FeaturedSpeciali

The Game Awards 2019 – I giochi vincitori di tutte le categorie

Grandi titoli in tutte quante le categorie

Giunti alla loro quinta edizione, i The Game Awards 2019 si sono conclusi dopo aver giudicato ancora una volta i titoli più meritevoli, innovativi e popolari dell’ultimo anno.

A vincere il premio di gioco dell’anno è proprio Sekiro: Shadows Die Twice, un risultato inaspettato per molti!

Già da tempo erano noti tutti i giochi nominati per ciascuna delle 22 categorie, lista che aveva fatto discutere per alcune scelte effettuate.

Vediamo quindi chi sono i vincitori dell’evento di quest’anno e quali premi sono stati assegnati.

La lista completa dei vincitori e dei premi

Una scena di gioco di Sekiro Shadows Die Twice

Game of the Year

Il titolo che ha saputo trasmettere la migliore esperienza attraverso ogni suo aspetto

  • Sekiro: Shadows Die Twice – Vincitore
  • Control
  • Death Stranding
  • Resident Evil 2
  • Super Smash Bros. Ultimate

Miglior direzione

Il titolo che ha portato la visione più creativa e le maggiori innovazioni nel campo del game design

  • Death Stranding – Vincitore
  • Control
  • Sekiro: Shadows Die Twice
  • Resident Evil 2
  • Outer Wilds

Miglior narrativa

Il titolo con i migliori storytelling e sviluppi narrativi all’interno della propria storia

  • Disco Elysium – Vincitore
  • A Plague Tale: Innocence
  • Control
  • Death Stranding
  • The Outer Worlds

Miglior direzione artistica

Il gioco che ha mostrato maggiore creatività o ha raggiunto nuovi livelli tecnici nella presentazione e animazioni

  • Control – Vincitore
  • Control
  • Sekiro – Shadows Die Twice
  • Sayonara Wild Hearts
  • Gris

Migliore colonna sonora/musica

Il titolo con la miglior colonna sonora, incluse sia i brani originali che canzoni sotto licenza

  • Death Stranding – Vincitore
  • Cadence of Hyrule
  • Devil May Cry V
  • Kingdom Hearts III
  • Sayonara Wild Hearts

Miglior comparto sonoro

Il gioco che ha saputo sfruttare al meglio il proprio design audio ed effetti sonori

  • Call of Duty: Modern Warfare – Vincitore
  • Control
  • Death Stranding
  • Gears 5
  • Resident Evil 2
  • Sekiro: Shadows Die Twice

Migliore performance

L’interprete con la miglior performance di doppiaggio o recitazione catturata col motion capture

  • Mads Mikkelsen nel ruolo di Cliff, Death Stranding – Vincitore
  • Ashly Burch nel ruolo di Parvati Holcomb, The Outer Worlds
  • Courtey Hope nel ruolo di Jesse Faden, Control
  • Laura Bailey nel ruolo di Kait Diaz, Gears 5
  • Matthew Porretta nel ruolo di Dr. Casper Darling, Control
  • Norman Reedus nel ruolo di Sam Porter Bridges, Death Stranding

Miglior gioco che ha lasciato il segno

Il miglior gioco riflessivo con un messaggio d’impatto per la società

  • Gris – Vincitore
  • Concrete Genie
  • Kind Worlds
  • Life is Strange 2
  • Sea of Solitude

Miglior gioco ancora in corso

Il titolo con il miglior supporto dopo il lancio, che continua a evolvere l’esperienza dei giocatori con aggiornamenti e nuovi contenuti

  • Fortnite – Vincitore
  • Apex Legends
  • Destiny 2
  • Final Fantasy XIV
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

Miglior gioco indie

Il gioco indie maggiormente creativo e con il lato tecnico più curato

  • Disco Elysium –  Vincitore
  • Baba is you
  • Katana Zero
  • Outer Wilds
  • Untitled Goose Game

Miglior gioco per cellulare

Il miglior titolo creato appositamente per i dispositivi mobile

  • Call of Duty: Mobile – Vincitore
  • Grindstone
  • Sayonara Wild Hearts
  • Sky: Children of Light
  • What the Golf?

Miglior supporto per la community

Il gioco che ha supportato meglio la propria community di appassionati, con trasparenza e velocità

  • Destiny 2 – Vincitore
  • Apex Legends
  • Final Fantasy XIV
  • Fortnite
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege

Miglior gioco VR/AR

Il miglior titolo giocabile in realtà virtuale o realtà aumentata

  • Beat Saber – Vincitore
  • Asgard’s Wrath
  • Blood & Truth
  • No Man’s Sky
  • Trover Saves the Universe

Miglior gioco d’azione

Il miglior gioco d’azione concentrato particolarmente sul combattimento

  • Devil May Cry V – Vincitore
  • Astral Chain
  • Apex Legends
  • Gears 5
  • Call of Duty: Modern Warfare
  • Metro Exodus

Miglior gioco d’azione-avventura

Il gioco che ha saputo meglio unire combattimento, esplorazione e risoluzione di puzzle

  • Sekiro: Shadows Die Twice – Vincitore
  • Control
  • Borderlands 3
  • Death Stranding
  • Resident Evil 2
  • The Legend of Zelda: Link’s Awakening

Miglior gioco RPG

Il miglior titolo con un focus sulla personalizzazione e progressione del personaggio

