Gamescom 2019 – Gameplay per The Legend of Zelda: Link’s Awekening

Nintendo ha rilasciato alla Gamescom 2019 un nuovo video gameplay lungo 32 minuti del remake di The Legend of Zelda: Link’s Awekening.

Tante nuove features in questo remake

Qui sotto potete trovare le Key Features mostrate nel nuovo video gameplay del remake in arrivo il 20 Settembre su Nintendo Switch.

Esplora la nuova isola di Koholint in uno dei giochi più amati della serie The Legend of Zelda.

Link è naufragato su un’isola misteriosa abitata da strambe creature. Per riuscire a fuggire, il nostro eroe dovrà trovare gli strumenti magici sparpagliati su tutto il territorio e risvegliare il Pesce del Vento.

Esplora una Koholit che è stata fedelmente ricostruita in un nuovo stile artistico che incuriosirà sia i fan di lunga data che i novizi. Combatti contro innumerevoli nemici durante l’esplorazione dei numerosi dungeon dell’isola e riscoprine gli antichi segreti. Affronta nemici della serie Super Mario come ad esempio i Goomba, i Categnacci e le Piante Piranha, e interagisci con gli abitanti locali per aiutare Link nella sua avventura.

Key Features:

-Esplora nei panni di Link la nuova isola di Koholint e raccogli gli strumenti per risvegliare il Pesce del Vento.

-Esplora numerosi dungeons pieni di trappole e nemici alcuni provenienti dalla serie Super Mario.

-Incontra e interagisci gli strambi abitanti dell’isola per esser aiutato durante l’avventura.

-Ascolta una soundtrack rimasterizzata che aiuterà l’isola di Koholint a prender vita.

Per maggiori informazioni sulla Gamescom 2019, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro sguardo in anteprima di Cyberpunk 2077 e ai nostri provati di Marvel’s Avengers e Sniper: Ghost Warrior Contracts.

Fonte: Gematsu

Avatar

Nato ad Acireale il 28 giugno del 1996, cresce con le passioni dei videogames e della pasticceria grazie anche ai genitori che gliele hanno tramandate. Due mondi completamente opposti ma che in un modo o nell’altro riesce a farli incastrare. Adora gli RPG ma non disdegna gli altri generi, soprattutto quelli mai esplorati.

Leave a Reply