News

Platinum Games – In sviluppo un nuovo engine proprietario

Renderà ancora più semplice la creazione di titoli action

In un’intervista Platinum Games ha annunciato di star sviluppando un nuovo engine proprietario, al momento noto col nome di Platinum Engine.

Che caratteristiche avrà il Platinum Engine?

Bayonetta al termine di uno scontro contro un misterioso avversario

Questo engine verrà sviluppato all’interno del nuovo studio di Tokyo, aperto 2 settimane fa, ed avrà lo scopo di rendere più semplice lo sviluppo di titoli per le console di ultima generazione.

Sul suo sito ufficiale Platinum Games ha pubblicato un’intervista con alcuni membri dello staff di questo studio, che hanno spiegato gli obiettivi e le sfide dietro questo progetto.

Recentemente la compagnia ha fatto una grande serie di annunci, legati sotto al nome di Platinum 4. Oltre al nuovo studio, anche il Kickstarter appena concluso per The Wonderful 101 Remastered e il gioco kaiju supereroistico “Project G.G.” fanno parte di questo piano.

È probabile quindi che quest’ultimo nuovo titolo sfrutterà proprio il Platinum Engine, mentre Bayonetta 3 e Babylon’s Fall, in sviluppo già da qualche anno, continueranno ad usare l’engine usato in precedenza dalla compagnia.

Una scena del trailer di annuncio di Project G.G.

Durante l’intervista gli sviluppatori hanno evidenziato come la creazione di questo nuovo engine fosse fondamentale per accelerare il processo produttivo, in quanto il mercato moderno ha alzato notevolmente gli standard di qualità e le aspettative.

Adottare engine esterni era inoltre fuori discussione, in quanto mancano di alcune feature che la compagnia ritiene indispensabili, e aspettare che vengano aggiunte era una mossa troppo rischiosa, che avrebbe potuto compromettere lo sviluppo dei loro titoli.

L’obiettivo principale del Platinum Engine sarà quello di rendere più semplice l’aggiunta e la modifica di animazioni 3D ed effetti particellari, due caratteristiche fondamentali nella presentazione di un titolo hack ‘n’ slash.

Tra gli altri obiettivi c’è l’implementazione di nuove tecniche di rendering, un nuovo metodo di ricreare animazioni in motion capture a partire da un filmato preregistrato, e in generale rendere il tutto più semplice da utilizzare.

L’intervista si conclude sottolineando l’importanza data alla comunicazione tra i diversi team interni a Platinum Games, e come il nuovo engine verrà costruito seguendo il più possibile le richieste e le necessità degli sviluppatori della compagnia.

Tags

Alberto Marcuzzi

Amante dei videogiochi di ogni genere fin dalla tenera età, è inevitabilmente attratto dai titoli provenienti dalla terra del Sol Levante. Quando inizia un nuovo gioco, non è soddisfatto finché non ne ha sviscerato tutte le meccaniche.

Lascia un commento

Close