AnteprimeVideogames

No Straight Roads – Provato alla Gamescom 2019

Un titolo action a ritmo di musica

No Straight Roads è un nuovo progetto che è intenzionato a portare una formula originale, nuova e divertente. Il titolo si presenta come un misto fra un action e un rhythm game, sarà riuscito a convincerci?

Benvenuti a Vinyl City

Nell’immaginaria città futuristica di Vinyl City l’energia viene prodotta attraverso la musica, elemento onnipresente nelle vite degli abitanti della città. La compagnia che gestisce le risorse energetiche è però interessata a produrre esclusivamente EDM (musica elettronica).

Poco a poco, l’azienda ha iniziato ad ottenere sempre più controllo sulla città e sul mercato musicale diventando una vera e propria dittatura. Ogni altro genere musicale viene bandito e così la libertà artistica ed espressiva dei giovani talenti della città viene completamente seppellita.

Ecco che qui entrano in gioco i nostri protagonisti, pronti ad iniziare una vera e propria ribellione musicale a suon di rock per liberare la città dal pugno di ferro a cui è sottoposta.

Dal punto di vista della direzione artistica il titolo ci è sembrato fin dall’introduzione di ottimo livello. Il design dei personaggi protagonisti risulta simpatico e adatto al contesto di gioco. Inoltre lo stile grafico in cel-shading è realizzato come si deve, ed è capace di trasmettere la sensazione di vivere un’avventura all’insegna della spensieratezza.

Anche gli intermezzi dialogati dei protagonisti ci hanno saputo divertire, grazie ad una sceneggiatura che strizza l’occhio ai film di animazione che puntano sulla comicità semplice ed immediata.

Idee originali, ma con qualche dubbio

Passando al gameplay, ci troviamo di fronte ad gioco action in terza persona con delle meccaniche fortemente legate al mondo della musica. 

I nostri protagonisti (interscambiabili in qualsiasi momento) possono colpire i nemici grazie ai loro strumenti (una chitarra e delle bacchette da batteria), schivare e suonare per colpire dalla distanza. Il sistema di combattimento è davvero molto semplice e si limita a poche mosse disponibili ma la particolarità del gioco risiede in un’altra meccanica.

Ogni nemico infatti, attaccherà a tempo con la canzone di sottofondo della battaglia, quindi riuscire a combattere tenendo bene a mente il ritmo di gioco è importantissimo per massimizzare le nostre prestazioni.

Il problema fondamentale di No Straight Roads è che il gameplay ci è sembrato decisamente troppo lento e macchinoso rispetto alla velocità delle canzoni proposte. La sensazione che ci è rimasta è stata quella di un gioco “fuori sincrono”, visto che i movimenti e gli attacchi dei protagonisti risultano fin troppo flemmatici.

Con una meccanica tanto interessante quanto originale per un titolo action, ci saremmo aspettati più dinamicità durante gli scontri, in modo tale da rendere il tutto più fluido. È stato purtroppo quasi frustante non riuscire a seguire il ritmo della canzone come avremmo voluto.

Inoltre l’input lag dei comandi non era di certo d’aiuto in questo, visto che era notabile e decisamente poco trascurabile.

Durante la demo abbiamo avuto modo di affrontare uno dei boss del gioco ed è stato davvero un peccato non aver potuto apprezzare appieno la battaglia. Il design del nemico era convincente, la colonna sonora anche ed il suo moveset originale, ma purtroppo la sensazione di pesantezza nei movimenti non ci ha abbandonato.

Le nostre conclusioni

No Straight Roads propone un mix di generi che potrebbe davvero funzionare per creare un gioco divertente, immediato e di impatto, ma purtroppo si perde in un bicchiere d’acqua. La direzione artistica ci è piaciuta, le canzoni scelte anche, ma la lentezza del gameplay mette un enorme freno alla godibilità dell’esperienza.

Fortunatamente non è un problema irrisolvibile e con un po’ di lavoro il team di sviluppo potrebbe davvero riuscire a migliorare notevolmente il titolo, visto che ha ancora del tempo prima del rilascio. Inoltre dovrebbe essere migliorata anche la gestione del livello di difficoltà che per ora ci è sembrato tarato troppo verso il basso.

Abbiamo fiducia nel team di sviluppo e siamo curiosi di vedere come No Straight Roads si evolverà prima del suo rilascio, vi terremo aggiornati.

Per maggiori informazioni sulla Gamescom 2019 vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro sguardo in anteprima di Cyberpunk 2077 e Remothered: Going Porcelain e ai nostri provati di Marvel’s Avengers e Darksiders Genesis.

Tags
Vedi altro

Mattia Incoronato

Classe '98, appassionato fin da piccolo da videogiochi e tecnologia, studente universitario presso la facoltà di informatica di Camerino. Patito della DC Comics, del cinema e del rap italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close