  • Disco Elysium – Vincitore
  • Final Fantasy XIV
  • Kingdom Hearts III
  • The Outer Worlds
  • Monster Hunter World: Iceborne

Miglior gioco picchiaduro

Il miglior gioco di combattimento pensato per scontri giocatore contro giocatore

  • Super Smash Bros. Ultimate – Vincitore
  • Dead or Alive 6
  • Jump Force
  • Mortal Kombat 11
  • Samurai Showdown

Miglior gioco per famiglie

Il miglior gioco per divertirsi assieme alla propria famiglia

  • Luigi’s Mansion 3 – Vincitore
  • Super Mario Maker 2
  • Ring Fit Adventure
  • Yoshi’s Crafted World
  • Super Smash Bros. Ultimate

Miglior gioco di strategia

Il miglior titolo con un focus sulla strategia, sia in tempo reale che a turni

  • Fire Emblem: Three Houses – Vincitore
  • Age of Wonders: Planetfall
  • Anno 1800
  • Total War: Three Kingdoms
  • Tropico 6
  • Wargroove

Miglior gioco sportivo/di corse

Il miglior titolo di corse automobilistiche o sportivo

  • Crash Team Racing Nitro-Fueled – Vincitore
  • DIRT Rally 2.0
  • eFootball Pro Evolution Soccer 2020
  • F1 2019
  • Fifa 20

Miglior gioco multiplayer

Il gioco multiplayer, sia cooperativo che contro altri giocatori, con il miglior design e gamplay

  • Apex Legends – Vincitore
  • Borderlands 3
  • Call of Duty: Modern Warfare
  • Tetris 99
  • Tom Clancy’s The Division 2

Miglior nuovo sviluppatore indie

La migliore software house indie che ha pubblicato il proprio primo titolo quest’anno

  • ZA/UM con Disco Elysium – Vincitore
  • Nomada Studio con Gris
  • DeadToast Entertainment con My Friend Pedro
  • Mobius Digital con Outer Wilds
  • Mega Crit con Slay the Spire
  • House House con Untitled Goose Game

Miglior content creator dell’anno

Lo streamer o il creatore di contenuti che si è distinto per un impatto importante e positivo sull’industria videoludica

  • Shroud – Michael Grzesiek –  Vincitore
  • Dr. Lupo – Benjamin Lupo
  • Ewok – Soleil Wheeler
  • Grefg – David Martínez
  • Courage – Jack Dunlop

Miglior gioco Esport

Il gioco che ha portato la miglior esperienza Esport ai giocatori ed ai fan, inclusi tornei, supporto alla community e aggiornamenti

  • League of Legends – Vincitore
  • Counter-Strike: Global Offensive
  • DOTA2
  • Fortnite
  • Overwatch

Miglior giocatore Esport

Il miglior giocatore Esport giudicato sia per le proprie prestazioni che la propria condotta

  • Kyle “Bugha” Giersdorf – Vincitore
  • Lee “Faker” Sang-hyeok
  • Luka “Perkz” Perkovic
  • Oleksandr “S1mple” Kostyliev
  • Jay “Sinatraa” Won

Migliore squadra Esport

Il miglior team di giocatori Esport giudicato sia per le proprie prestazioni che la condotta dei suoi membri

  • G2 Esports – Vincitore
  • Astralis
  • OG
  • San Francisco Shock
  • Team Liquid

Miglior evento Esport

L’evento Esport (di uno o più giorni) che ha portato la miglior esperienza ai partecipanti, ai fan presenti e agli spettatori a casa

  • League of Legends World Championship 2019 – Vincitore
  • 2019 Overwatch League Grand Finals
  • EVO 2019
  • Fortnite World Cup
  • IEM Katowice 2019
  • The International 2019

Miglior presentatore Esport

Il miglior presentatore o commentatore di eventi Esport

  • Eefje “Sjokz” Depoortere – Vincitrice
  • Eric “adreN” Hoag
  • Nu-ri “Cain” Jang
  • Fabian “GrabbZ” Lohmann
  • Kim “Kkoma” Jeong-gyun
  • Titouan “Sockshka” Merloz

Miglior allenatore Esport

Il miglior allenatore Esport giudicato per la performance più sensazionale dell’anno

  • Danny ‘Zonic’ Sørensen – Vincitore
  • Alex “Machine” Richardson
  • Paul “Redeye” Chaloner
  • Alex “Goldenboy” Mendez
  • Duan “Candice” Yu-Shuang

Così si concludono i The Game Awards 2019. Se volete saperne di più sui titoli vincitori delle varie categorie, vi invitiamo a leggere le nostre recensioni di Sekiro: Shadows Die Twice, Call of Duty: Modern Warfare, Devil May Cry V, Fire Emblem: Three HousesCrash Team Racing Nitro-Fueled.

Se volete farci sapere la vostra opinione riguardo ai titoli vincitori vi invitiamo ad unirvi al nostro gruppo community su Telegram o lasciateci un commento.

Tags

Alberto Marcuzzi

Amante dei videogiochi di ogni genere fin dalla tenera età, è inevitabilmente attratto dai titoli provenienti dalla terra del Sol Levante. Quando inizia un nuovo gioco, non è soddisfatto finché non ne ha sviscerato tutte le meccaniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close