RecensioniVideogames

Team Sonic Racing – Recensione

Un buon kart racing o niente di particolare?

Questa generazione non è certamente la più prolifica in materia di kart racing ed è un vero peccato considerato che, in epoca PlayStation 3/Xbox 360/Wii, ci siamo potuti intrattenere con diversi ottimi prodotti tra cui i due Sega All-Stars Racing.

La software house giapponese ha deciso di riprovarci affidando a Sumo Digital l’arduo compito di proseguire la tradizione con Team Sonic Racing, come sarà andata?

Run to the Hills

Fin dal titolo possiamo intuire come, a differenza dei due Sega All-Stars Racing e dei loro roster che attingevano dall’universo Sega in toto, Team Sonic Racing sia interamente concentrato su Sonic e i suoi amici.

Una scelta piuttosto bizzarra, a differenza di un Mario Kart o di un Crash Team Racing in cui ogni personaggio è a suo modo iconico, non tutti i personaggi del mondo Sonic sono all’altezza dei personaggi più storici come Tails, Amy e Knucles!

Difficilmente, a meno che non siate fan sfegatati della saga del porcospino blu, l’utente riuscirà ad essere pienamente soddisfatto del roster.

Fatta questa doverosa premessa passiamo al gioco vero e proprio. Nel menù principale possiamo avere una visione d’insieme delle diverse modalità: il Gran Premio è la classica modalità Avventura nella quale verremo invitati a partecipare in una competizione creata dal misterioso Dodon Pa su Planet Wisp.

La storia verrà narrata per mezzo di immagini statiche con dialoghi doppiati interamente in italiano; si poteva fare sicuramente di meglio per quanto la trama non punti ad essere uno dei punti forti del gioco.

Sarà possibile navigare Planet Wisp mediante una mappa 2D in cui potremo selezionare gli eventi, talvolta sarà necessario usare delle chiavi (ottenibili completando determinati obiettivi) per sbloccare nuove caselle.

Abbiamo a nostra disposizione diverse tipologie di competizione, come le classiche gare in cui dovremo arrivare primi per passare alla staffetta ad eliminazione oppure sfide incentrate sulla raccolta di punti.

Come se ciò non bastasse, ci verrà chiesto di raccogliere quanti più anelli possibili prima che scada il tempo, raccogliere gli anelli in derapata conferirà dei secondi come bonus.

Completando una sfida avremo l’occasione di ottenere una o più stelle, che useremo per accedere a nuovi eventi e proseguire nella modalità Storia.

Derapata con scintille di colore viola

High Speed Dirt

Il titolo parla da solo, Team Sonic Racing offre un’esperienza incentrata sul team e sulla cooperazione a quattro ruote.

I personaggi a nostra disposizione saranno divisi in più squadre da tre e ogni personaggio avrà una sua specializzazione, per esempio il Team Sonic è specialista “Velocità”, Tails è specialista “Tecnica” e Knuckles “Potenza”.

In pista la comunicazione tra compagni si concretizza nello sfruttare alcuni piccoli escamotage e nella possibilità di inviare e ricevere casse.

Nel primo caso potremo stare in scia di un nostro compagno e guadagnare un piccolo boost nel momento in cui usciremo dalla scia; anche sfiorare in corsa i kart amici ci consentirà di andare più veloci.

Lungo il percorso potremo raccogliere delle casse contenenti armi di varia natura, nel caso in cui non fossimo soddisfatti del contenuto premendo cerchio potremo inviare l’oggetto ad un nostro amico.

Ad ogni invio riempiremo la barra del Super Turbo il quale ci darà la possibilità di andare al massimo per una decina circa di secondi e, contemporaneamente, di essere invulnerabili agli attacchi nemici.

Uniti si gareggia e uniti si vince, il team che avrà accumulato più punti sarà l’effettivo vincitore.

