News

No Man’s Sky – Rilasciato il nuovo update Exo-Mech

Il Minotauro, migliorie grafiche e tanto altro

Hello Games ha appena rilasciato un aggiornamento per No Man’s Sky su tutte le piattaforme che aggiunge Il Minotauro, un Mech che introduce un nuovo metodo per attraversare ed esplorare i pianeti.

Se siete interessati ad altre notizie riguardanti No Man’s Sky, vi rimandiamo alla lettura dei nostri articoli sul possibile arrivo del titolo su Nintendo Switch e sul precedente aggiornamento intitolato Beyond.

Aggiunte e migliorie dell’aggiornamento

Questo nuovo aggiornamento introduce il Minotauro, un modo tutto nuovo di esplorare i pianeti. Questo avanzato Mech è dotato di un Jetpack che gli permette di scivolare e volare a suo piacimento, in aggiunta ad un avanzato abitacolo.

Il Minotauro è immune da tutti i pericoli planetari ed è in grado di raccogliere direttamente i materiali, mantenendo il suo pilota al sicuro in ogni momento. Il Raggio Minerario del Minotauro può essere aggiornato a un Manipolatore del Terreno, permettendogli di perforare direttamente attraverso la terra.

Immagine Evidenza dell'update Exo-Mech di No Man's Sky

Gli Exocraft possono ora essere aggiornati con pannelli solari per ricaricare i loro motori durante il giorno.

Tutte le scansioni eseguite da un Exocraft equipaggiato con l’Amplificatore di Segnale riveleranno tutti i punti di interesse nelle vicinanze, indicando la strada verso gli oggetti che di solito si trovano solo attraverso l’uso del Visore Analitico.

I giocatori che possiedono un astronave da mercante possono ora costruire un Orbital Exocraft Materialiser. Questa nuova e potente tecnologia consente di convocare gli Exocraft dei giocatori ogni volta che la loro astronave da mercante è presente nell’attuale sistema stellare.

L’aggiornamento ha anche migliorato il modello di illuminazione che ha permesso a certi oggetti come l’erba di sembrare più stabili di quanto visto in precedenza.

Sono state migliorate le prestazioni quando è in uso il  GTAO (Ground-Truth Ambient Occlusion), in aggiunta ad un metodo per scalare solo la risoluzione interna del gioco, in modo da poter abbassare la risoluzione senza andare ad intaccare la qualità dell’HUD.

E infine su console è stata aggiunta una opzione per disabilitare i limiti di complessità delle basi, al costo di un piccolo impatto prestazionale in quelle grandi.

No Man’s Sky è attualmente disponibile su PlayStation 4, PC e Xbox One.

Fonte: Gematsu

Tags

Andrea Falchi

Appassionato di Rhythm Games e VN, Ratchet & Clank fanboy, avido giocatore di competitive shooters come CSGO ed audiofilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close