FeaturedRecensioniVideogames

Our World is Ended – Recensione

Una intrigante visual novel sci-fi si fa avanti!

Da sempre il genere sci-fi è stato uno dei migliori all’interno delle visual novel e quest’oggi vi parleremo di un altro esponente che ne arricchirà le file anche in Occidente: Our World is Ended.

In realtà, il titolo è già uscito nel 2017 su PlayStation Vita a merito della software house Red Entertainment, ma nel solo Giappone. Fortunatamente, adesso possiamo godercela anche noi occidentali grazie alla recente localizzazione inglese di PQube.

Per chi se lo stesse chiedendo, la versione Steam arriverà un poco più tardi, per la precisione il 28 Maggio 2019.

Riprendendo il tema della realtà aumentata e di un ipotetico mondo virtuale, vengono esplorate le possibilità che vi vengono offerte in una dimensione al confine tra l’onirico e il verosimile.

Pensato da subito come un titolo capace di mescolare elementi comici e tragedia in un quadro tutto sci-fi. Stando a 5bp., il titolo promette di attirare quella fetta di fan che ha già esperienza con le SciAdv o col genere. Ma sarà davvero all’altezza di queste tanto decantate aspettative?

Reale, troppo reale

La trama è abbastanza semplice: i membri di una società che si occupa dello sviluppo di videogiochi, chiamata Judgement 7, vogliono realizzare un qualcosa di veramente innovativo. Il loro capo, che va con lo pseudonimo di Owari Sekai, riesce a programmare un software potenzialmente pericoloso in grado di espandere e modificare la realtà circostante, basandosi sul concetto della realtà aumentata.

Indossando un apposito elmetto con visore e recitando l’opportuno comando vocale, sarà possibile accedere al New World, che non è altro che una ricostruzione abbastanza fedele di Asakusa, uno dei quartieri più iconici di Tokyo.

Impersoneremo i panni del nuovo arrivato Reiji Gozen, che dovrà risolvere il mistero dietro al mondo virtuale che seminerà panico nella vita reale.

Our World is Ended tratta quindi i rischi della progressiva digitalizzazione ed espone nel corso della sua narrazione i drammi e le paure interiori dei 7 membri di Judgement 7. Nonostante le premesse sembrino abbastanza scontate o comunque riciclate, vi garantiamo che l’intera storia viene presentata in maniera molto valida.

our world is ended recensione new world googles
Tramite le New World Goggles sarà possibile accedere al New World!

Come se non bastasse, coerentemente con lo stile di molte visual novel, potremo goderci diversi finali in base alle nostre scelte. Questo elemento conferisce senza dubbio maggiore longevità al titolo e permette di caratterizzare meglio alcuni personaggi.

Infatti, il gioco può richiedere all’incirca 40 ore per essere completato, che restano comunque indicative in base al vostro livello di lettura. In redazione abbiamo impiegato sulle 27 ore circa per ottenere tutti i finali con un ritmo di lettura abbastanza veloce e facendo uso della funzione skip dove necessario.

In media, 30-40 ore sono effettivamente quanto è necessario per completare Our World is Ended, confermando quanto detto in passato.

Un miscuglio di sottogeneri

Our World is Ended inizia sin da subito alternando elementi comici e tragici, considerati nell’ottica del mondo virtuale che man mano esploreremo. Si crea così un forte contrasto tra scenette “ecchi” e comiche e situazioni più drammatiche o malinconiche, che non mancheranno di certo.

our world is ended recensione inizio
Non il migliore degli inizi…

Immancabile l’influenza harem, che si conferma fortemente presente, come visibile dai vari riferimenti che fanno i personaggi ad altri generi come quelli delle light novel, dove tali situazioni sono abbastanza frequenti.

Molti potrebbero criticare la presenza di elementi comici, ma noi non ci troviamo affatto d’accordo. In un titolo del genere, questo tipo di umorismo va a braccetto con le situazioni proposte e soprattutto con lo stile di altre visual novel di stampo sci-fi.

