RecensioniVideogames

NBA2K20 – Recensione del nuovo capitolo di Basket

Torniamo in campo con il nuovo titolo NBA!

Visual Concepts non smette di stupire anche quest’anno con il suo nuovissimo titolo NBA. Il livello tecnico di questa serie dedicata al Basket è sempre stato il punto forte che ha portato NBA2K ad essere uno dei brand sportivi più seguiti delle ultime generazioni.

La serie di NBA2K ha sempre puntato alla fedeltà di riproduzione e al realismo. In questo titolo della serie possiamo notare dei miglioramenti netti, scoprite insieme a noi cos’ha da offrire NBA2K20.

Di nuovo in campo!

NBA2K20 è un gioco sorprendente che mira a creare la riproduzione più fedele possibile di una partita di basket reale e ci riesce egregiamente.

Footwork, dribbling, sistema di collisione, tutto ciò che in un gioco sportivo speri di trovare è presente e nel complesso riesce bene a creare un sistema di tutto rispetto.

Quest’anno il team di sviluppo non ha badato a spese a quanto pare, infatti il titolo presenta non solo un gameplay eccellente ma anche una modalità carriera degna di nota. Il cast è di tutto rispetto, difatti troviamo diversi nomi degni di nota tra cui Idris Elba, Rosario Dawson, Jaleel White e ovviamente diverse leggende del basket americano come LeBron James.

Novità per questo titolo della serie è l’introduzione della lega femminile di basket, modalità di gioco decisamente interessante e che mancava nei capitoli precedenti.

Uno dei difetti peggiori che colpisce il tutolo è la presenza delle microtransazioni, che vanno a nuocere un gameplay cosi fluido.

Un punto dolente

Il punto dolente del nuovo NBA è l’introduzione delle slot machine.

In questo capitolo si può giocare d’azzardo per ottenere bonus e vantaggi per la modalità MyTeam. Quest’elemento purtroppo va a sbilanciare il gioco e senza tale aggiunta il capitolo avrebbe raggiunto quasi la vetta della perfezione in ambito sportivo.

In un gioco PEGI 3+, elementi di questo tipo risultano inaccettabili, ma purtroppo quando un brand raggiunge una massificazione delle vendite è quasi prevedibile che sfoci nelle microtransazioni.

Le loot boxes non sono una novità, anzi, ma questa costante rischia di frenare lo sviluppo e in generale abbassa la qualità dei titoli.

“Zero to hero”

Il punto di forza di possiamo trovare nella modalità“My Carreer”.

In questa modalità vestiremo i panni del nostro giocatore personalizzato, creandone un archetipo con statistiche, ruoli ideali e in generale abilità in cui eccelle.

Il tutto si presenta con una personalizzazione approfondita, cosi da lasciare al giocatore la piena libertà per il proprio personaggio. Le statistiche sono il vero punto forte di queste personalizzazioni.

Possiamo decidere se eccellere nei pressing, nei tiri liberi, nei tiri da tre punti, nei tiri sotto canestro, nelle azioni di sfondamento e quant’altro.

Tra tutte le modalità di gioco, questa risulta la più divertente tra tutte e merita quantomeno di esser provata, inoltre insegna le basi del gameplay di NBA2K20, fungendo da tutorial.

MyLeague e la scarsità di miglioramenti

Questa modalità non ha ricevuto molti miglioramenti rispetto alle precedenti edizioni.

MyLeague è così poco ispirata che è difficilmente definibile una modalità, ha ben poco da offrire, una modalità poco ispirata e priva di innovazioni: non puoi prendere o scambiare giocatori, ad esempio.

Si mostra anche con delle cose positive, come la possibilità di decidere se vincere o perdere un match durante la simulazione e qualche smussamento della qualità della vita in game, ma il tutto risulterà molto limitato.

Non ha ricevuto le cure che meritava sicuramente ed è un gran peccato, un’occasione persa per una modalità che prometteva molto bene. Tutto questo, farcito anche con la presenza delle Slot Machines per la modalità MyTeam non mettono in buona luce questo lato del gameplay che poteva dare molto ai fan fedeli della serie.

In conclusione

Chiudiamo dicendo che questo titolo, tralasciando i suoi gravi difetti, è sicuramente una delle incarnazioni migliori dell’NBA e in generale uno degli sport games migliori dell’anno.

Una carriera molto bella, un gameplay fluido e coinvolgente, una colonna sonora gradevole con i brani commerciali più famosi degli ultimi due anni rendono il gioco meritevole quantomeno di una prova a casa di un amico.

Giocare online non è proprio ideale, in quanto potresti trovarti contro persone che hanno acquistato tramite microtransazioni dei vantaggi non indifferenti, sbilanciando il gioco. Ma giocato in multiplayer locale sul divano di casa è decisamente un’esperienza molto divertente.

Altamente consigliato a chi ha molti amici che seguono questa disciplina e a chi ha voglia di un’esperienza videoludica semplice da approcciare ma che non smette di metterti alla prova. Altamente consigliato agli esperti di basket e anche agli amatori meno incalliti. Un gioco divertente, senza alcun dubbio.

La sua pecca peggiore sono le slot machines ma non sono una meccanica obbligatoria, anzi è altamente opzionale ma non nascondiamo i grossi vantaggi che può portare a chi ne usufruisce. Sbilancia ma non troppo.

Il gameplay è reso molto più fluido ed ha un impatto più realistico rispetto al precedente titolo. C’era da aspettarselo da una serie il cui punto forte è, appunto, il gameplay puro.

Vale la pena giocarlo? Si, assolutamente, se siete dei fan della disciplina. No se non ne capite le regole o le fondamenta.
Se siete curiosi ma non vi ispira, vi consiglio di aspettare gli sconti per darci un’occhiata o di provarlo a casa di qualcuno che lo possiede.
Se siete fans, compratelo, è sicuramente un esperienza fantastica se riuscite a sopportarne i difetti.

NBA2K20
Voto
7.5/10

Riassumendo

NBA2K20 è un videogame che tenta di approcciarsi ai nuovi appassionati di basket e anche ai veterani del genere. Si presenta con un comparto tecnico di tutto rispetto, rendendo l’esperienza più immersiva.

Con un gameplay semplice e intuitivo sarà a portata di mano di tutti, unica nota dolente del gioco è una forte presenza delle microtransizioni.

Pro

Grafica curata nel dettaglio

Gameplay semplice e intuitivo

Personalizzazione

 

Contro

Caricamenti lunghi

Microtransazioni

Bilanciamento non dei migliori

Tags
Vedi altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close