Di evento in evento guadagneremo moneta virtuale da spendere in una Slot Machine mediante cui otterremo personalizzazioni sia estetiche che prestazionali uniche per ogni pilota.

I miglioramenti per i kart potranno essere usati per ottenere una particolare abilità, un miglioramento delle armi raccoglibili in corsa o un miglioramento delle statistiche.Sonic sta dietro a una macchina rivale

Se sulla carta l’esperienza di gioco dovrebbe essere stratificata quanto basta all’atto pratico manca quel “qualcosa” che accenda l’interesse del giocatore sul lungo termine.

In particolare, a livello di puro gameplay, si fa fatica a sentire le differenze tra le tipologie di veicoli e la gestione di power-up e abilità è molto basilare.

Inoltre, il livello di sfida non è esaltante e si ha una generale mancanza di carattere e la sensazione di “vorrei ma non posso” è veramente molto forte.

Il punto forte della produzione dovrebbe essere il gareggiare in squadre, alla lunga vi renderete conto che le vostre vittorie saranno più frutto della singola abilità che di effettiva collaborazione con l’IA.

Le cose migliorano giocando online, è presente la possibilità di gareggiare in squadra con e contro altri umani ma già al lancio la situazione lato community non era delle migliori, il rischio è che l’uscita di Crash Team Racing contribuisca a togliere pubblico a Team Sonic Racing.

Sulle ali di un turbo

Tecnicamente Team Sonic Racing non impressiona per mole poligonale ma il quadro generale è piuttosto piacevole: i 60 FPS garantiscono la fluidità necessaria per un corsistico e il design delle piste si attesta su buoni livelli tanto scenograficamente quanto a livello di costruzione.

In totale possiamo scegliere tra ben 21 circuiti tra new entry e ritorni dagli altri Sega All-Stars Racing.

La colonna sonora non spicca per qualità o varietà, le tracce incluse sono piacevoli all’ascolto ma difficilmente resteranno in testa.

Il doppiaggio italiano al contrario è di ottima fattura, è un peccato che ci si sia limitati ai soli dialoghi su sfondo statico per raccontare la trama.

Sonic gareggia sulla sua auto blu

To The Max

Dopo i due Sega-All Stars Racing sarebbe stato naturale continuare su quella strada ma Sega non è stata dello stesso avviso e il risultato finale, seppur buono, lascia spazio a molti rimpianti.

Team Sonic Racing manca dei piccoli dettagli che fanno la differenza tra un karting game di passaggio e un karting game nato per restare.

Abbiamo delle buone basi come la struttura a squadre, le tattiche a nostra disposizione, l’ottima personalizzazione dei veicoli e un comparto online che potrebbe spiccare il volo ma spesso e volentieri non c’è coesione tra i singoli aspetti, a differenza di quanto accadeva anche solo con i due predecessori.

Il prezzo di soli 39,99 Euro è un vantaggio non da poco, se siete in astinenza dal genere è un acquisto consigliato ma si poteva davvero fare di più.

Team Sonic Racing

Riassumendo

Team Sonic Racing è il tentativo di Sega e Sumo Digital di differenziarsi da altri giochi di kart sul mercato.

Il risultato finale è apprezzabile, al netto dei tanti difetti e mancanze è un prodotto solido e il prezzo budget rende allettante l’acquisto.

Overall
7.5/10
7.5/10

Pros

  • Interessante concept di base…
  • Buono tecnicamente
  • Diverse meccaniche intriganti…
  • Prezzo budget

Cons

  • … ma non sempre ben sfruttato
  • Roster monotematico
  • … ma spesso non coese tra di loro
Tags
Vedi altro

Giammarco Giummo

Tante le cose che lo appassionano: i videogiochi, la musica, l'informatica, il calcio, il basket... Cerca sempre di valorizzare i prodotti meno in vista e di analizzare ciò che lo circonda in maniera da avere sempre nuovi punti di vista e nuove idee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close