Interfaccia ben curata e pulita

Una delle cose che più ci affascina nelle visual novel è proprio l’interfaccia utente. Nel caso in questione, si presenta come abbastanza chiara e raffinata, includendo le solite funzioni auto e skip visibili a schermo.

Aprendo invece il menù principale, troviamo le solite opzioni tipiche del genere, ma a stupire è la loro presentazione e disposizione su schermo.

our world is ended recensione menu principale
Ottima presentazione grafica! Sulla destra la classifica delle persone con cui abbiamo legato di più

La presenza di 87 slot per potere salvare i dati è veramente molto comoda e compensa l’esigenza di volere ritornare indietro per provare altre risposte e assaporarne le conseguenze. Come sempre, è possibile fare uso di salvataggi veloci o automatici per agevolare ulteriormente la nostra esperienza di gioco.

Un’opzione ben realizzata è senza dubbio “Help“, cioè la guida del gioco, che espone in maniera ancora più chiara tutto quello che c’è da sapere per sfruttare al massimo il menù.

our world is ended recensione schermata principale
Una schermata principale ricca di colori!

Flusso di coscienza

Il sistema Selection of Soul caratterizza Our World is Ended. In realtà, non si tratta di nulla di strano o eccessivamente particolare, dato che visualizzeremo cosa bazzica nella testa di Reiji e potremo scegliere la risposta più adatta in base alla situazione. Ovviamente, è anche possibile non scegliere nulla ed andare avanti non rispondendo!

our world is ended recensione selection of soul
S.O.S. è un sistema che ci permette di visualizzare i pensieri del protagonista e agire di conseguenza

Non mancheranno anche le tradizionali scelte a schermo, che influenzeranno anche la diramazione della storia e il nostro rapporto con alcuni personaggi.

Questo sistema non è così originale in fondo, ma riesce ad incastrarsi bene all’interno della narrazione ed arricchisce il lato comico che è preponderante.

Artwork adorabili e ben realizzati

Uno dei punti di forza di questa novel sono proprio i modelli 2D dei personaggi, ben curati e visibilmente gradevoli, soprattutto a livello espressivo. Ad occuparsi del character design è Eiri Shirai, il cui lavoro più noto è Grimgar, un adattamento animato proveniente da una light novel.

La realizzazione degli scenari e delle ambientazioni è stata affidata a Taro Achi, premiato in passato per la serie Boku no Chi o Suwanaide.  

our world is ended recensione yuki
Sia lo scenario che il personaggio sono ben realizzati e “vivi”

Ci riteniamo molto soddisfati sia delle ambientazioni che degli artwork dei personaggi, che risaltano notevolmente e danno maggiore peso all’ambiente circostante.

Sonoro funzionale e atmosferico al punto giusto

Siamo viziati dal comparto sonoro eccesivamente curato delle SciAdv e di altri titoli come MuvLuv, ma Our World is Ended mantiene una colonna sonora di tutto rispetto realizzata da Exit Tunes. Anche se non è nulla di magistrale o di eccessivamente unico, ci è piaciuta abbastanza e assolve la sua funzione atmosferica.

L’unica critica che possiamo fare è che avremmo gradito una colonna sonora più consistente e magari più sentita in alcune parti, ma non è niente di eccessivamente pesante da inficiare sul voto finale.

Immancabili considerazioni sul doppiaggio

Our World is Ended è un titolo interamente doppiato, ed anche piuttosto bene! Vi riportiamo i doppiatori del cast principale:

