Guide & Soluzioni

Warhammer: Chaosbane – Guida alle classi

Come scegliere l'eroe giusto

A molti sarà probabilmente capitato di iniziare Warhammer Chaosbane e riscontrare problemi nella scelta della classe più appropriata. E’ una decisione delicata che influenzerà il vostro stile di gioco ed anche la narrazione.

Oggi noi di GameIndustry.it vi aiuteremo ad eliminare questi dubbi! Se volete invece sapere il nostro parere sul titolo, potete consultare la nostra recensione.

Konrad Vollen – Empire Soldier

Konrad Vollen in Warhammer Chaosbane

Il personaggio più facile da usare, adatto per i novizi e per chi ama uno stile abbastanza semplice. Combatte usando spada e scudo e resiste abbastanza bene agli attacchi nemici.

Passando alle abilità, esaminiamo prima quelle base e poi quelle avanzate.

Le sua abilità base, cioè Slash e Incisive Breakthrough sono veramente molto semplici da padroneggiare.

Fortunatamente, anche le abilità avanzate sono altrettanto facili, ma un poco più tecniche. Per esempio, Whirling Slash oltre ad infliggere molti danni ai nemici adiacenti può bloccare eventuali attacchi rivolti a noi.

Shielded Charge e Break Through The Ranks sono attacchi faccia a faccia che continuano seguendo la traiettoria di una linea retta.

High-Elf Prince Elontir – High-Elf Mage

Elontir in Warhammer Chaosbane guida alle classi

Questo simpatico principe è un personaggio che combatte a distanza, al contrario di quanto visto poco sopra. Ovviamente, è più difficile da padroneggiare rispetto a Konrad Vollen. Le sue Basic Skill richiedono infatti dell’allenamento per essere padroneggiate.

Se vi piace giocare in maniera più considerata, questo personaggio fa sicuramente per voi.

Partiamo dal suo attacco più basilare, cioè Aqshy Missle, che consiste nel lancio di una palla infuocata. Abbiamo anche Arcane Hail, che è un attacco ad ampio raggio (se preferite AoE), usato principalmente per gestire più nemici alla volta o rallentarli, visti i danni non proprio alti che infligge.

Le sue Advanced Skill sono tutt’altra storia, per esempio Aetheric Orb è una sfera che non solo danneggia ogni cosa che le capita sotto tiro, ma rimbalza anche sui muri! Questa mossa è ottima se impiegata per fare il cosiddetto crowd control, cioè quando siete di fronte a molti nemici in massa e dovete gestire la situazione.

Se invece vi doveste trovare in pericolo, potete usare Step Between Worlds, che vi teletrasporterà via di quel poco che basta per difendervi.

Blinding Light, come suggerito dal nome, acceca i nemici e li rallenta notevolmente, rendendola un’ottima scelta per le orde di nemici.

Passando al lato offensivo, Breath of Fire ci consente di sputare fuoco e infliggere abbastanza danni ai nemici.

Bragi Axebiter – Slayer

Bragi Axebiter in Warhammer Chaosbane

Stavolta passiamo a Bragi Axebiter, che è abbastanza brutale e potete già intuire dove andremo a parare! In parole povere grazie a Bragi potremo prendere a colpi di ascia i nemici, niente di più facile penserete. In realtà, richiede la giusta dose di impegno per essere padroneggiato, ma niente di impossibile.

Le sue Basic Skill sono Savage Swing, che ha un raggio circolare abbastanza ampio e Fury, che ignora gli effetti delle armature, al prezzo di una minore direzionabilità.

Sulla falsariga delle sue abilità base, quelle avanzate saranno sempre basate sull’ascia. Shred consiste in un fendente in avanti che ripristina la nostra salute per ogni nemico colpito, il che la rende ideale contro orde di nemici.

Avenging Charge ha una traiettoria rettilinea e consente di riposizionarci di volta in volta ed è quindi ottima per fare spacing ma allo stesso tempo non sempre flessibile.

Strike of the Anvil ci permette di balzare in avanti e schiantarci sopra i nemici, infliggendo danni considerevoli.

Elessa- Wood Elf Scout

Elessa in Warhammer Chaosbane

A dir la verità ci aspettavamo tutt’altro da questa classe, che a malapena può essere paragonata a quella di un normale arciere. Se eravate convinti di scegliere questa classe per avere un’ottima mira, vi renderete invece conto che starete gestendo tutt’altro!

Lo stile di Elessa è molto più frenetico di quanto possiate immaginare, dato che vi ritroverete a scoccare davvero tante frecce in pochi secondi. Di notevole importanza lo spacing e il posizionamento, che diventano ancora più cruciali con questo eroe dalla poca difesa.

Le sue abilità base sono abbastanza versatili e temibili. Sureflight Arrow andrà spesso a segno, dato che può rimbalzare sulle pareti. Master Archer è un attacco ad area che è utile per rallentare i nemici e fare crowd control.

Se siete ancora dubbiosi della versatilità di questo personaggio, date un’occhiata alle sue abilità avanzate.

Elven Shot spara un ammasso di frecce ad ampio raggio di fronte ad Elessa, che è l’ideale per gli attacchi frontali.

Spinning Blades copre una traiettoria rettilinea e scaglia una lama che può rimbalzare sulle pareti anche questa volta e ovviamente danneggia tutti i nemici nel suo raggio d’azione.

Spiral Cut consente di scagliare un coltello rotante invece, che disegna dei cerchi attorno al nostro personaggio e colpisce i nemici più di una volta.

Infine, Call of the Spirits evoca un Dryad che combatterà a nostro fianco e vi assicuriamo che sarà un aiuto non indifferente.

Cosa hanno in comune le 4 classi e in cosa divergono

Anche se vi abbiamo elencato i diversi stili di gioco degli eroi e vi possano sembrare radicalmente diversi, sono più simili di quanto possiate immaginare.

In primis, non ci sono disparità a livello di dps (cioè danni) o di vita fra gli eroi. Tuttavia, ci sono anche delle differenze cruciali che riguardano alcuni fattori non trascurabili.

Le classi Empire Soldier e Slayer hanno attacchi con un raggio d’azione più ampio e che tende a spazzare i nemici. Al contrario, le due classi rimanenti prediligono attacchi più specifici e normalmente direzionati frontalmente, rendendo necessaria una strategia differente per le orde di nemici.

Quando detto poco sopra ha influenze notevoli sul nostro posizionamento, che nel primo caso sarà in mezzo alla mischia e nel secondo ai bordi o comunque non al centro dell’attenzione. Questa affermazione è comunque discutibile, dato che persino gli eroi con attacchi a distanza finiranno inevitabilmente coinvolti nella mischia di nemici che ci attaccheranno.

A segnare un’ultima differenza è proprio la difesa delle classi, che con le prime due classi è più alta e riflette ancora una volta una maggiore possibilità di stare in mezzo.

Tags
Vedi altro

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close