Guide & Soluzioni

Pokémon Masters – Guida alle Unità e ai Ruoli

Capiamo un po' come funzionano le Unità e i Ruoli!

Pokémon Masters è caratterizzato dalla meccanica delle Unità, ossia la combinazione di un allenatore e del rispettivo Pokémon.

Le Unità ricoprono uno dei punti più importanti del titolo, dato che la nostra squadra sarà formata da 3 Unità.

Se siete interessati invece ad altre guide, potete consultare la nostra wiki con tutte le nostre guide su Pokémon Masters!

Statistiche e rarità

Ogni Unità dispone di una rarità, rappresentata da un numero di stelle che varia da 1 a 5 e ne rappresenta il potenziale.

Tuttavia, è anche possibile aumentare il numero di stelle tramite gli Uniticket, strumenti non proprio facili da ottenere!

Per quanto riguarda le statistiche, siamo di fronte alle stesse presenti nella serie principale, ma con alcune dovute differenze:

  • PS: i punti salute che avremo a disposizione. Una volta esauriti il Pokémon sarà esausto e non potrà più combattere per il resto dello scontro.
  • Attacco: influenza i danni di tipo fisico inflitti.
  • Difesa: la resistenza del Pokémon agli attacchi fisici.
  • Attacco Speciale: influenza i danni speciali, quindi non fisici.
  • Difesa Speciale: stessa cosa della Difesa, ma per gli attacchi speciali.
  • Velocità: a differenza della serie principale, questo valore influenza la velocità con cui si ricarica la barra delle mosse in battaglia.

I ruoli delle Unità

Le Unità possono avere 3 diversi ruoli, in base alle loro statistiche:

  • Attaccante: Attacco e Attacco Speciale alti, ma pochi PS. Sono i cosiddetti “glass cannon”, cioè unità estremamente potenti ma anche fragili! L’esempio perfetto è il protagonista con Pikachu.
  • Aiutante: molti PS e versatile nelle difese al costo di un ridotto potere di attacco. Sono buone Unità se vi serve qualcuno in grado di reggere più colpi. Misty e Starmie sono un esempio.
  • Tecnico: come suggerisce il nome, sono Unità diverse dalle due citate in precedenza. Si basano sull’infliggere status alterati e affini. Agatha e Gengar sono l’esempio perfetto, anche se ad inizio gioco avrete Brock come unica unità di questo tipo.

Consigliamo di incentrare il vostro team su un Attaccante e di usare il prima possibile le mosse degli Aiutanti per goderne da subito. Accompagnate il tutto con un buon Tecnico per indebolire ulteriormente il nemico e aprire la strada al vostro Attaccante.

Unica avvertenza, cambiate la vostra Unità di ruolo Tecnico in base al tipo di nemico che affronterete!

Potete anche consultare la nostra guida alle Evoluzioni per avere un’idea più chiara su come comporre il vostro team! Se invece cercate delle informazioni più generiche, ecco il nostro articolo riassuntivo.

Tags
Vedi altro

Marco Giordano

Grande fan dei generi di stampo orientale, predilige quasi ogni genere purché motivato da scelte estetiche o da una trama solida. Attratto non solo dal lato informatico dei videogiochi, ma anche dal loro aspetto stilistico ed economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close