  • Yuno Hayase – Ayane Sakura, nota per ruoli come Uraraka da My Hero Academia ed Onodera da Nisekoi.
  • Asano Hayase – Eri Kitamura, nota per ruoli come Ashido da My Hero Academia e per avere doppiato in serie come Knights of Sidomnia, Made in Abyss e Fairy Tail.
  • Reiji Gozen – Ryota Osaka, noto per avere doppiato il protagonista di Knights of Sidonia ed avere ricoperto ruoli di doppiaggio in altri anime come Black Clover e High School DxD.
  • Owari Sekai – Tomokazu Sugita, doppiatore di Tanaka Gundam da Danganronpa, di Gintoki da Gintama, di Escanor da Nanatsu no Taizai e di Yusuke da Persona 5.
  • Iruka No. 2 – Yoshitsugu Matsuoka, che ha doppiato Lubbock da Akame ga Kill!, il protagonista di Chaos;Child e Sora di No Game no Life.
  • Tatiana Alexandrovna Sharapova – Yumiri Hanamori, che ha doppiato Evileye da Overlord e Kusakari da Tokyo Ghoul:re.
  • Natsumi Yuki – Saori Onishi, doppiatrice di Dana in Ys VIII: Lacrimosa of Dana, di Lachesis e Sophia in Fire Emblem Heroes e di Hisako Arato da Food Wars!

Abbiamo omesso alcuni personaggi che compariranno più in là nel corso della narrazione per evitare potenziali spoiler.

Qualche piccola delusione tecnica

Our World is Ended non presenta difetti tecnici pesanti, però dobbiamo evidenziare qualche mancanza che lo grava. Per esempio, alcuni testi impiegano qualche secondo a caricarsi, sia leggendo normalmente che durante la modalità skip.

Un altro difetto facilmente ovviabile consiste nella localizzazione inglese, che mostra qua e là degli errori grammaticali dovuti ad una mancata revisione finale. Detto ciò, non incidono pesantemente sulla comprensione del testo o sulla godibilità del titolo, ma sarebbe opportuno rimediarvi.

our world is ended recensione yuno

Abbiamo riscontrato qualche bug minore durante il gameplay, ma si tratta di elementi irrilevanti o facilmente risolvibili. Per esempio, usando la funzione skip quando lo schermo trema o con particolari effetti speciali, questi potrebbero rimanere nonostante si sia passati ad una scena successiva.

Menzionando gli effetti speciali sia grafici che sonori, non segnaliamo niente di particolarmente innovativo o intrigante, anche se veramente poche visual novel riescono ad utilizzarli effettivamente.

Dulcis in fundo, menzioniamo il fatto che il 28 Febbraio è uscita una versione migliorata del titolo in Giappone, che presenta un 30% circa in più di trama e ben 2 nuovi personaggi che si aggiungeranno al cast principale. Sfortunatamente, la nostra versione occidentale si basa sull’edizione vecchia e non possiamo fare altro che sperare di avere anche noi un tale privilegio.

Un giudizio reale sul mondo virtuale

Our World is Ended è una visual novel sci-fi abbastanza solida e ben promettente. 5pb. ha ragione affermando che questo titolo possa attirare i fan delle SciAdv e specialmente di Steins;Gate e Chaos;Child, visti alcuni elementi del setting in comune.

Gli ottimi artwork dei personaggi, lo stile raffinato e vivido della UI, un sonoro tutto sommato funzionale ed un cast di personaggi che incarna i soliti stereotipi ma li sviluppa abbastanza bene costituiscono i punti di forza di questa visual novel.

Non siamo ai livelli di altri grandi del sci-fi, ma consigliamo caldamente ad ogni fan del genere di dare una chance a Our World is Ended, nella speranza che la versione aggiornata arrivi anche da noi.

Voto
8/10

Riassumendo

Our World is Ended è sicuramente un’ottima visual novel che promette ancor di più nella sua versione aggiornata, nella speranza che arrivi anche da noi.

Nonostante il lato comico non sia adatto a tutti, il lato drammatico collocato in un contesto sci-fi e dei bei modelli 2D sono per noi dei punti di forza di questo titolo.

Unite il tutto ad un doppiaggio di qualità e a più finali ed otterrete un titolo che sarà in grado di intrattenervi.

Pros

Modelli 2D dei personaggi ottimi

Ottimo doppiaggio

L’alternanza tra humour e momenti drammatici va bene

Interfaccia e guida ben realizzate

Contenuti extra carini

Cons

Il testo non è stato revisionato e presenta qualche errore di lingua

Presenti bug minori

E’ solo un porting diretto della versione originale per PlayStation Vita

Tags

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close