FeaturedGuide & Soluzioni

Code Vein – Come sconfiggere tutti e 17 i boss

Ecco come affrontare al meglio i combattimenti!

Code Vein è finalmente uscito! Il titolo creato dalla geniale mente di Hiro Yoshimura, offre a livello di sfida dei boss una discreta scala di difficoltà. Noi di GameIndustry.it abbiamo quindi ben pensato di realizzare una guida completa che vi illustrerà il modo migliore per affrontarli.

ATTENZIONE: le strategie qui illustrate sono state pensate per il combattimento in solo, perciò nel caso vi portiate dietro un NPC o un altro giocatore, rischiate di abbassare notevolmente il livello di sfida dei primi boss

Oliver Collins

Oliver di Code vein

Oliver Collins è il primo boss che vi troverete ad affrontare in Code Vein. Il combattimento sarà formato da due fasi, nonostante ciò, non richiede particolari strategie per essere affrontato.

E comunque consigliabile arrivare almeno a livello 3 per reggere al meglio i danni inferti da questo Boss, ed equipaggiarsi il Codice Sanguigno Combattente cosi da infliggergli ingenti danni tramite l’utilizzo di un’arma a due mani.

Prima fase della battaglia: Oliver vi attaccherà con il suo martello e randomicamente con un attacco in salto per poi sferrare un attacco dal basso; quando accade questo, rotolate verso di lui per schivare l’attacco e posizionarvi dietro di lui per attaccarlo.

Seconda fase della battaglia: Oliver si trasformerà effettuando intorno a sé un attacco AoE. In questa fase il boss farà largo uso dell’attacco AoE che verrà segnalato da alcune scintille rosse e di una combo da tre colpi, sfruttate l’apertura di questa combo per eliminarlo velocemente.

Farfalla del delirio

Farfalla del delirio di Code Vein

Per affrontare questo boss al meglio è consigliabile essere almeno al livello 14 e avere la migliore baionetta che potete recuperare potenziata a +3.

La cosa migliore da fare quando si affronta la Farfalla del delirio è di stargli costantemente vicini cosi da costringerla ad effettuare attacchi che la lasciano facilmente scoperta ai nostri colpi.

Se avvolge la coda, schivate l’attacco che andrà a fare rotolando verso di lei quindi attendete un secondo per vedere se effettua un altro attacco, se lo fa schivate di nuovo nello stesso modo e quindi attaccate.

Continuate così fino a quando non inizia a coprirsi con una nebbia viola, appena lo fa arretrate subito per evitare di essere colpiti dal suo attacco AoE e contrattaccate in seguito sparandole e tornando ad una distanza adatta per fare danno.

Quando il boss si ferma a fluttuare, preparatevi a schivare a destra o a sinistra per evitare il suo attacco in carica. Infine la farfalla utilizzerà 5 proiettili velenosi che potrete schivare rotolando verso di lei cosi da sfruttare questa apertura per infliggergli altri danni.

Nelle fasi più avanzate il boss inizierà a lanciare un enorme sfera velenosa, usate la baionetta per eliminarla poiché questa non scomparirà da sola e se vi colpirà infliggerà ingenti danni.

Una volta fatto ciò schivate la sua carica e continuate così fino ad eliminare la farfalla.

Despota insaziabile

Despota insaziabile di Code Vein

Nella prima fase del combattimento con il Despota, rimanete sempre di fronte a lui costringendolo ad attaccare, quindi schivate il suo attacco e contrattaccate, continuate così evitando di colpirlo alla schiena per non attivare il suo contrattacco.

Quando entra in seconda fase dovrete stare sempre attaccati alle sue spalle cosi da schivare facilmente i suoi attacchi; in questa fase ogni tanto effettuerà un attacco AoE in salto che dovrà essere schivato per evitare di subire ingenti danni.

Boia Invasore

Boia Invasore di Code Vein

Per affrontare al meglio questo boss vi consigliamo di usare come arma una baionetta e di selezionare il Codice Sanguigno del Caster, così da avere la mobilità al massimo e utilizzare le Skill Ruggito incendiante e Colpo del sangue.

Durante la prima fase dello scontro rimanete distanti dal Boia Invasore e bombardatela usando Colpo del sangue e Ruggito incendiate, in particolare quest’ ultimo gli farà un sacco di danni.

