RecensioniVideogames

WRC 8 FIA World Rally Championship – Recensione

Sporcatevi le gomme tra asfalto e terreno e salite in pista!

I ragazzi di Kylotonn dopo due anni dal precedente capitolo tornano in pista con il nuovo WRC 8.
Sarà riuscito il team a distaccarsi dai capitoli precedenti dai risultati mediocri? Scopritelo insieme a noi per scoprire cos’ha da offrire WRC 8 agli appassionati di Rally.

Un nuovo inizio

La principale novità per il nuovo capitolo dedicato al Rally è legata alla presenza della modalità carriera, strutturata molto meglio rispetto alle sue versioni precedenti. Dopo aver selezionato il nostro nome e la nazionalità del nostro alter ego,il gioco consente di partire dalla Junior WRC o di alzare subito la difficoltà con la WRC 2.

Home di gioco

E’ stato aggiunto un sistema di progressione che lega i risultati ottenuti ai vari eventi, in cui il punteggio sarà direttamente proporzionale al grado di soddisfazione della scuderia con la quale abbiamo il contratto di stagione.

Questa però non sarà l’unica novità introdotta: avremmo infatti anche il lato gestionale, dove ci occuperemo della diretta gestione del nostro team e dei futuri eventi a cui parteciperemo.

Accedendo all’area dedicata si può gestire il proprio team secondo le nostre preferenze, scegliendo i membri con le caratteristiche che più preferiamo. Essi saranno suddivisi in schede contenenti i livelli di abilità e il costo richiesto da ogni membro.

Gestione team

Ogni specialista invece viene associato a delle carte che devono essere inserite negli appositi slot. Saranno presenti come specialisti i ruoli di Meccanico, Ingegnere, Agente, Meteorologo, Fisioterapista e Direttore finazinario.

Tutti presenteranno un livello di stanchezza e, se raggiungeranno lo 0, smetteranno di far parte del nostro team in automatico. Sarà necessario gestire bene i sostituti per evitare che ciò accada ed utilizzare l’evento “Riposo” per far recuperare la barra della stanchezza.

All’interno dell’officina si ha modo di organizzare il proprio calendario eventi, potendo impostare le attività durante i giorni di preparazione prima del campionato. In quei giorni sarà possibile riposarsi oppure scegliere di allenarsi.

Calendario eventi WRC 8

Ci saranno poi le prove Costruttori, che saranno utili per migliorare la propria reputazione all’interno del team o delle case automobilistiche, gare storiche a bordo di auto leggendarie, o anche eventi in condizioni estreme, dov’è necessario pilotare il veicolo il più lontano possibile pesantemente danneggiato ed in condizioni di meteo non favorevoli.

Vi è inoltre presente un albero delle abilità che si dirama in specialistiche dov’è possibile aumentare i seguenti campi: team, squadra, prestazioni e affidabilità.

Comparto tecnico

A differenza del predecessore in questo capitolo ci ritroveremo con 102 percorsi da percorrere, ambientati in 14 paesi diversi.Questa volta avremmo più scelta per gestire i nostri settaggi della macchina, anche se risulteranno comunque leggermente limitati.

Il feeling alla mano adesso è molto più da simulazione rispetto ai precedenti, con una fisica migliorata e che non lascia impuniti errori fatti in gara. Infatti anche un semplice salto mal assestato sarà capace di farci perdere il controllo della vettura.

Il meteo influirà molto sull’esito della gara, andando a toccare la manovrabilità del veicolo.

Il comparto tecnico risulta uno dei pochi punti a sfavore del gioco, a partire dai 30 FPS nella versione PlayStation 4 ed una grafica ambientale non troppo curata nei dettagli; tra i difetti si va ad aggiungere una profondità visiva limitata, che spesso può causare problemi durante i percorsi.

Tirando le somme

Il prodotto creato dai ragazzi di Kylotonn risulta un tentativo ben riuscito nel migliorare la formula di WRC, a partire da una fisica migliorata e la modalità carriera con alcuni aspetti gestionali da apprezzare.
Il sistema di pilotaggio regala un feeling migliore rispetto al capitolo precedente, risultando piacevole da guidare.

Peccato per il comparto grafico che, anche in questo capitolo, pecca di qualità.

Nel complesso riuscirà a farsi piacere dai vari appassionati di Rally e non, dimostrandosi un capitolo molto più avvincente rispetto i precedenti.

WRC 8 FIA World Rally Championship

Riassumendo

WRC 8 FIA World Rally Championship si presenta maturato rispetto i suoi predecessori, con i suoi miglioramenti alla fisica e aggiungendo novità che prolungano la durata.

Peccato però per il comparto tecnico che non eccelle su PlayStation 4, a partire dalla grafica e i 30 fps fissi su console.

Overall
8/10
8/10

Pros

Modalità Carriera

Aggiunta del meteo dinamico

Fisica migliorata

Cons

Comparto grafico carente

30 FPS

Danni delle vetture poco presenti

Tags

Lascia un commento

Close