League of Legends – Novità per TFT Mobile

Riot Games ha rilasciato nuove informazioni su TFT Mobile, la nuova modalità di League of Legends per smartphone.

A Marzo su dispositivi Android e iOS

la Modalita TFT per dispositivi mobile sarà prima accessibile ad una cerchia di utenti tramite beta ed entro Marzo verrà rilasciata per tutti su Smartphone

La versione mobile cercherà di esser del tutto simile alla versione desktop evitando così di dare vantaggi ad una piattaforma rispetto ad un’altra, come accade con Fortnite che avvantaggia gli utenti PC grazie alla combinazione mouse e tastiera.

Vediamo la versione mobile

TFT Mobile menu

Teamfight Tactis è nato su League of Legends e attualmente è accessibile dallo stesso client di LoL. Per poterlo portare su smartphone, Riot Games ha dovuto creare un menu e rivedere alcune parti grafiche e meccaniche.

La versione mobile avrà lobby normali, classificate, lista amici e la funzione inviti, in futuro verranno implementate modalità e funzionalità extra.

Graficamente parlando rispetto alla controparte su PC, TFT Mobile risulterà più luminoso e pulito per poter garantire un’ottima visione sul gioco.

TFT in game

La chat testuale viene disattivata a favore del gameplay, ma rimangono accessibili le varie emote, belletti e provocazioni. I contenuti sbloccati su PC saranno accessibili su mobile e vice versa.

Riot Games tiene a precisare che al lancio del gioco non sarà presente un negozio dove poter acquistare casse o altri oggetti.

Requisiti richiesti

Per poter giocare a TFT Mobile, dovrete avere uno Smartphone Android o iOS. Sono supportati i dispositivi Apple da Iphone 6S in su e quelli Android con 2Gb di ram e Android 5.0 in su.

Fonte: Riot Games

Avatar

Nato ad Acireale il 28 giugno del 1996, cresce con le passioni dei videogames e della pasticceria grazie anche ai genitori che gliele hanno tramandate. Due mondi completamente opposti ma che in un modo o nell’altro riesce a farli incastrare. Adora gli RPG ma non disdegna gli altri generi, soprattutto quelli mai esplorati.

Leave a Reply