Quando vi attacca rotolatele incontro per schivarla agevolmente, grazie ai frame donati dalla mobilità veloce. State molto attenti a non avvicinarvi subito dopo che ha utilizzato il suo attacco AoE, perché rischiereste di essere colpiti dagli ultimi frame della mossa.

Infine durante la prima fase dello scontro il boss farà randomicamente utilizzo di un attacco a falce che partirà da lei e percorrerà tutto il terreno dell’area che ha di fronte, usate quindi la schivata indietro per evitare con facilità anche quest’attacco.

All’inizio della seconda fase il boia attaccherà usando delle sfere d’acqua che copriranno l’intera arena, quando lo fa, allontanatevi da lei e schivate tutte le sfere che vi arrivano addosso e rotolate verso di lei quando vi scivola incontro per evitare la sua carica.

Continuate a schivare e contrattaccare tutte le sue mosse per eliminarla velocemente.

Lupo d’argento berserker

Lupo d’argento berserker di Code Vein

Questo boss dispone di un set di mosse veloci ma facilmente schivabili a causa della loro prevedibilità. Se state usando un’arma a due mani vi consigliamo di contrattaccarlo ogni volta che lascerà scoperta la schiena per poi allontanarvi subito.

All’inizio dello scontro il Lupo ha tre attacchi, se vi trovate a distanza ravvicinata proverà ad attaccarvi tramite l’utilizzo di un attacco smash o un attacco AoE, entrambi si potranno facilmente evitare schivando di lato.

Quando gli starete lontani evocherà sotto i vostri piedi un cerchio di sangue che dopo un secondo esploderà, schivate rotolando verso di lui, quindi colpitelo una volta per poi allontanarvi subito.

Nella seconda fase dello scontro, il boss si bufferà è farà più danni per cui è altamente consigliabile evitare tutti i suoi colpi che saranno anche molto più veloci e totalmente differenti da quelli usati ad inizio scontrò.

A distanza ravvicinata utilizzerà principalmente un attacco che forma un semicerchio intorno a lui, a medio raggio farà oscillare la mazza intorno a lui e a distanza evocherà il cerchio di sangue.

Cercate quindi di stargli vicini il più possibile e approfittate, quando potete, per fargli un attacco alle spalle.

Cavaliere della regina (boss semi-segreto)

Cavaliere della regina in Code vein

La cosa fondamentale da sapere quando si affronta questo boss è che i suoi colpi di scudo sono molto veloci e difficili da schivare. Iniziate lo scontro posizionandovi di fronte al braccio che brandisce la spada cosi da triggerarlo e costringerlo ad attaccare.

Schivate i 3 fendenti di spada dogando lontano dal braccio che brandisce lo scudo e successivamente contrattaccatelo con due fendenti, è consigliabile essere equipaggiati con uno spadone potenziato a +6, quindi schivate in dietro per distanziarvi da lui.

Alla fine della combo potrebbe caricarvi con un affondo, rotolate verso di lui con il giusto tempismo per evitare questo devastante colpo.

Nella seconda fase del combattimento, il cavaliere inizierà ad utilizzare un attacco in salto, aspettate fino all’ultimo secondo prima di schivare cosi da poterlo punire sfruttando l’apertura di questa mossa.

Infine quando entrerà nella sua ultima fase, inizierà a fare una serie di cariche per tutta l’arena e una serie di tre colpi in salto che si concluderanno con un attacco AoE a forma di “+” che dopo un secondo esploderà.

Continuate quindi a schivare e a sfruttare l’apertura alla fine di questa combo per sconfiggere velocemente il boss.

Erede della cassa toracica

Erede della cassa toracica di Code Vein

Appena inizia lo scontro correte verso il boss usando le colonne come copertura. Una vola che gli sarete addosso iniziate ad attaccarlo fino a che non si preparerà ad usare il suo attacco AoE, quando lo fa allontanatevi il più possibile da lui.

È consigliabile trovarsi dalla parte opposta dell’arena, ma se per via del vostro equipaggiamento vi trovate con una mobilita lenta allontanatevi in direzione delle colonne per utilizzarle come copertura. Fatto ciò continuate a colpirlo evitando i suoi attacchi AoE.

