News

VALORANT – Annunciata la data di rilascio globale per l’FPS di Riot Games

Finalmente annunciato il rilascio ufficiale

Riot Games ha annunciato la data di rilascio globale per il nuovo FPS competitivo free to play VALORANT, uscendo così dalla closed beta iniziata il 7 Aprile e con data di chiusura programmata per il 28 Maggio.

Finalmente notizie sul gioco completo

La closed beta di VALORANT si è distinta per il suo sistema d’invito, caratterizzato dalla necessità di seguire uno streaming del gioco fatto da un twitcher abilitato per avere la possibilità di ottenere una key.

Ovviamente la cosa non è immediata e nemmeno certa, c’è chi è riuscito a prendere il gioco guardando giusto un paio d’ore la live e chi invece lo ha ricevuto dopo ben 36 ore di live consecutiva.

Tutto questo escamotage utilizzato da Riot Games ha portato in cima alle classifiche della piattaforma Twitch il gioco, generando ben 1.726.074 milioni di visualizzazioni dal 7 Aprile a oggi.

Insieme all’annuncio della data di rilascio, Riot Games ha annunciato che verranno aperti ulteriori server per poter così abbassare drasticamente il ping dei giocatori. I nuovi server saranno collocati ad Atlanta, Dallas, Londra, Madrid e Varsavia.

Molte novità in arrivo al lancio

Direttamente dal comunicato stampa di Riot Games:

Il nostro obiettivo è sempre stato rendere disponibile VALORANT in quasi tutto il mondo il prima possibile, e non vediamo l’ora di poterlo fare il 2 giugno”, ha dichiarato Anna Donlon, Executive Producer di VALORANT in Riot Games. “Il lancio porta con sé standard più elevati e diverse aspettative, e continueremo a dialogare con i giocatori per onorare il nostro impegno decennale con la community globale di VALORANT. Questo è solo l’inizio del nostro viaggio, non è il traguardo

Quindi subito dopo il lancio vedremo nuove mappe, nuovi agenti e nuove modalità di gioco che andranno ad arricchire e a soddisfare le richieste della community che di giorno in giorno cresce in maniera esponenziale.

Il lancio di VALORANT sarà a parer nostro una svolta importante nella scena competitiva degli FPS, visto e considerato la diminuzione graduale di interesse da parte del pubblico nei confronti dei principali esponenti moderni del genere.

Per fare alcuni esempi, Counter Strike: Global Offensive e Overwatch, entrambi a dir poco esplosi come fenomeno di massa al loro lancio, sono al momento sempre più in calo di popolarità, oltre ad aver il primo subito diversi problemi a causa della diffusione del suo codice sorgente.

Artwork finale

Gli sforzi attuati da Riot Games per diffondere il più possibile il titolo in questo periodo di convivenza con il virus COVID-19 sono di certo encomiabili, e non vediamo l’ora di vedere cosa ci aspetterà nel gioco definitivo.

Con il rilascio del gioco in versione 1.0, tutti i progressi fatti dai giocatori nella closed beta verranno azzerati, anche se è ignoto se verranno resettati anche i personaggi sbloccati, le varie skin e regali dedicati alla beta.

Se volete più informazioni dettagliate sul gioco, vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sulle basi e sui personaggi del gioco.

Fonte: Gematsu

Tags

Gianpaolo Di Mauro

Nato ad Acireale il 28 giugno del 1996, cresce con la passione dei videogames affievolita una volta conosciuto il mondo della pasticceria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close