo simpatico titolo.

 

Riassumendo

Nelke & the Legendary Alchemists: Ateliers of the New World ha sicuramente dei buoni punti di forza che lo qualificano come un titolo valido. Al contrario, per i fan di Atelier potrebbe risultare troppo distante dalla classica esperienza di gioco, motivo per cui non è adatto a tutti i palati.

Il gioco diventa ripetitivo dopo un po’ per via delle meccaniche lineari, ma riesce comunque ad intrattenere e divertire.

Overall
7.3/10
7.3/10

Pros

Presenta molti e ottimi personaggi di Atelier

Le meccaniche sono carine

Le interazioni tra personaggi sono buone

 

Cons

Potrebbe deludere chi si aspetta il classico Atelier

Alla lunga cade nel ripetitivo

Il combat system seppur marginale è troppo basilare

Sonoro poco convincente

Tags
Vedi altro

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda pure

Close
Close
Close