Guide & Soluzioni

Fire Emblem: Three Houses – Guida a tutti i finali

Tutto quel che c'è da sapere su come scegliere ciascuna route del gioco

Una delle caratteristiche principali di Fire Emblem: Three Houses è la presenza nella storia di 4 diverse route intraprendibili, ciascuna delle quali vi darà una prospettiva differente sugli eventi che accadranno a seguito del timeskip.

Con questa guida vi vogliamo spiegare come accedere a ciascuna di esse, senza andare troppo nel dettaglio per quanto riguarda la trama (anche se saranno presenti degli spoiler minori sul mid-game, siete stati avvisati).

Se volete consultare altre guide o sapere proprio tutto sul gioco, consultate la nostra wiki.

Senza perder altro tempo, quindi, possiamo cominciare.

Tutte le route e i loro nomi ufficiali

Come accennato precedentemente, nel gioco potrete prendere 4 diverse route, pur partendo da una comune prima del timeskip (la route Nube Bianca).

Esse sono le seguenti:

  • Vento Verde (la route di Claude).
  • Luna Azzurra (la route di Dimitri).
  • Fiore Cremisi (la route di Edelgard).
  • Neve d’Argento (la route del Monastero).

Curiosamente, queste route sono richiamate dal sottotitolo del gioco in giapponese.

Infatti, la versione nipponica di questo capitolo della serie non ha la dicitura “Three Houses” ma una forma idiomatica che indica le quattro stagioni e che si traduce letteralmente come “Vento, Fiore, Neve, Luna”.

Come unirsi a ciascuna route

Per unirsi alle route di Dimitri e Claude basterà che vi uniate all’inizio alle loro casate (rispettivamente Leoni Blu e Cervi d’Oro).

Per le route di Edelgard e del monastero, invece, bisognerà fare qualche passaggio in più. 

Innanzitutto, per entrambe sarà necessario unirsi inizialmente alle Aquile Nere di Edelgard. Andando avanti con la storia raggiungerete, nel secondo mese, la Luna del Pegaso, e sarà durante l’esplorazione che Edelgard vi chiederà di accompagnarla in un viaggio verso l’impero.

Il gioco vi avvertirà direttamente che questa decisione potrà cambiare drasticamente la storia.

Se accetterete, la giornata d’esplorazione finirà immediatamente e perderete la possibilità di fare una lezione il giorno dopo. Avrete bisogno di questo passaggio per entrare nella route di Edelgard.

A questo punto, dovrete solo aspettare il Conflitto nella Tomba Sacra.I Leoni Blu nella Tomba Sace

Lì vi saranno date due opzioni:

  1. Proteggere Edelgard e unirvi a lei (disponibile solo se avrete fatto il viaggio per l’impero del secondo mese).
  2. Rimanere fedeli alla chiesa (basterà scegliere “Uccidi Edelgard” oppure “…”).

Se sceglierete la prima opzione intraprenderete la route Fiore Cremisi, se sceglierete invece la seconda vi unirete alla route Neve d’Argento.

L’ordine ottimale

Se siete interessati a conoscere il miglior ordine possibile in termini di esperienza, possiamo consigliarvi due percorsi diversi:

  • Fiore Cremisi>Luna Azzurra>Vento Verde/Neve d’Argento>Neve d’Argento/Vento Verde.
  • Luna Azzurra>Vento Verde>Fiore Cremisi>Neve d’Argento.

Il primo ordine parte dalla route meno spoiler, proseguendo gradualmente in ordine di importanza di trama. Dato che Vento Verde e Neve d’Argento coprono tematiche abbastanza rilevanti, abbiamo deciso di metterle intercambiabili.

Tuttavia, bisogna anche ricordare che sono davvero molto simili e potrebbero appesantire l’esperienza se giocati in questo preciso ordine.

Nel secondo ordine si dà invece priorità a Fiore Cremisi, che viene messa come penultima per garantire una maggiore comprensione degli eventi narrati. Tra l’altro, Vento Verde e Neve d’Argento sono anche più separati e riducono l’effetto déjà vu.

Dato che non vogliamo fare spoiler pesanti, eviteremo di entrare ulteriormente nel dettaglio e concluderemo questa guida.

Vi ricordiamo che Fire Emblem: Three Houses è disponibile da oggi in esclusiva per Nintendo Switch. Potete consultare il sito Nintendo per ulteriori informazioni. Potete anche consultare la nostra recensione su questo splendido titolo.

Elenco delle nostre guide

 

Tags
Vedi altro

Simone Chincarini

Anche se non può dire di esser stato videogiocatore da quando era bambino, può comunque vantarsi di avere una buona conoscenza del settore e di varie saghe storiche e/o molto famose, come i Souls e gli Halo. Quando non gioca, ascolta metal, guarda serie tv e prova a laurearsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close