RecensioniVideogames

Another Sight – Recensione

Un nuovo punto di vista

Dopo l’uscita della versione PC lo studio milanese Lunar Great Wall di Another Sight, ha deciso di far approdare il titolo anche su console.

Another Sight è un titolo indie puzzle-platform sviluppato in collaborazione con l’Istituto dei Ciechi di Milano, con lo scopo di sensibilizzare il problema che affligge i non vedenti, facendoci affrontare il gioco da un’altra prospettiva.

Un nuovo modo di vedere

Lunar Great Wall Studios ci propone un’avventura nei panni di Kit, una giovane ragazza che al seguito di un incidente nella metropolitana di Londra si trova privata della vista.

Risultati immagini per another sight ps4

Iniziando il gioco verremo catapultati nei sotterranei della città dove Kit è caduta a causa di un crollo, ma sarà poco più avanti che faremo conoscenza di Hodge, il gatto che ci aiuterà durante tutto il nostro tragitto.

Hodge è un personaggio fondamentale, in quanto ci permetterà di vestire i suoi panni ed avere una visione migliore di ciò che ci circonda. Difatti è possibile alternare i personaggi di Kit e Hodge, in questo modo il gatto sarà praticamente i nostri occhi, donando al giocatore un punto di vista differente della situazione.

Risultati immagini per another sight

Il caro gatto ci guiderà tra i puzzle, gli ostacoli e i percorsi più intricati che troveremo lungo il cammino verso la superficie, grazie ad una meccanica di cui andremo a parlare più avanti che ci aiuterà inoltre nella ricerca di nostro padre.

Ambientazione steampunk che fa da padrona

Il tutto è ambientato in una Londra vittoriana del 1899 ed è caratterizzato principalmente da elementi steampunk, capaci di donare al gioco un’aura ricca di cultura e personalità.

Risultati immagini per another sight cutscene

Conosceremo grandi menti del secolo, del calibro di Claude Monet e Jules Verne, e altri ancora riuniti in una misteriosa organizzazione segreta.

La narrazione di Another Sight, viene raccontata attraverso delle cutscene illustrate. Come precedentemente accennato, ci ritroveremo ad incontrare personaggi di grande spessore, senza però approfondirne le vicende. Come diretta conseguenza si viene a creare confusione nella trama, ed il risultato sarà quello di trovarsi con una narrazione non sempre limpida e scorrevole.

Un comparto tecnico un po’ carente

Pur essendo una trasposizione della versione PC uscita nel 6 Settembre 2018, ancora adesso ci troviamo con problemi irrisolti.

A partire dai comandi poco fluidi di Hodge che risultano macchinosi e poco precisi. Ci siamo anche imbattuti in bug che durante il gioco hanno creato problemi di collisione fra i protagonisti e l’ambiente,rovinando cosi la fluidità dell’esperienza.

Durante i vari scenari iniziali ci ritroveremo con puzzle fin troppo semplici e lineari,ma andando avanti si distaccheranno un po’ dalla monotonia iniziale, facendoci scoprire qualche rompicapo più complesso ed impegnativo.

Per quanto riguarda il comparto grafico, non viene purtroppo sfruttato al meglio il potenziale del gioco, risultando così in una smorzatura di ciò che il titolo avrebbe potuto offrire tra ambientazioni e direzione artistica.

Risultati immagini per another sight

Nonostante il gioco riservi alcune cicche, non riesce nell’intento di impressionare il giocatore durante la sua avventura, il che è un peccato considerando il concept iniziale.

Infatti sarà difficile immedesimarsi nella cecità di Kit, nonostante alcune meccaniche piacevoli come ad esempio quella di orientarsi attraverso i rumori ambientali che trasformeranno la luce per aiutarci a muoverci attraverso la mappa.

Piccole considerazioni

Nonostante la buona volontà dello studio milanese Lunar Great Wall di metterci nei panni di una non vedente, nel complesso il titolo non è riuscito a impressionarci più di tanto.

Abbiamo apprezzato il concept alla base, che purtroppo non ha reso quanto sperato. Nonostante i problemi tecnici riscontrati, risulterà comunque un’avventura particolare e gradevole nel suo complesso.

Il gioco è già disponibile su Steam, Xbox One e PlayStation 4 al prezzo di 19,99, mentre la versione Nintendo Switch sarà disponibile dal 28 Giugno.

Another Sight

Riassumendo

I ragazzi di Lunar Great Wall hanno provato a farci immedesimare attraverso un punto di vista diverso da quello a cui siamo abbituati solitamente, peccato che Another Sight risulti un’opportunità mancata. Tra carenze tecnicehe e il potenziale non sfruttato a dovere, il gioco risulterà comunque piacevole da giocare nel suo complesso.

Ci auguriamo che i ragazzi dello studio milanese possano far tesoro dell’esperienza per non commettere errori del genere in futuro.

Overall
6.5/10
6.5/10

Pros

  • Meccanica interessante
  • Ambientazioni carine
  • Enigmi pensati bene

Cons

  • Comandi di Hodge poco fluidi
  • Piccoli problemi nella narrazione
  • Problemi tecnici

 

 

Tags
Vedi altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close