News

Google Stadia – Aperto un nuovo studio in California

Nuovi titoli in arrivo per la libreria di Stadia?

Google ha annunciato di aver aperto un nuovo studio privato per produrre titoli esclusivi per Google Stadia, il suo servizio di videogiochi in streaming.

Una figura d’eccellenza alla guida

Una foto del nuovo studio aperto da Google

Il nuovo studio è stato aperto in Playa Vista, in California. Alla sua guida ci sarà Shannon Studstill, ex produttore esecutivo di God of War per Sony Santa Monica.

L’apertura di questo nuovo studio potrebbe dare un po’ di speranza agli abbonati a Stadia Pro, il servizio ad abbonamento necessario per giocare con Google Stadia, dato che al momento la sua libreria risulta estremamente scarna con soli 28 titoli a disposizione.

Ancora numerosi sviluppatori, soprattutto all’interno del panorama indie, infatti hanno dichiarato di non essere particolarmente attratti da Google Stadia. CD Project Red però ha già confermato che il suo prossimo titolo Cyberpunk 2077 verrà reso disponibile anche su questa piattaforma.

Una scena di gameplay di cyberpunk 2077

Google Stadia propone un modello di distribuzione dei videogiochi diverso dal solito, in quanto il dispositivo che si sta utilizzando si limita a comunicare con i server di Google e fornire l’immagine.

Questo vuol dire che le prestazioni vengono limitate solo dalla velocità della rete internet, e non è necessario alcun download o installazione per poter giocare.

Al momento Stadia è disponibile solo con il suo pacchetto Founder’s Edition, che include un abbonamento a Stadia Pro, un controller Google Stadia, un Google Chromecast per poter utilizzare Stadia sulla propria Smart TV, e Destiny 2 con la maggior parte dei DLC inclusi.

Nel futuro è prevista l’attivazione di una versione gratuita della piattaforma, con alcune feature rimosse e performance ridotte rispetto al servizio a pagamento. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere il nostro articolo riassuntivo su tutte le caratteristiche del servizio.

Google sembra intenzionata a non abbandonare il suo prodotto, nonostante questi primi mesi di lancio non siano stati entusiasmanti, sia per gli abbonati che per gli sviluppatori.

Fonte: VG 24/7

Tags

Alberto Marcuzzi

Amante dei videogiochi di ogni genere fin dalla tenera età, è inevitabilmente attratto dai titoli provenienti dalla terra del Sol Levante. Quando inizia un nuovo gioco, non è soddisfatto finché non ne ha sviscerato tutte le meccaniche.

Lascia un commento

Close