FeaturedSpeciali

Gamescom 2019 – I migliori indie provati alla fiera

Tanti nuovi titoli indipendenti in arrivo nei prossimi mesi

Fra le tante esperienze fatte quest’anno alla Gamescom, troviamo sicuramente la bellissima occasione di poter provare con mano molti titoli indie.

Poter vedere tanti prodotti così interessanti in sviluppo, ci ha sicuramente messo di buon umore, vista la grande quantità di talenti che ci sono in questo settore.

In questo speciale abbiamo scelto per voi alcuni fra i titoli più interessanti o stravaganti che abbiamo avuto il piacere di provare durante la fiera, buona lettura!

Roki

Roki è un titolo ispirato dalle classiche avventure punta e clicca e ambientato nelle innevate foreste scandinave. Il titolo ci mette nei panni di una bambina di nome Tove, che è alla ricerca di suo fratello.

Il fratellino è stato purtroppo rapito da Roki (il mostro della foresta) e starà a lei trovare il coraggio per riportarlo indietro.

Grazie ad una direzione artistica delicata e piacevole, il titolo sembra essere un esperienza rilassante e leggera, che accompagna il giocatore in questa moderna favola. Il titolo sarà disponibile su PC e Nintendo Switch.

Eldest Souls


Eldest Souls, sviluppato da due ragazzi italiani, è la personalissima visione del genere dei souls-like di Fallen Flag Studio.

Il titolo unisce la pixel-art ad una direzione artistica fatta di gotico, terrore e qualche rimando lovecraftiano.

Come ogni titolo del genere che si rispetti, la difficoltà e la sfida saranno all’ordine del giorno ed il giocatore sarà messo a dura prova.

Il titolo è una cosiddetta “boss-rush”, ovvero un gioco in cui sono presenti solo scontri con i boss (come ad esempio con Furi). Per ora il rilascio è stato programmato su PC.

Bravery Network Online

Bravery Network Online è un titolo con una forte componente multiplayer competitiva in cui saremo chiamati a sfidare altri giocatori.

Il titolo riprende la meccanica del combattimento a turni figlia dei giochi Pokémon. Difatti, anche qui saremo chiamati a scegliere i componenti della nostra squadra, ognuno con le sue debolezze e i suoi punti di forza.

Se a primo impatto il titolo ci è sembrato un po’ troppo semplice, ci siamo dovuti subito ricredere dopo le prime battaglie. Il sistema di combattimento offre una quantità enorme di possibilità e le variabili in gioco sono abbastanza da poter rendere il gameplay profondo al punto giusto.

Sinceramente non vediamo l’ora di poterci giocare di nuovo quando il titolo sarà rilasciato su PC tramite Steam.

Best Friends Forever

Best Friends Forever è sicuramente il gioco più stravagante e assurdo fra tutti i titoli che abbiamo provato durante la fiera. Immaginate che il vostro dating-sim preferito e Nintendogs abbiano avuto un figlio.

Ecco, questa è forse la definizione che più si avvicina a descrivere questo titolo. Il nostro avatar virtuale è infatti in cerca dell’amore tramite un app che però è esclusiva per i padroni di cani.

Ecco che quindi entrano in gioco le classiche meccaniche da dating-sim con la possibilità delle scelte multiple nei dialoghi, la possibilità di creare relazioni, uscire con i vari personaggi ed altro ancora. In tutto questo dovremo anche accudire la nostra personale palla di pelo.

Non abbiamo ben capito a quale tipo di utenza è indirizzato questo gioco, tuttavia fra situazioni assurde e dialoghi paradossali le risate non sono mancate. Il titolo sarà disponibile su PC a partire dal giorno di San Valentino del 2020.

Filament

Filament è un puzzle-game davvero interessante che propone meccaniche capaci di invogliare il giocatore a mettere in moto il cervello. La meccanica centrale intorno al quale ruota il titolo è la possibilità di muovere un piccolo robottino in delle stanze con delle colonne.

Ci spieghiamo meglio: il piccolo robot trascina un cavo, il quale va fatto toccare a tutte le colonne. La difficoltà sta nel fatto che non è possibile passare una seconda volta sopra il cavo, quindi il tracciato da percorrere deve essere ben studiato.

Proseguendo nel gioco vengono introdotte tante nuove piccole feature capaci di rendere il livello di sfida sempre più interessante, costringendo il player a ingegnarsi.

Filament è inoltre accompagnato da una storia che fa da collante, la quale viene raccontata attraverso il mondo di gioco man mano che si prosegue. Siamo davvero curiosi di provarlo in modo più approfondito.

Trine 4

Trine 4 è il quarto capitolo di una saga che è stata capace di creare la sua nicchia di appassionati. Il gioco mette insieme meccaniche platform, puzzle e action in modo tale da creare un prodotto divertente e scanzonato.

Trine ci mette nei panni di 3 personaggi: il mago, la ladra e il cavaliere, ognuno dei quali con particolari abilità. Anche qui ci troveremo spesso e volentieri a dover aguzzare l’ingegno per poter proseguire nel gioco.

Inutile dire che come sempre in questa saga, il level design è sempre di ottimo livello e la varietà non manca. Se siete appassionati di puzzle-game non potete farvelo scappare.

Cris Tales

Cris Tales è un particolare RPG ispirato ai grandi classici giapponesi del genere, come ad esempio Chrono Trigger e Final Fantasy VI. Una vera e propria lettera d’amore ai cult che hanno definito un genere, ma il titolo propone la sua particolare aggiunta che lo rende davvero originale.

Il sistema di base è quello classico di un RPG a turni in cui saremo chiamati a gestire il nostro party, gli oggetti e a completare quest. Ma la vera particolarità risiede nei poteri della protagonista che è capace di vedere contemporaneamente il passato, il presente e il futuro degli eventi.

Questa sua caratteristica, non solo rende molto varia ed originale la modalità di completamento delle quest, ma aggiunge anche degli elementi in più al combat system.

Vi facciamo un esempio, se avvelenate o bruciate un nemico comincerà a subire danni nel tempo, ma se lo mandate nel futuro? Tutto il danno sarà già stato arrecato e non dovrete aspettare altri turni. State combattendo contro un draghetto? Mandandolo nel passato tornerà ad essere un uovo, così da essere sicuramente più vulnerabile.

Cris Tales potrebbe essere quindi un moderno cult nel rispetto della tradizione JRPG nipponica. Il titolo è in sviluppo per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Rock of Ages 3

Rock of Ages 3 è un particolare titolo in cui il nostro obiettivo sarà quello di completare dei tracciati distruggendo tutto quello che ci capiterà a tiro. Per fare ciò saremo al comando di un enorme macigno di roccia pronta a farsi strada schiacciando ogni cosa.

La caratteristica più importante di questo nuovo capitolo è sicuramente l’editor, grazie al quale ogni giocatore potrà creare e condividere i propri tracciati con i giocatori di tutto il mondo.

L’editor riesce ad essere estremamente potente e allo stesso tempo intuitivo per i nuovi giocatori. Il gioco presenta in oltre anche delle modalità multiplayer in cui partecipare fino a 4 giocatori contemporaneamente.

Lo speciale finisce qui, ma vi invitamo a leggere il nostro sguardo in anteprima di Cyberpunk 2077 e Remothered: Going Porcelain ed inoltre i nostri provati di Marvel’s Avengers, Darksiders Genesis e Blair Witch.

 

Tags
Vedi altro

Mattia Incoronato

Classe '98, appassionato fin da piccolo da videogiochi e tecnologia, studente universitario presso la facoltà di informatica di Camerino. Patito della DC Comics, del cinema e del rap italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close