Durante la seconda fase lo scontro si farà più difficile, ma la strategia da adottare rimarrà più o meno la stessa. Correte verso di lui usando le colonne come copertura e raggiungete velocemente il boss.

A questo punto rimanetegli attaccati alle spalle, così da evitare le sue braccia, schivate i fulmini e il sangue che il boss creerà sotto di voi. Ogni tanto il boss si teletrasporterà, quando ciò succede raggiungetelo il più velocemente possibile e continuate ad attaccarlo fino a che non lo eliminate.

Erede del respiro

Erede del respiro di Code Vein

Il modo migliore per affrontare questo boss è costringerlo ad attaccare, poiché molte sue mosse risultano molto veloci. Tenete sempre una certa distanza dal boss e colpitelo con dei Doni oscuri.

Appena l’erede vi carica usando il suo scudo, schivate poiché se vi dovesse prendere vi infliggerà un sacco di danni.

Durate la prima fase del combattimento il boss farà anche largo uso di un salto rotante con lo scudo che innescherà una combo che lo lascerà scoperto al suo termine, approfittate dell’occasione per contrattaccare.

Infine l’erede attaccherà usando un pilastro di giaccio che evocherà sbattendo la testa per terra, evitatelo e contrattaccate tramite l’utilizzo di magie o proiettili.

La seconda fase dello scontro è relativamente simile alla prima, solo che ora il boss utilizzerà un attacco AoE in linea retta e un pilastro di giaccio che vi lancerà addosso, quindi procedete come avete fatto fino ad ora per terminare questo combattimento velocemente.

Cacciatore dorato

Cacciatore dorato di Code Vein

Costringete il boss ad attaccare, schivate il suo attacco rotante e contrattaccate per poi allontanarvi subito da lui visto che successivamente userà un attacco AoE intorno a sé. Quando il cacciatore vi attaccherà usando un raggio schivatelo prima indietro e poi avanti.

Se vi carica con la sua lancia schivate a destra o a sinistra e mai verso di lui o lontano da lui perché il colpo rimane per qualche frame.

Durante la seconda fase dello scontro si bufferà e diventerà molto più veloce, l’unico modo per sopravvivere ai suoi attacchi sarà parare/schivare spesso e usare il tempo dato dal suo attacco AoE per curarsi. Dopo questa combo il boss rimarrà fermo per qualche istante, approfittatene per attaccare.

Sfruttate la finestra che vi sarà data dopo il suo mega-buff per vincere agevolmente questo scontro.

Erede dell’artiglio

Erede dell'artiglio di Code Vein

Appena inizia lo scontro il boss vi attaccherà usando una combo di due colpi, sfruttate quest’attacco per colpirlo poiché risulta parecchio prevedibile e una volta memorizzato facilmente schivabile.

Nella seconda fase, l’erede inizierà ad usare la sua spada, se utilizzate uno spadone vi basterà limitarvi a parare i suoi attacchi e contrattaccare; in caso contrario rotolate verso di lui con il giusto tempismo.

L’erede in questa fase inizierà ad utilizzare anche un teletrasporto, questo sì può facilmente schivare rotolando appena il boss si teletrasporta. Continuate ad attaccarla facendo attenzione a schivare i suoi shuriken e la sconfiggerete in un batter ’d’occhio.

Erede della gola

Erede della gola di Code Vein

Per affrontare al meglio questo boss vi consigliamo di essere equipaggiati con la Zweihander e il Codice Sanguigno Atlas. Durate la prima fase dello scontro state sempre vicino al boss, bloccate i suoi attacchi e contrattaccate.

L’Erede attaccherà ruotando su sé stessa, colpendo con le due mani in avanti e con una combo di due pugni. Sfruttate le aperture tra i vari attacchi cosi da passare velocemente alla seconda fase dello scontro.

In questa fase inizierà ad evocare dei tornado e userà un attacco AoE che partirà da sotto di voi; limitatevi a schivare questi due attacchi e continuate ad attaccare e difendervi come avete fatto fino ad ora.

