NewsPersona 5 Royal

Royal Experience – Sony afferma l’importanza della serie “Persona”

Tutto quello che c'è da sapere sul grande evento della serie Atlus

Durante il Royal Experience dedicato a Persona 5 Royal sono stati trasmessi in diretta gameplay del gioco, performance musicali e un teaser di Persona 5 Scramble.

Un evento pieno di sorprese e contenuti

L’evento di apertura non è stato trasmesso in streaming, sebbene vi abbiano partecipato personalità chiave di Sega, Atlus e Sony.

All’inizio, il direttore di Atlus Naoto Hiraoka è salito sul palco e ha ricordato il fatto che Persona 5, a tre anni dalla sua uscita, ha ricevuto numerosi premi e un adattamento animato, ringraziando i fan per il supporto.

Noto Hiraoka il direttore di Atlus

In seguito è apparso il compositore di Atlus Shoji Meguro, che ha lavorato alle musiche di Persona 5 Royal, insieme al character designer Shingeori Soejima e al produttore Kazuhisa Wada.

Meguro ha parlato del fatto che lo staff più giovane si è dimostrato particolarmente attivo e per questo motivo è presente una mole di contenuti profonda nel titolo. Soejima ha espresso la sua gratitudine per essere stato coinvolto in questa IP così a lungo, e che da qui in poi le cose si faranno ancora più esaltanti.

Wada ha affermato che la “master ROM” (o la versione finale/gold del gioco) è stata presentata a Sony Interactive Entertainment (SIE) tramite Sega Games appena prima l’inizio dell’evento.

In ordine da sinistra: Shoji Meguro, Kazuhisa Wada e Shigehori Soejima

Atsushi Morita, presidente di Sony Interactive Entertainment Japan Asia, è poi arrivato come ospite. Sostenendo che la serie Persona non è solo importante per Sega/Atlus, ma anche per SIE in quanto esclusiva dell’azienda, ha affermato:

La serie Persona è una delle IP giapponesi in grado di competere a livello internazionale.

La IP ha accompagnato PlayStation fin dal suo debutto nel 1996. Spero di poter continuare il nostro cammino insieme in futuro.

Atsushi Morita

Infine, il presidente e CEO di Sega Holdings, Hideki Okamura ha discusso sul fatto che Atlus è un’esistenza unica che spicca in originalità all’interno di Sega Group. Okamura ha anche commentato sulle 2,7 milioni di vendite in tutto il mondo raggiunte da Persona 5, e le 10 milioni di copie totali vendute.nella serie. Ha affermato che la serie potrebbe essere intitolata come RPG rappresentativo in Giappone.

Hideki Okamura

La parte successiva dell’evento è stata poi trasmessa in diretta streaming.

Il Royal Experience si è concluso con il team Atlus al completo, e il produttore Wada che ha espresso la sua gratitudine verso i fan della serie Persona. Ha concluso l’evento dicendo che l’intero team continuerà ad affrontare nuove sfide, e ad offire più cose interessanti per tutti.

Foto dell’evento

Più di cento persone sono state invitate a prendere parte alla celebrazione e a giocare una versione demo di Persona 5 Royal.

Foto della sede:

Caroline e Justine erano posizionati all’entrata. Lungo il corridoio per il palco principale sono state sparse illustrazioni da Persona 5.

Il palco. Il retro è fatto di vetro, per permettere la vista sullo skyline.

Era presente un angolo in cui giocare a freccette prima dell’inizio dell’evento.

I visitatori potevano sedersi e giocare a una demo di 15 minuti di Persona 5 Royal ambientata a Mementos, nella quale i giocatori potevano provare con mano i cambiamenti al combat system.

Un originale cocktail analcoolico è stato servito all’evento a immagine di Persona 5 Royal, preparato con fragola, lampone e e mirtillo rosso.

Persona 5 Royal uscirà in Giappone per PlayStation 4 il 31 Ottobre 2019 e nella primavera del 2020 anche in America ed Europa.

Nel frattempo, se non lo avete ancora fatto, vi consigliamo di dare un’occhiata ai teaser dedicati a Ryuji Sakamoto, dove son stati annunciati i Persona finali, e al Protagonista.

Per saperne di più su Persona 5 e la serie di Persona in generale, vi invitiamo a leggere la nostra recensione del gioco e il nostro articolo di approfondimento sulla serie.

Fonte: Persona Central

Tags

Antonio Castriotta

Appassionato di molti generi, maestro di nessuno; si è cimentato nel mondo videoludico fin dalla più tenera età e conta di rimanerci ancora per molto tempo. Non sfidatelo in videogiochi che possiede se ci tenete alla vita.

Lascia un commento

Close