FeaturedRecensioniVideogames

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy – Recensione

Adesso anche in HD per le esigenze di tutti!

Phoenix Wright: Ace Attorney è una serie abbastanza iconica ed unica nel mondo dei videogiochi, capace di regalare sia momenti felici che altrettanti momenti riflessivi e drammatici. Da poco la trilogia contenente i primi 3 capitoli è sbarcata anche su piattaforme non Nintendo, rendendola accessibile ad un pubblico ancora più ampio.

Oltre alla versione Nintendo Switch, che reputiamo comunque la migliore, è possibile goderci il titolo su PlayStation 4 e PC tramite Steam. La comodità di Switch costituisce uno dei maggiori punti di forza della versione Nintendo, anche se le altre due possono vantare la presenza di trofei e obiettivi per i collezionisti.

Ma questa trilogia in HD sarà all’altezza dell’originale per 3DS?

Phoenix Wright per tutti!

Configurandosi come una visual novel di natura fortemente ibrida, Phoenix Wright: Ace Attorney rappresenta un grosso pezzo della storia di Nintendo e soprattutto una di quelle serie in grado di resistere al tempo grazie ai numerosi giochi di successo che può vantare.

Per chi non conoscesse la serie, impersoneremo (almeno in questa trilogia) l’avvocato difensore Phoenix Wright, che dovrà dimostrare di volta in volta l’innocenza dei propri clienti.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione

I giochi sono strutturati per capitoli, che di fatto corrispondono ai vari casi da risolvere per dimostrare la non colpevolezza dei nostri clienti. Una caratteristica molto tipica e apprezzata della serie è il climax crescente che ci accompagna sin dall’inizio, rendendo la parte finale dei giochi veramente molto intrigante e piena di colpi di scena.

Difficilmente vi scorderete di molti casi presenti in questa trilogia, che uniscono perfettamente elementi comici, tragici e in particolar modo logico-deduttivi.

Alla ricerca di prove

Qual è il miglior modo per prepararsi ad un incombente processo? Raccogliendo prove in giro sicuramente! La fase di esplorazione/investigazione presente nella serie è ben strutturata e prevede diverse interazioni con personaggi ed oggetti.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione investigazione

Spesso, dovremo ritornare in alcuni posti ad interagire con determinate persone per carpire altre utili informazioni, da usare a nostro favore in sede di processo.

Inoltre, questa nuova versione ci permette di capire i punti che abbiamo già esaminato, evitando quindi inutili perdite di tempo.

Alla difesa degli innocenti

Partendo dall’assunto che ognuno dei nostri clienti sia innocente, Phoenix Wright avrà il compito di fare tutto il possibile per assicurare che venga resa loro giustizia. Per fare ciò, oltre ad essere previste domande dal giudice, è possibile avanzare prove o attaccare le affermazioni dell’accusa o di altre parti chiamate in causa, per evidenziarne le falle e rigirare la situazione a nostro vantaggio.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione objection

L’ottimo ed eccitante comparto sonoro evidenziano ancor di più ciò, trasformando un posto apparentemente noioso come un tribunale in un’arena in cui si scontrano gli intelletti.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione testimonianze

Una storia che conosciamo bene

Sono passati ormai anni dall’uscita dei titoli originali che compongono questa trilogia. Anche dopo tutto questo tempo, le storie narrate riescono ancora a stupire il giocatore e ad emozionarlo al punto giusto. D’altronde, personaggi quali Miles Edgeworth e Godot resteranno impressi per sempre nella storia di Ace Attorney.

Unica nota dolente il secondo capitolo, cioè Phoenix Wright: Ace Attorney – Justice for All, che risulta piuttosto noioso e con meccaniche ripetitive rispetto agli altri due giochi.

Visual novel… o no?

Phoenix Wright e Danganronpa vengono normalmente considerate visual novel, ma con alcune precisazioni. Prima di tutto, contengono sicuramente parti di testo corpose, però accompagnate da altrettanto rilevanti parti che richiederanno manualità o comunque azione da parte del giocatore.

Per questo motivo, Phoenix Wright si colloca in una categoria ibrida e non pura, dato che non è composta interamente da testo (o quasi).

Stesso gusto, nuova veste

Sebbene siano stati rifatti i disegni, le animazioni restano le stesse, combinando perfettamente il nuovo stile “moderno” alle vecchie animazioni che caratterizzano tanto Ace Attorney.

Ovviamente, dato che il titolo si è dovuto adattare a dispositivi diversi da quello originale, sono state effettuate altre piacevoli modifiche. Di conseguenza, giocare con un controller ha perfettamente senso e riesce piuttosto bene.

Per quanto riguarda la versione Switch, possiamo apertamente dire che dispone dei migliori comandi, dato che sarò possibile usare il solo touch screen per giocare.

Per chi se lo stesse chiedendo, stavolta le musiche sono state effettivamente registrate con una qualità superiore, nonostante non sia stato effettuato alcun cambiamento nelle tracce.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione phoenix wright processo

Veramente dolente è invece l’assenza del backlog, cioè del registro dei dialoghi, che in un titolo come questo sarebbe abbastanza gradito, vista la mole di testo che dovremo leggere.

Per concludere questa analisi del lato tecnico, citiamo i modelli 3D che potevano essere senza dubbio realizzati meglio, ma a livello qualitativo vi assicuriamo che i modelli 2D ben fatti vi faranno scordare questo piccolo difetto.

Inoltre, se state giocando su PC potreste notare dei cali di framerate nella molto remota possibilità in cui giochiate sopra i 100 fps.

Il caso è chiuso!

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy in HD è sicuramente un acquisto da fare a occhi chiusi. Che siate fan delle visual novel o meno, vi consigliamo di provare questa meravigliosa trilogia, specialmente se avete intenzione di continuare la serie.

phoenix wright ace attorney trilogia pc recensione giudice

Capcom ha dimostrato di sapere fare una remaster come si deve, senza alterare eccessivamente l’essenza della trilogia.

Peccato che dopo tutti questi anni non vi sia ancora una localizzazione italiana, ma non lo consideriamo un difetto visto che il genere a cui appartiene richiede normalmente una buona conoscenza della lingua inglese. Tuttavia, verranno aggiunte altre lingue in seguito e, nonostante l’italiano non vi figuri, potrebbe magari esserci in un futuro prossimo.

Riassumendo

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy rende ancora meglio in HD, ed è un acquisto necessario, specialmente se siete fan delle visual novel.

Nonostante manchi la localizzazione italiana dopo tutti questi anni, questa trilogia offre un ottimo slancio per chi volesse introdursi alla magnifica serie di Phoenix Wright.

Overall
8.5/10
8.5/10

Pros

Finalmente in HD!

Ottimo punto di inizio per chi volesse approcciarsi alla serie

Storia e personaggi ottimi

Prezzo accessibile

Una remaster fatta a regola d’arte

Cons

Il secondo titolo è molto noioso

 

 

 

Tags

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Close