Portatrice della Lama e Cannoniere

Portatrice della lama e Cannoniere di Code Vein

Questa lotta si svolge in modo significativamente diverso dagli altri combattimenti poiché i boss da sconfiggere saranno insieme. Di conseguenza prima di svelarvi la strategia per sconfiggerli vi illustriamo velocemente come ognuno di loro combatte.

Attacchi del cannoniere:

  • Una mossa AoE a distanza ravvicinata che gli coprirà l’intero corpo
  • Evocherà dei cerchi di fuoco che creano una colonna sotto il giocatore
  • Attaccherà normalmente usando un lanciafiamme
  • Lancerà una palla di fuoco ad alta velocità senza tracciamento
  • A distanza ravvicinata tirerà un pugno davanti a sé

Attacchi della Portatrice:

  • Una carica frontale davanti a lei seguita da del ghiaccio
  • Tramite un attacco AoE evoca 4 pilastri intorno a lei
  • Una normale carica
  • Combo standard a distanza ravvicinata

Consigliamo di affrontare questa battaglia insieme a Yakumo, che si dovrà occupare di distrarre la Portatrice della Lama mentre voi vi occuperete di eliminare velocemente il Cannoniere. I boss non possiedono una seconda fase, perciò, una volta eliminato il Cannoniere tutta la battaglia risulterà molto più semplice.

State solo attenti a non essere colpiti dalla carica della portatrice e nel caso veniate rianimati fate in modo che il Cannoniere non punti Yakumo.

Juzo Mido

Juzo Mido di Code Vein

All’inizio dello scontro Mido farà largo uso di un attacco in carica, una combo con la spada ed evocherà una sfera nera tracciante. Tutte queste mosse risultano facilmente schivabili, in particolare quando evoca la sfera risulta molto scoperto.

Approfittate di quel momento per attaccarlo e indietreggiate subito per evitare di essere colpiti dalla sfera.

Durante la seconda fase Mido userà un attacco con delle sfere nere che ruotano intorno al giocatore per poi esplodere e aumenterà il raggio d’azione dei suoi attacchi.

Procedete quindi come avete fatto nella prima fase per eliminarlo velocemente.

Cavaliere della Regina rinato

Cavaliere della Regina rinato di Code vein

Questo boss è semplicemente una versione potenziata del Cavaliere della Regina che aggiunge al suo arsenale una mossa di teletrasporto. Tuttavia siccome questa è molto imprevedibile il modo migliore per schivarla è rotolare fino a che non termina l’attacco.

Seguite la stessa strategia che avete usato contro il Cavaliere della Regina per sconfiggerlo velocemente.

Addetto alle reliquie

Addetto alle reliquie di Code Vein

Questo boss è una copia di Io, pertanto se vi siete portati come compagno Io stessa eliminarlo sarà un gioco da ragazzi, anche perché principalmente usa gli stessi attacchi dei nemici comuni l’unica differenza è che possiede più salute.

Re dei teschi

Re dei teschi di Code Vein

Il Re dei teschi all’inizio della battaglia si presenterà come un boss piuttosto lento pertanto approfittate delle sue aperture per colpirlo e farlo passare velocemente in seconda fase.

Raggiunta questa, il boss inizierà ad essere molto più veloce e i suoi attacchi base aumenteranno di raggio. Inoltre farà largo uso di un attacco AoE a distanza ravvicinata.

infine quando sarà al 10% della sua vita passerà alla sua ultima fase, alternate quindi schivate e attacchi a colpo singolo così da evitare i suoi colpi ulteriormente più veloci e con un raggio ancora più grande.

La vergine nata

La vergine nata di Code Vein

Lo scontro con questo boss risulta piuttosto semplice, vi basterà posizionarvi sotto di lui e sarete immuni a tutti i suoi attacchi fisici, state solo attenti a schivare i suoi due attacchi AoE a distanza ravvicinata e terminerete velocemente lo scontro.

Per questa guida è tutto vi invitiamo a leggere la nostra recensione di God Eater 3, ultimo capitolo della acclamata serie creata da Hiro Yoshimura.

Tags
Vedi altro

Mario Cofano

Appassionato di cultura Videoludica e animazione, in particolare predilige i giochi di stampo orientale. Apprezza molto quando un titolo dà la giusta importanza sia a gameplay, trama e grafica senza però eccedere troppo in nessuno di essi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close