News

Final Fantasy VII Remake – Introdotta la “Classic Mode” al TGS 2019

Venti minuti di gameplay pieni di contenuti

Square Enix ha rivelato un lungo gameplay trailer al Tokyo Game Show 2019, con moltissime novità, tra cui la Classic Mode, che riporterà la barra ATB.

Il titolo potrà essere giocato in modo simile all’originale

Tra le più grandi novità introdotte allo stand di Square Enix è stata quella della Classic Mode. Questa permetterà di giocare interamente il titolo con il particolare sistema a turni dell’originale Final Fantasy VII. Riapparirà infatti la barra dell’Active Time Battle, o ATB.

Vi consigliamo inoltre di leggere il nostro articolo sui vari trailer rivelati al TGS per sapere di più sul titolo.

Per sapere tutto ciò che è stato presentato durante il “Final Fantasy VII Remake Special Stage“, vi riportiamo il recap fatto da Square Enix stessa tramite il suo Twitter.

Abbiamo dato un’occhiata sia alla modalità “Facile” che a quella “Normale” [del titolo] tramite il menù opzioni, e il producer Yoshinori Kitase ci ha poi mostrato un nuovo sistema di combattimento, chiamato “Classic Mode”.

Nell’originale Final Fantasy VII, dovevate aspettare che la barra ATB si riempisse, per poi scegliere una mossa per attaccare. Con la Classic Mode in Final Fantasy VII Remake il nostro team ha ricreato lo stesso stile di gioco!

Nella modalità standard, la barra ATB si riempirà colpendo ripetutamente i nemici, ma nella Classic Mode questo aspetto del gameplay sarà gestito automaticamente. Il giocatore non dovrà fare nulla e il personaggio combatterà da solo, caricando la sua barra ATB.

Quindi chiunque giocherà Final Fantasy VII Remake in Classic Mode non dovrà preoccuparsi della parte basata sull’azione del sistema di combattimento, e potrà invece concentrarsi sul selezionare comandi, permettendo di giocare Final Fantasy VII Remake come se fosse un classico RPG basato sul controllo dei menù.

Dopo aver mostrato i combattimenti in Final Fantasy VII Remake, Kitase-san ha introdotto uno degli elementi che abbiamo potuto vedere per la prima volta qualche giorno fa nel trailer di Final Fantasy VII Remake al TGS – Il minigioco degli Squat, e il nostro presentatore ha giocato molto bene!

Infine, abbiamo potuto vedere più da vicino una delle bossfight del gioco. In questo segmento abbiamo visto Cloud, TIfa e Aerith combattere Aps nelle fogne di Midgar.

Gli attacchi base di Aerith sono a lunga distanza, e schiacciando triangolo attiverete la sua abilità unica “Tempest”. La sua “Holy Circle Ability” crea un’area sulla zona di combattimento, e ogni magia usata in quell’area si caricherà più velocemente.

Durante il combattimento, Cloud aveva la “Materia d’Invocazione” di Ifrit equipaggiata. E con questa, gli attacchi di Cloud hanno caricato la sua “Barra d’Invocazione”.

Con la barra d’invocazione piena, abbiamo visto Cloud evocare Ifrit, che è rimasto sul campo di battaglia.

Le Invocazioni di solito sono controllate dall’IA, ma abbiamo visto Cloud usare la sua barra ATB per far usare a Ifrit le sue abilità speciali, come “Flare Burst” e “Crimson Drive”.

Ifrit è rimasto sul campo di battaglia combattendo finchè la barra d’invocazione di Cloud non si è esaurita, e a quel punto ha usato il suo attacco finale: Hellfire!

Ogni personaggio può equipaggiare fino ad una Materia d’invocazione, e mentre giocherete Final Fantasy VII Remake deciderete quale Summon equipaggiare, in base al campo da combattimento e al nemico.

Vi ricordiamo che Final Fantasy VII Remake uscirà su PlayStation 4 il 3 Marzo 2020.

Fonte: Gematsu

Tags

Artem Nemchynskyy

Giocatore fin da piccolo, ha sviluppato attrazione per diversi generi videoludici, in particolare titoli provenienti dall'oriente. Adora gli RPG, con una predilezione per il Dark Fantasy e le scelte multiple. Non disdegna niente e cerca sempre di espandere i propri orizzonti.

Lascia un commento

Close